Il giallo di Firenze

mistery.jpgSi infittisce il giallo sulla morte di Rossana D’Aniello, la bancaria trovata sgozzata nella sua abitazione in via della Scala, in pieno centro a Firenze. Gli inquirenti lanciano l’appello: chi ha visto qualcosa, parli. Io non ho visto niente, ma quando il tg3 delle 19 ha detto che l’ipotesi al vaglio è quella di uno psicopatico, beh, qualcosa ho immaginato. Io scrivo thriller, quindi un certo fiuto ce l’ho. Ecco come si dovrebbe svolgere l’indagine secondo me, in una ricostruzione fittizia e letteraria. L’elemento fondamentale, stabilito dall’autorità investigativa, è che si tratti di un pazzo, di uno instabile di mente, che conosceva bene la vittima. Perché la conosceva bene? Perché l’aveva frequentata. Dove? O sul lavoro o fuori del lavoro. Una bancaria fiorentina, una che si occupa di finanziamenti, immagino. Tra le varie, bisogna prendere in considerazione la teoria che si tratti di un borderline grave, che va in banca a Firenze, insomma fa operazioni con le banche. Magari gli è andato storto qualcosa, magari la vittima sapeva di conti all’estero, di truffe, di buchi. Mistero abissale. Magari il pazzo consumava sostanze stupefacenti, mentre parlava con l’aspirata vicino al centro di Firenze. Ecco dunque, a scopo puramente narrativo, che faccio il piccolo Lucarelli e vi stendo il mio identikit…



Ci ho pensato. L’indiziato potrebbe essere lui. O forse lui. Magari bisogna considerare la maturità, l’esperienza di un killer a sangue freddo, e risalire a uno più consumato all’usura del tempo: lui.
Non so. Gli scrittori non hanno mai risolto un giallo vero: si sono limitati a fantasticare, al limite hanno offerto consolazione. Qui, però, la cronaca è davvero nera: buio fitto. Dopo i tanti crimini virtuali della New Economy, qui c’è in ballo una tragedia vera. Speriamo che non si trasformi in un “mistero d’Italia”, come l’assassinio di via Poma a Roma, di difficile soluzione perché commesso quando ancora non avevano fondato Kataweb, o quello dello smemorato di Collegno, il Bruneri scomparso a Torino, enigma inestricabile perché ai tempi non c’era CiaoWeb.

(Visited 5 times, 1 visits today)

7 Comments

  1. 1. fare ironia su gente morta ammazzata fa davvero schifo
    2. “Io scrivo thriller, quindi un certo fiuto ce l’ho” – questa e’ da antologia, delle cretinate (tipo: io lavo i cessi a Roma Termini, quindi di fisica teorica me ne intendo – con tutto il rispetto per chi lava i cessi e per i fisici teorici)
    3. appello: Berlusconi, tira fuori uno di quel milione di posti di lavoro, dallo a Genna, almeno smette di frullarci le palle con le sue paturnie da disoccupato della gnueconomy

  2. 1. non ho fatto ironia sulla donna morta ammazzata, bensì su chi non è morto ammazzato; 2. ho una certa esperienza di fisica teorica, ma anche di statica, nel senso che se costruisco qualcosa è certo che non casca giù alla prima inalazione; 3. appello: Berlusconi, tira fuori uno di quel milione di posti di lavoro, dallo a questo qua, almeno smette di frullarci le palle con le sue paturnie da disoccupando della gnueconomy.
    PS. O ci fai o ci sei. O capisci o stai zitto e fai la ninna. Metti il faccino, la prossima volta, che mica te lo cancello!

  3. “mentre parlava con l’aspirata vicino al centro di Firenze”: l’hanno uccisa a colpi di aspirapolvere?

  4. …. sarà.. ma di ironia ne vedo poca… Vabbè che la satira nasce anche come fustigazione dei luoghi comuni, ma almeno un sorriso te lo deve strappare o almeno far pensare. Sorridere non fa… pensare neppure (ma quello potrebbe essere un mio problema)… mah ….sarò mica io l’assassino e faccio il permaloso?

  5. Il caso è fin troppo facile, basta vedere la banca dove lavorava la signora: è un cliente che ha sottoscritto 4you!

    elementare

    barney

  6. Ecco, la prospettiva con cui ho postato è precisamente quella di Barney. Non era satira: era un’allegoria. Non doveva fare ridere, ma preoccupare, e non del mio stato mentale od occupazionale.

  7. Hmmmmm interesting

    zapraszamy po czadowe gry java na gry java,
    po dzwonki polifoniczne do dzwonki
    polifoniczne lub dzwonki polifoniczne”.Turnieje odbêd¹ siê w budynku Wy¿szej Szko³y Ekonomiczno-Informatycznej w Warszawie, znajduj¹cej siê na warszawskim Ursynowie, 50 metrów od stacji metra Stok³osy .” oraz po komputery laptopy notebooki
    tanie laptopy.
    You can find the best nokia ringtones and logo at
    nokia ringtones, get the best melodies for your
    nokia mobile phone “.The ultimate ringtone site, the place to download cool music ringtones. Feel free to browse through our extensive range of Nokia Polyphonic .” and get cool nokia logo at nokia logo and backgrounds now http://www.nokia-ringtone-logo.com Polyphonic ringtone at polyphonic ringtone ringtones polyphonic and monophonic
    po tapety nokia
    zapraszamy do tapety nokia po dzwonki polifoniczne sony ericsson do

    dzwonki polifoniczne sony ericsson katalog artystów dzwonki
    katalog dzwonki oraz
    dzwonki eminem .
    Hey
    gamer, Get the coolest Java Game from
    nokia java games and start
    your java games now
    For
    polyphonic ringtones Go to

    Polyphonic Ringtones

    Polyphonic ringtones industry. We offer Ringtones

    Monophonic Ringtones get
    your ringtone today.  Aslo

    True Tones – true tone.
    Get hot java games if you are a gamer

    Java Games – java games
    for gaming world the ultr

    nokia n-gage games.

    Color wallpapers you can find here

    Colour Wallpapers for mobiles
    Mobile phone games
    delivered instantly. Simply choose a java game, pay for it using sms message.
    We’ll send you a WAP bookmark from where you download the game and play over and
    over again! Be sure to check our

    Polyphonic Ringtones,

    Monophonic Ringtones 
    and

    Colour Wallpapers 

    Meble rattanowe dostaniesz w Meble rattanowe oraz rattanowe meble.
    nieruchomosci dostaniesz w nieruchomosci oraz nieruchomosci dla biznesu.
    !!!

Rispondi