La minchiata totale

Hanno comprato una pagina intera del Foglio.
Per pubblicizzare la “Qualità: un insegnamento da valorizzare”.
Chissà quanti soldi costa quella pagina.
Una pagina nella quale c’è una lista di 413 aziende che si sono affidate alle loro cure.
Sì, quelle cose tipo Plan-do-check-act (può essere che mi ricordi bene?) e miglioramento continuo e cliente interno e giapponeserie così. Insomma, acqua calda tutta-freni-e-frecce.
E a me vengono in mente quelle sette di invasati americani che affittano un albergo, ci mettono dentro un popolo vociante in tailleur o grisaglia, e dicono: eccellenza, anche tu puoi farcela con l’eccellenza, puoi guadagnare un mucchio di soldi se soltanto ti mettessi in testa che devi essere eccellente.
Ecco.
E noi che pensavamo che servissero meno fricassea e meno chiacchiere in questo mondo sporcaccione.
Urcocan!

(Visited 2 times, 1 visits today)

14 Comments

  1. UUAAARRRGGHH. L'”Azienda” per la quale lavoro è nell’elenco delle iscritte. Da ciò posso dedurre 3 cose: a) é davvero una cazzata b) non c’è mai fine al peggio c) noi siamo ancora senza contratto per una storia su un pugno di euro e questi buttano soldi per ‘sta minchiata. Commento finale dipendente amareggiato: ma vaffanculo, con eccellenza, sia chiaro.

  2. Ancora. No, pietà, basta col Foglio. Lo leggono in 5/6 in tutta Italia, il mio blog ha sicuramente più lettori…Attentialcane, ma tu cosa fai, lo leggi quotidianamente? Io non mi sarei MAI accorto della cosa, se non fosse stato per questo post…

  3. Di quelli di quel studio lì ho questo ricordo: due imberbi consulenti arrivano con la valigetta, dicono “bla, bla, bla, bisogna buttare via tutto, noi abbiamo il programma che fa per voi, bla bla bla, 75.000 euro”.
    Perso un cliente per manifesta incapacità.

  4. mioddio, lo slogan sulla Qualita’ dev’essere sicuramente una cripto-citazione da Pirsig… ho scoperto che la categoria dei pubblicitari e’ tra quelle da cui e’ maggiormente apprezzato “lo zen e l’arte della manutenzione della motocicletta”. e non capisco perche’, dato che tranne poche eccezioni i pubblicitari sono troppo stupidi per capire che non si tratta di un libro new-age…

  5. Secondo me sbagliate. La certificazione di qualità delle aziende è la garanzia che i lavoratori vivono in condizioni ambientali e lavorative umane. Mica poco.

  6. nonsolorossi in che film l’hai sentita questa? Perchè nell’Azienda per la quale lavoro io ti posso assicurare che le condizioni sono a dir poco ridicole. La 626 non sanno nemmeno cos’è, il rinnovo del contratto non lo abbiamo ancora e superiamo spesso il limite massimo di ore giornaliere lavorabili. E attenti a chiedermi che Azienda sia, la risposta potrebbe non piacere a molti.

Rispondi