Media(de)mente

Oggi pomeriggio ero in macchina e ascoltavo la trasmissione Baobab, su Rai Radiouno.
Un sociologo stava parlando degli italiani che vivono coi genitori fino a tarda età.
Ad un certo punto il conduttore lo interrompe: “segnalo ancora agli ascoltatori che il Dottor Finzi è un sociologo, quindi quando dice mediamente 28, vuol dire che certe volte può essere 24 e certe altre 35″
Grazie per la segnalazione.
Io vorrei segnalare al conduttore che la media è un concetto conosciuto e utilizzato non soltanto dai sociologi, ma anche da ingegneri, panettieri, medici, impiegati del catasto e più in generale qualunque persona con un minimo di alfabetizzazione matematica.

(Visited 4 times, 1 visits today)

6 Comments

  1. No, calma, non ci sono diversi tipi di media?
    Appunto quella di cui parlava il sociologo era quella aritmetica; non mi sembra sbagliato averlo specificato.

  2. …. no comment… io sono al delirio mediatico, non ne posso piu’ delle “sciocchezze” che sparano… non so chi di voi ha visto ieri sera a “porta a Porta”… un insulto all’intelligenza! (anche a quella delle mononeuroniche amebe!)
    Ciao a tutti!

Rispondi