Scimmie, coglioni e self service

Come promesso: vaq

p.s.: devo calorose scuse [sì, ma giù le mani per favore] ai commentatori per averli coinvolti in un misterioso quanto sciocco valzer di apparizioni e sparizioni che ha alterato il numero degli interventi [fino ad ora 8] conteggiati fra parentesi qui sotto. per dar seguito al discorso fatto anche da loro sull’ipocrisia proibizionista che ormai impera ho messo sopra l’annunciato link alla poesiola, troppo lunga [lei] e esagerata [la mia imperizia] per poterla riportare integralmente qui su Macchia senza essere invadente, come per un tot, confesso, ieri ho fatto inavvertitamente. detto questo, non crediate, quanto scritto in calce vale sempre.


Appena scopro chi è il coglione
che ha fatto togliere la spina
ai self service 24ore che distribuivano le sigarette,
gli scrivo un posticino in rima qui su Macchianera;
e perché non s’illuda di ricorrere a querela,
sarà fatto in forma di garbata poesiola,
chè nell’espressione artistica non vale la diffama.

questo post è variabile, come il tempo, lo spazio e l’umore, in questo momento, incazzoso, dell’estensore; a sua discrezione sarà soggetto, in tutte le sue parti, compresi i commenti, a cambiamenti, correzioni, cancellature, blogghisticamente scorrette, dipendenti esclusivamente dalla scimmia del fumatore | open: 01.02.04
(Visited 9 times, 1 visits today)

3 Comments

  1. Sono stato io.
    Odio a morte tutti i distributori automatici di sigarette!!!
    In questi distributori ci sono miliardi di marche di sigarette, persino quelle che vengono da Tonga in Oceania, ma mai una fottutissima confezione di sigari Toscani!!!
    Ma che cazzo!! Mi accontenterei anche dei Toscanelli ma niente!!!

    P.S: Non è vero non sono io. Io sono un perfetto Boy Scout. Comunque se vuoi dedicarmi un post fai pure non mi offendo. O si?

Rispondi