Poi dicono della D’Eusanio

Questa è una notizia attualmente diramata da Televideo:
“Sette persone sono rimaste uccise nello scontro frontale tra una Station wagon e una Stilo; tra le vittime anche un ragazzo di 15 anni. Nell’incidente sono rimaste ferite altre due persone, ora ricoverate all’ospedale di Foligno. Morto anche un cane pitbull”.
Datemi il giornalista, il capo-servizio e il direttore di Televideo ché li voglio presentare ai parenti di quei sette poveri cristi.

(Visited 9 times, 1 visits today)

29 Comments

  1. Anche il TG5 ha dato la stessa notizia,sottolineando che era morto anche un cane (hanno anche fatto vedere il cane morto)

  2. Anche Repubblica.it parla di un cane morto. Non capisco dove sia il dramma o lo scandalo. Quella povera bestia è morta come quelle altre sette persone. E colpisce l’attenzione del lettore/telespettatore visto che milioni di italiani amano gli animali.

  3. E che c’è di male? A me è dispiaciuto anche per il cane (e qui ci stava anche un altro pensiero che la mia misantropia riconosciuta mi porta a elaborare, ma evito, va)

  4. E’ allucinante l’idiozia degli amanti degli animali, che hanno perso ogni senso di relatività e di misura. Comunque televideo da anni è peggiorato. Io rimpiango i bei tempi nei quali andavo a dormire dopo aver letto l’ultima ora, sempre quella: ” Ucciso un pregiudicato nel Napoletano” . Ora televideo dà spazio nella pagina economica a economisti torvissimi e ultrapadronali, come Cazzola e Brunetta; la pagina 810 sulle auto è redatta da un fanatico che detesta i limiti di velocità e passa il tempo a sostenere che non la velocità la causa prima degli incidenti e poi presenta solo auto da 50.000 euro. Amo ancora la pagina del Lotto perchè dà i ritardi per ruota, ma li chiama numeri ritardati, che non sta tanto bene, e i risultati di calcio in tempo reale alla domenica.

  5. è vero i pitbull sono dei gran bastardi, ieri ne ho visto uno al super che avvelenava le bottiglie di acqua minerale

  6. Ecco, il tono da preliminare di rissa, da bulletto delle medie, che finge di non capire per sentirsi dire quello che è evidente, questo, che il post di Finestraio emana da ogni parola, dice dell’assenza di senso della misura dei c.d. amici degli animali. O bisogna spendere tempo e euretti di connessione telefonica per spiegare che un animale morto, dove sono morte 7 persone, e in un mondo in cui eccetera eccetera, è un male molto sopportabile ? Diciamo irrilevante ?

  7. mia nonna, poca scuola e molta saggezza, avrebbe detto che fra 7 persone e un cane c’è la sua differenza. Ma lei non sapeva il significato di “politically correct”.

  8. Evidentemente non sapeva nemmeno il significato di “cronaca”. Oppure vorresti dire che la notizia è apparsa titolata “Tragedia sulla Flaminia, morto un cane pittbull” e, in fondo all’articolo, “morte anche 7 persone”? No, per capirci.

  9. “Questo perchè succede sotto Natale.Fosse capitato a Luglio,avrebbero dato tutta la colpa dell’incidente al Pitbull.”
    Ecco un caso di commento migliore del post. Grazie Apathos, oltre a farmi sorridere, hai colto anche il punto della questione. Mi sembra.

  10. Però conosceva il concetto, se non il termine, di “essenziale”. E avrebbe fatto fatica a riconoscerlo in una breve di cronaca di poche righe, riferita a un incidente stradale come ce ne sono non più di due o tre all’anno, che però riesce a riportare anche della morte di un pit bull bianco. Diciamo che usare il 10 o 20 per cento del poco e dunque prezioso spazio disponibile per la news per sottolineare del cane, con tanto di razza e colore, mia nonna l’avrebbe trovato poco equilibrato. Ma sai, altri tempi, gente che con le bestie aveva avuto un rapporto quotidiano, campagnolo, poco ammorbidita da cartoni animati, letture edificanti, priva di candore e sensibilità.

  11. con tutto il rispetto per le nonne, i cristiani e i cani: ma non è il caso di sprecare un bene raro e prezioso quale l’Indigno per qualcosa di più rilevante? O non avete proprio un cazzo da pensare?

  12. Sante parole, Paolo Osservi Potremmo trascorrere proficuamente il tempo riprendendo aspramente quei perditempo che postano sui blog. Cosa dici, sarebbe un miglioramento indignarci si chi si indigna ?

  13. Stica, dici che quelle righe preziose era meglio riempirle con “c’era uno stronzo che andava a 160”? Cos’è che non hai capito della notizia, quale informazione fondamentale è stata tolta per dare spazio a un pittbull?

  14. Riposo, caporale Sticazzi, riposo: il Suo presentat-arm era perfetto. Peraltro, mi preme sottolineare che quello che risulta evidente per Lei potrebbe non esserlo per altri. Nè quello che Le pare “irrilevante”. Vivaddìo, in questo caso siamo nel campo del relativismo più spinto, e lo spazio per le mirabolanti professioni di oggettività che Lei sembra annunciare, semplicemente non esiste. Fanno bene Proserpina e gli altri “amici degli animali” (come Lei li definisce) a dolersi per la bestia morta, se questo sta loro a cuore. Inoltre, non vedo come il riferimento al cane possa oscurare il più grave lutto umano: nè nelle parole dei commentatori di questo post, nè in quelle del redattore di Televideo. Che anzi si mantiene sulla stretta cronaca, senza tentare pericolosi capovolgimenti di valori: la menzione del cane avviene in coda alla notizia, preceduta da quell’ “anche” che la qualifica come ulteriore, come meramente accessoria rispetto alla tragedia principale. Nessun accostamento, nessuna valorizzazione paritetica. Se così fosse, bisognerebbe coerentemente indignarsi per la citazione delle due auto (di una delle quali viene nominato addirittura il modello!): ma come, davanti a sette persone morte ci si preoccupa di due auto? E non si citano i nomi dei morti, ma lo si fa con il modello di automobile? Vergogna! Lapidazione! Sul “senso della misura” che lei cita, mi permetto un’ulteriore osservazione: da un lato abbiamo quanto ho scritto sopra, dall’altro chi si permette di qualificare tale comportamento come una “allucinante idiozia”: sono sicuro che sarà in grado da solo di comprendere quale delle due parti ha perso “il senso della misura”. No: in realtà sono sicuro del contrario, ma è Natale per tutti. Infine, e per quanto più da vicino mi riguarda, mi permetto di darLe del tu: sticazzi, poi mi spieghi dove sta “il tono preliminare da rissa, da bulletto delle medie” nella mia semplice richiesta di spiegazioni. Cordialità.

  15. La Cina si inabissa nel Pacifico. Affogati tutti i cinesi. Una triglia per lo spavento muore di infarto.
    Rapporto del Soldato Sticasi. comandi, sior comandante, ciò.

  16. Sticazzi tu e attentalcane ci avete fatto una figura ‘belluina’ HAhahaahHAH ha pfff ……….. ah-ehm!

  17. Ma lo vogliamo dire che l’incidente è stato causato dal gatto di casa Berlusconi che “imprudentemente” attraversava la strada non sulle strisce pedonali e alla cui vista il pitbull s’è scagliato all’inseguimento… e il resto lo sappiamo

  18. Bravo sticazzi, sempre a trollare in giro, eh? Per la cronaca, anche se tu vivi in un mondo dove solo te sei perfetto e sensibile: _a me_ dispiace ANCHE per il cane. Scusami se urto la tua sensibilità di ciula.

  19. non sono l’unico perditempo che vaga nel gnuspazio, mi pare.
    Io non sono perfetto: figurati che oso sostenere delle gerarchie fra viventi ! Quanto alla mia sensibilità, è evidente che è da ciula fuori dal tempo, dalle letturine edificanti, dalle ipocrisie dei buonini. Quelli che (vedi l’altro post) sostengono che quelli come me telefonano chiusi nelle loro BMW: ma si può essere più scioccamente schematici ? A me, che muoia una bestiaccia mi frega zero (cosa diversa dal temere l’estinzione di qualsivoglia specie animale), e mi infastidisce l’accostamento con retrogusto di equivalenza informativa fra una strage di esseri umani e la morte del cane.

Rispondi