La fine della GNUeconomy

Pinguino ConfusoE così, con oggi, GNU è ufficialmente e definitivamente sparito dai vostri schermi (i vecchi post del sottoscritto e degli autori che hanno concesso l’autorizzazione riappariranno in un apposito blog messo in piedi da Clarence). La vecchia url, nel frattempo, è stata dirottata sulla pagina principale del portale.
Macchianera saluta il pinguino pubblicando le varie testate che lo han visto protagonista.


Testata c°nfu§a

Crocifisso

Dada

Estate 2003

Halloween 2003

Maria

Testata Molto c°nfu§a

Natale 2002

Pinguino c°nfu§o

Pace

Ufficiale

Pinguino Selvaggio

Made with CSSTra l’altro, ora che Macchianera viaggia a pieno ritmo, è venuto il momento dei ringraziamenti: a Gianmarco, per il nome, e a SkidX per il prezioso aiuto senza il quale questo sarebbe un normale blog in html invece che realizzato interamente con l’ausilio dei CSS.

(Visited 6 times, 1 visits today)

19 Comments

  1. se posso dire la mia, da talebano degli standards e dei css… non serve quasi a niente sviluppare un sito con css, se poi il codice della pagina è affetto da “divitis”, perniciosa malattia che annulla i vantaggi di una corretta semantica. vabe’, l’importante è che almeno io capisca quello che ho detto.

  2. Comunque anche senza fare il talebano, in XHTML bisogna chiudere esplicitamente i tag vuoti, in uno dei due modi possibili, per es.:

    Esiste un simpatico validatore che aiuta a trovare gli errori, se uno ha voglia: http://validator.w3.org/
    (Ragioni per farlo immagino Macchianera ne abbia sentite, magari anche adottate).

  3. Comunque anche senza fare il talebano, in XHTML bisogna chiudere esplicitamente i tag vuoti, in uno dei due modi possibili, per es.:

    Esiste un simpatico validatore che aiuta a trovare gli errori, se uno ha voglia: http://validator.w3.org/
    (Ragioni per farlo immagino Macchianera ne abbia sentite, magari anche adottate).

  4. SAPO, sono d’accordo con te, il codice delle pagine non è perfetto, (e non è nemmeno validabile al momento), ma anche come è ora è già un guadagno. In termini di banda risparmiata e di velocità, ad esempio.

  5. Che poi volendo fare proprio i risparmiosi e anelando ad una velocità estrema, si possono usare anche i feed rss, con i quali si può leggere il blog, leggere i commenti e, con un po’ di manualità, anche scriverli..

  6. visto che CSS è bello, meglio, più veloce? ci sono ancora molti errori di validazione XHTML, ma adesso site “politically correct” anche in base alla bellissima legge (!!!) sull’accessibilità. peccato che i siti del governo non siano coì interessanti come questo.

    mancano solo i feed RSS, l’engine di MT li genera automaticamente. basta solo pubblicare l’URL.

  7. Simone, i link ai feed li trovi in basso a destra. Il bagno invece è la seconda porta a sinistra.
    SAPO, ho fatto tutto in cambio di favori sessuali da parte del gattino di G.Neri.
    Oh, d’altronde ognuno ha i propri gusti. :D

  8. oh, ma che state a di’?… non si capisce niente…il pc vi ha bruciato i neuroni? ma fatevi una passeggiata all’aperto!…
    p.s. tutta invidia… vorrei sapere usare il computer e internet come voi…

  9. una domanda,per me che sono molto ,molto,dura,mi spiegate cos’è macchianera?già avevo dei problemi con gnueconomy ma non riesco a collocarvi.giornalisti no,umoristi no boh.l’ho detto sono dura mabel

  10. Il codice per “chiudere i tag vuoti” prevede che i tag che funzionano da soli, come IMAGE, siano terminati con una barra. L’abitudine che presi quando usavo ancora Nescape 4.7x era di mettere uno spazio prima per sicurezza: così una barra orizzontale diventa <hr /&gt, un’immagine <image src=”/images/logo.png” /> e così via.
    (Vediamo che esce fuori…)

  11. poteva andare peggio. Il &gt ha perso il puntoevirgola finale, e sarebbe dovuto essere >. Quello che ancora mi sto chiedendo è se si può usare qualche tag all’interno dei commenti…

1 Trackback / Pingback

  1. zwembroeken heren

Rispondi