Fermate quest’uomo

E’ facile farlo: basta leggere le parole che seguono: “Siamo scioccati e indignati per la violentissima aggressione subita nel corso della puntata di “Porta a Porta”, del 12 novembre 2003, da parte del signor Edward Luttwak , verso il quale ci riserviamo ogni azione legale. Le sue gravissime accuse al pacifismo e all’informazione non allineata di sostenere la violenza, basate sul diktat di Bush “o con noi o con i terroristi” (ventilando anche l’ipotesi di oscuramento dei nostri siti Nuovimondimedia.it e Informationguerrilla.org), sono un attacco inaudito alla liberta’ di stampa, all’indipendenza dell’informazione, a quella democrazia che e’ nostro orgoglio di popolo e conquista tanto pagata.



Siamo editori e giornalisti indipendenti impegnati quotidianamente per la liberta’ d’espressione, la pace, i diritti umani e civili. Un’attivita’ d’informazione limpida e corretta, che da voce anche alle ragioni della pace contro la guerra in Iraq, nulla ha a che spartire con nessuna forma di violenza.

Come liberi cittadini che esercitano un libero diritto, quello di espressione, denunciamo l’accaduto all’opinione pubblica, invitando a una forte mobilitazione di protesta, per la liberta’ e contro il tentativo inaccettabile di criminalizzare il dissenso.

Nuovi Mondi Media

Bologna, 13 novembre 2003

Per adesioni: info@nuovimondimedia.it

(Visited 3 times, 1 visits today)

10 Comments

  1. chiedo scusa, confesso di non aver visto la trasmissione e vorrei un aiuto per colmare quello che è accaduto e che ignoro: Giuseppe, hai un link o un rimando preciso (articolo di quotidiano, di quando, etc.) che riporti cosa ha detto e fatto E.L.? – grazie.

Rispondi