Una bestemmia, e arriva l’operatore

I risponditori automatici sono brutti. Quelli a comando vocale sono pessimi (chi ha tentato di trovare un numero di telefono tramite il servizio vocale Telecom sa di cosa parlo).
Siete lì, intrappolati nelle opzioni in cui qualcun altro vi vuole incasellare. State perdendo tempo, a volte anche denaro.
Iniziate a perdere la pazienza, il rimbalzo tra i sottomenu sembra non finire mai.
Ecco, è a questo punto che potrebbe entrare in funzione un nuovo software, attualmente in fase di studio, che capisce quando siete arrabbiati e trasferisce la chiamata all’operatore prima che decidiate di sfasciare la cornetta.
All’operatore il gradevole compito di raccogliere gli improperi che vorrete finalmente sciorinare, ora che avete a che fare con una persona in carne ed ossa.
Wired

(Visited 24 times, 1 visits today)

5 Comments

  1. Se il risponditore automatico è stato fatto a cazzo, dovrebbe essere evidente che sfogarsi sull’essere umano che risponde serve a ben poco.
    Per inciso, si tenga presente che l’essere di cui sopra è molto spesso un povero sfigato, sottopagato, costretto ad orari assurdi, col posto di lavoro in bilico, a cui dovrebbe andare solidarietà, e non bestemmie.

    Cavaliere pallido

  2. Se il risponditore automatico è stato fatto a cazzo, dovrebbe essere evidente che sfogarsi sull’essere umano che risponde serve a ben poco.
    Per inciso, si tenga presente che l’essere di cui sopra è molto spesso un povero sfigato, sottopagato, costretto ad orari assurdi, col posto di lavoro in bilico, a cui dovrebbe andare solidarietà, e non bestemmie.

    Cavaliere pallido

  3. Cavaliere, agli addetti ai call center va tutta la mia solidarietà. La mia era una previsione, non un’istigazione.
    Conoscendo gli italiani.

  4. Proprio perché è molto spesso un povero sfigato, sottopagato, costretto ad orari assurdi, col posto di lavoro in bilico e lavora in un Call Center, vuol dire che se lo merita il bestemmione: io a scuola e all’Università lavoravo sodo e ora guadagno più di sette ingegneri uno sull’altro che si inchiappettano a trenino.
    Raccogli quello che semini, bestemmie comprese.

Rispondi