Dal momento che ora è legale…

Si ricomincia: Buffone.

Per la cronaca: il Googlebombing su Giorgio Armani in seguito a questa vicenda è a metà strada. Cercando la parola Armani sul motore di ricerca, il sito del concorrente Valentino risulta 5° e la pagina del dizionario italiano De Mauro Paravia che riporta il significato della parola “mascalzone” si trova al sesto posto (cercando Giorgio Armani, invece, sono rispettivamente 3° e 4°). Inutile dire che per la buona riuscita servono altri blogger e altri link. Anche perché Luca Armani non se la sta passando granché bene.

Poi, riusciti questi, direi che si può anche smettere. Che altrimenti Google ci diventa come quelli che danno apposta informazioni sbagliate quando gliele chiedi per strada.

(Visited 99 times, 1 visits today)

8 Comments

  1. Secondo me fallisce anche questo, quelli di geocities tiran giù le pagine per un nonnulla. Molto più in fretta dei webma$ter del governo.

  2. Google: Cayman – capitali occulti
    Risultato: Il riformista
    Il capitale de il riformista è posseduto al 51% dalla cooperativa Ivo Campone srl, capitale sociale 4mila euro, amministrata da Antonio Napoli, già socio di Velardi in Paypermoon srl e Reti. La Ivo Campone ha «fini mutualistici e non speculativi» e come oggetto sociale «la finalità di conseguire continuità di occupazione lavorativa, miglioramento della professionalità e delle condizioni economiche e sociali dei propri soci, attraverso lo svolgimento delle attività previste dall’art. 1 della legge 5 agosto 1981 n. 416 e tutte le attività comunque connesse alla comunicazione ed all’informazione in qualsiasi forma la tecnologia permetta e, in particolare: a) editare testate, comprese le agenzie di informazione, b) effettuare attività di servizio editoriale per conto terzi, fornendo, in tutto o in parte, un prodotto editoriale destinato alla diffusione, c) raccogliere pubblicità, d) effettuare rassegne stampa…».

    Il 49%, invece, è detenuto dalla società Nova Editior Sociètè Anonime con sede in Lussemburgo, in Boulevard Royal 8. Come nasce la Nova Editior? Nasce da due società che sottoscrivono in parti uguali l’intero capitale: la Aqualegion ltd, sede a Londra (Queens House 55156 Lincoln’s Inn Fields), rappresentata dalla signora Luisella Moreschi, domiciliata in Lussemburgo; e dalla Walbond Investments ltd, con sede a Tortola, nelle Isole Vergini Britanniche: anche questa società è rappresentata da Luisella Moreschi. Un fatto almeno curioso. La dottoressa Moreschi, laureata in discipline economiche, è una professionista che vive in Lussemburgo e che, probabilmente, si occupa di fondare società e partecipare a consigli di amministrazione. Infatti la Moreschi è consigliere di amministrazione di Nova Editior assieme a due commercialisti di Roma: Maria Gabriella Attardi e Roberto Allocca

    Dagospia 22 Gennaio 2004

  3. “mi consenta di dissentire” uah.. uah.. uah.. Ma perchè dovremmo smettere di utilizzare il referral ranking di un sistema di ricerca? E’ già molto usato per scopi pubblicitari, se noi lo utilizziamo come strumento democratico, non vedo proprio il problema !!!

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Elenco dei complici e fautori della truffa | casosannino.com
  2. L’affare dei Boni | casosannino.com

Rispondi