A fior di respiro

Margherita F. scrive di sé con incredibile leggerezza e proprietà di linguaggio, al punto che è legittimo sospettare che abbia ben più dei sedici anni che dichiara, e che stia ricreando la sua adolescenza adattandola ai simboli e agli idoli di oggi (con una spruzzata di quelli di ieri: i Kinks, i Joy Division).

Margherita vive ai confini del mondo, e non fa molto altro che andare a scuola, osservare i suoi compagni e i suoi familiari, e scriverne. Scrive di sé con distacco e degli altri con acuta intuizione. Disegna piantine antropologicamente corrette della sua classe. Ha una sintassi di un’accuratezza stupefacente e un senso della frase da fare invidia a scrittori ben più consumati, posto che lei non sia davvero uno scrittore o una scrittrice in incognito.

È brava. È davvero brava. Non so se qualcuno ne abbia già parlato qui, ma merita veramente un giro. Unica avvertenza: i post tendono ad essere molto, molto, molto lunghi. Prendetevi del tempo.

(Visited 17 times, 1 visits today)

22 Comments

  1. Giulia, sospettare che la nostra abbia ben più dei sedici anni che dichiara è molto più che legittimo. Direi obbligatorio. E – posso dirlo? – la cosa mi irrita alquanto.

  2. Ti dirò: a me no. E’ scritto talmente bene che non mi importerebbe se fosse una finzione. E’ tutto molto “vero”, ecco, emotivamente vero. La sintassi mi lascia perplessa, quello sì. Mai vista una sintassi così in una ragazzina. Se ha sedici anni, è un genio autentico. Se non ce li ha, è un genio lo stesso.

  3. Giulia, ho avuto i tuoi stessi dubbi. Ah, quella sintassi! La piantina della classe poi è meglio di qualsiasi trattato sull’adolescenza sia mai stato scritto e mi ha ricordato tutti quei disegnini che sono nella prefazione dell’opera struggente del formidabile Eggers.

  4. Che importa chi sia e quanti anni abbia?
    Dovrebbe contare ciò che scrive, no?

    Voglio dire, avesse anche 5 anni e 3 mesi, sarebbe impressionante dal punto di vista di chi si occupa di apprendimento e sviluppo, ma per un lettore dei suoi post non vedo che cambi, se son belli bene, se son banali pace.

  5. La piantina della classe è davvero fantastica! Il riassunto di un mondo!!!!
    Sedici anni? Boh, non so. Magari no.
    Però non è male!

  6. dimenticate il calcolo delle probabilità: sulle centinaia di migliaia di adolescenti italiane, una che scrive così bene potrà anche esserci, no? e poi nei meandri del blog è anche visibile una sua foto. un’altra adolescente impressionante, sebbene più discontinua, è cryserica. La verità è che tutti rosichiamo pensando alla nostra adolescenza de-bloggata.

  7. Qui c’è sotto uno dei soliti noti, basta guardare la lista dei link a sinistra della pagina della “ragazzina”: Massaia 2 la vendetta.

  8. eccellente! grazie per la segnalazione.
    non capisco i dubbi sull’eta’ della ragazza. scrive molto bene, ed e’, come si suol dire, “piu’ matura della sua eta’”. ma tantissime piccole e grandi cose tradiscono inequivocabilmente la sua natura tardoadolescenziale.
    gli adulti che si fingono tardoadolescenti si riconoscono, lei non lo e’…

  9. il 30 gennaio 2004, sin dalle prime ore del mattino, il blog di Margherita F. ha registrato un certo aumento delle visite.più o meno del 620%.così, tanto per abbaiare

  10. no, direi che la margherita f. c’ha decisamente 16 anni
    posso dirlo con certezza poichè scriveva già così quando ne aveva 14 o giù di lì
    e che di “ragazzine” (anche se odiano non poco esser chiamate così, lo so bene, mi piace stuzzicarle) che scrivono in maniera fluida e corretta il web ne è pieno, anche se tutti di solito tendono ad associare adolescente/ragazzina che non sa scrivere se non di trucco, vestiti & simili

  11. la conosco. Da tanto.
    e da un po’ anche in versione live.. è lei, ha sedici anni ma è un genio.. se solo lo capisse che non deve farsi succhiare da internet.. altro che quelle stronzate di Melissa P., quelle sono costruite..
    vorrei solo questo, che staccasse da internet.. tutto qui. E anche se mi ha fatto male, sa che le voglio bene.. ha tutta la mia stima, siamo cresciuti insieme un po’, abbiamo sognato insieme.. attraverso uno schermo ed etere plastico..

    non c’entra niente, ma anche io ho aperto un blog.. ma non ce la faccio ad esprimermi come faccio su carta, sul mio moleskine.. ho paura di internet io.. scusate lo sfogo.

  12. Io a 16 anni scrivevo molto meglio di adesso ed ero assai più lucida e saggia. Brutto segno quando si dimentica come ci si sente e quanto si è adulti a quell’età ;)

  13. Veramente io a quell’età ero tutto meno che adulta. Non so tu, Mafe… ma io mi ricordo benissimo che ero una povera scema. Con un singolare dominio della sintassi, quello sì, ma che me ne facevo?

    Con tutta la gente ben oltre la ventina che ancora usa la “k” al posto del “ch”, permettetemi, ma il dubbio ci stava tutto.

  14. beh, posso dire solo povera te che conosci solo ultraventenni che scrivono con la K e nessuna sedicenne migliore di loro… io evidentemente sono stato molto piu’ fortunato.

Rispondi