Onore alla Tagliafico

ico-tagliafico.jpg
Per fortuna che nella professione c’è ancora qualcuno che ha senso del dovere, della responsabiltà insita nel fare informazione, e che – in un Paese che sembra sempre più premiare gli yesmen e le veline – un’importante professionista metta in gioco la propria posizione e credibilità denunciando il malcostume del proprio ambiente di lavoro. E’ successo alla Rai, dove il vicedirettore del Tg1 Daniela Tagliafico si è dimesso dall’incarico per un sacco di buoni motivi . Questa è la mail per scrivere al direttore del TG1 Clemente Mimun.

(Visited 21 times, 1 visits today)

9 Comments

  1. Umberto Eco scriveva di un regime dove l’ultima parola nei servizi televisivi è della maggioranza. Si dà voce a tutti ma con un ordine calcolato. Questa è una conferma.

  2. Onore per acclamare mi suona sempre un po’ stridente , non è che se ne sta abusando? Devo dire che dopo informazionecorretta perfino plauso mi suona indigesto.
    Comunque sì la Tagliafico ha addotto i medesimi motivi illustrati da Eco un paio di settimane fa’. Daltro canto dire papale papale che Mimun è un corifeo tanto solerte da far impallidire Vespa non si poteve.

  3. A questo punto vogliamo Mimun al TGCom da dopodomani, perchè se ci va domani comincia un’altra polemica sull’antisemitismo latente e io non ho più le forze….

  4. A me piace Mimun.
    E’ un bravo giornalista, lo era anche al tg5.
    E’ sempre stato equlibrato, serio, onesto.
    Per me è tutta una montatura, le conosco bene queste cose, io.

  5. meglio tardi che mai, no?
    speriamo sia un segnale di miglioramento.

    anyway, anch’io consideravo mimun una persona degna, come degno ritenevo pamparana. ma dopo averlo sentito ieri su rtl102.5 far marchette a miccichè e cirino pomicino (il ritorno dei morti viventi?) sui festeggiamenti del mezzo ventennio (non mi pare ci sia stata ombra di contraddittorio), ogni speranza di sua redenzione mi è svanita.

    mah…

  6. “QUANDO HAI L’ACQUA ALLA GOLA IN ALTO LA TESTA”
    (WLADISLAW C.LEC).Onore alla Tagliafico che ha difeso quel che resta della dignità di questo mestiere(invidio quelli del Tg1 che hanno ancora
    un Cdr)

Rispondi