Da Cogne a Caronia

Ho sentito oggi pomeriggio a Caterpillar su Radio2 che il comitato dei bruciacchiati di Caronia (il paese in provincia di Messina dove le cose prendono fuoco da sole e nè scienziati né tecnici dell’enel sanno che pesci pigliare, e si insinua addirittura lo zampino di qualche esorcista) si rivolgerà alle consulenze dell’indomabile avvocato Taormina. Non so se la notizia sarà confermata, ma giusto stamattina Francesco Merlo su Repubblica aveva predetto: “un grande avvocato è stato ingaggiato dalla comunità, e non perché il Diritto possa funzionare come estintore, ma al contrario come incendiario…”. Insomma, dopo che i pompieri hanno dichiarato la loro impotenza di fronte ai misteri dell’autocombustione, gli abitanti del posto hanno giustamente pensato di contattare un incendiaro di comprovata fama, e aspettiamoci dunque scoop e rivelazioni su trame occulte e piromani misteriosi dietro l’elettricità impazzita del paesello siciliano. Fossi sul posto non mi perderei il giorno in cui Taormina interrogherà l’esorcista.

(Visited 19 times, 1 visits today)

2 Comments

  1. Lo sapevi che pare che l’autocombustione sia dovuta a scureggie particolarmente comburenti? Caso risolto, no?

Rispondi