In fondo era solo un gioco

Vorrei scrivere qualcosa: ne sento quasi il dovere. Davvero: quel che è successo oggi merita per lo meno un mio intervento, una presa di posizione, parole forti che siano in grado di chiarire tutte le incomprensioni che questa vicenda ha generato. So che devo in qualche modo placare gli animi, far capire quali sono le cose importanti della vita, e che questa non lo è, affatto.
Ho l’obbligo morale, ne convengo, di sedare la polemica affinché possa implodere e tornare niente dal niente che era.
Ma, per quanto motivato a voler discutere con voi gli accadimenti di questa giornata, sono stanco, e ho sonno: il post su Pappalardo eliminato ve lo scrivo domani.

(Visited 3 times, 1 visits today)

18 Comments

  1. Ma scusa, se non lo era (importante), perché riordinarlo, riaggiustarlo, scremarlo e irregimentarlo?
    Non è che poi alla fine tutte le sane idee di sinistra finiscono in un materiale pragmatismo di destra?
    Auguri.

  2. Mia madre che lo segue sempre ha commentato: “Guarda, adesso lo portano per una settimana in albergo, ma vedrai, domani si impicca in bagno.”

  3. Atterrito per l’uscita di Pappalardo, stavo giusto giusto pensando ad una cosa: la definizione di a chi andranno gli ecumenici GnuAwards sarà fatta la notte del 12 novembre, mentre il 14 novembre dovrebbe svolgersi la fantomatica GnuFesta. Non so se ci sarà la diretta televisiva, se una lan a raggi infrarossi guidata da esperti trasmetterà via internet l’evento, se le tipe del Clarendario faranno da cubiste, se Selvaggia e Proserpina faranno da vallette, se la casa del popolo di Cernusco riuscirà a contenerci tutti, ma in ogni caso mi chiedevo: ci sarà tanto di premiazione con alloro a guisa di corone per i vincitori degli Awards? Ci sarà una manifestazione dei metalmeccanici del blog iscritti alla FIUAVV (forse in un altra vita vinco)? I buttafuori saranno quelli che hanno la firma su GnuEconomy? Quanti linkshare ci vorranno per entrare nel privè?

  4. secondo me è geniale: con tutti i blogger che volevano presenziare non si sarebbe mai trovato un locale abbastanza capiente. da lì l’idea di inimicarsene una buona parte con le nuove regole antidemocratiche. Io, nel mio piccolo dico che il Neri ha fatto bene. Chi fa il gioco fa anche le regole, soprattutto se vive in un mondo di furbi e vuole un risultato un minimo attendibile. E poi gente, in questo paese per capire che la democrazia non funziona mica avevamo bisogno degli Award, no?

  5. secondo me l’Isola dei Famosi finisce cosi’: il presidente della RAI prendera’ in pugno la situazione, dato che col regolamento attuale e’ troppo facile barare e il numero eccessivo di telespettatori rallenta le trasmissioni della RAI, e nominera’ lui 5 concorrenti tra cui il CdA eleggera’ il vincitore.
    d’altronde, e’ lui il presidente della RAI, e le regole le decide lui, e basta con tutta questa ammuina.

  6. Gente…take it easy!!!!
    Non siate patetici per favore! il blog non è la vita…non è che dalla vostra vittoria dipende “un posto in fabbrica o la carriera” come hanno detto in settimana sul tg2 in un servizio sugli esami di stato in Cina!!! …O anno prox anche voi volete far parte del cast de “La miniera dei Famosi”!?!?

  7. Non so se son più divertenti i commenti spesso abbondantemente ironici dei critici o i severi e moralistici ammonimenti a darsi un contegno e a prender la questione con leggerezza.
    Comunque sia è un successo.

  8. no zio burp, che la democrazia non funzionasse lo sapevamo (il mio blog neoreazionario è dedicato proprio a questo), ma che proprio i sedicenti progressisti telematici fossero peggio dell’ultimo dei buttafuori di provincia è una cosa che gli gnuaward hanno sottolineato.

  9. ho trovato una eccellente cartina al tornasole: il concorso per migliore vignetta!
    se non ricordo male white&disturbed era primo con un vantaggio enorme sul secondo e sul terzo… se i blogger scelti come giuria rappresentano un buon campione, sufficientemente vario, non c’e’ dubbio che vincera’ w&d con lo stesso ampio margine.
    se invece rappresentano solo una sorta di consiglio degli anziani di un clubbino autoreferenziale di blogger, ci sara’ un bias verso i blog che leggono da piu’ tempo, o verso quelli di cui conoscono di persona i gestori e a cui danno il voto per simpatia, e w&d non vincera’.

    (nota preventiva: non solo non ho nulla a che fare con w&d, ma non l’ho neanche votato: ho votato coniglio cattivo, e speravo che vincesse lui. ho scelto w&d solo perche’ evidentemente popolarissimo tra i blogger, ma troppo giovane per far parte gia’ del circoletto autoreferenziale…)

  10. la cosa più preoccupante, secondo me, è lo spot pubblicitario che si vede in questi giorni: “vota per scegliere il vincitore della *PRIMA EDIZIONE* dell’isola dei famosi!!!”…*prima edizione*?? cioè, fatemi capire, vogliono fare pure il bis??? sono aperti i pronostici sui “famosi” che andranno sull’isola la prossima volta…

  11. Allora, che l’idea originale del neri di fare una votazione libera e democratica (sia nell’accesso al voto sia nelle candidature) sia andata fragorosamente a rotoli mi pare chiaro. Lui stesso lo ammette candidandola nella categoria conseguente. Evidentemente però, in my humble blogopinion, è meglio una votazione con nuove e diverse regole al posto dell’orgia di furbizia telematica che si era scatenata nei giorni scorsi e alla quale non avrei partecipato nemmeno se scaltro e scafato in elettrotruffe. Io ero felice che qualcuno mi avesse candidato, e sarei anche stato felice di andare a votare (pur non trovando mai in due vite consecutive il tempo di conoscere tutti i candidati). Però non me la meno perchè un gioco, chi lo fa fa anche le regole, se le cambia fa brutta figura, lo ammette e poi organizza una votazione che non ha nulla di democratico e nessuna volontà di rappresentare l’universalità dei blogger. E quindi è ancora più chiaro di prima che è solo un gioco. E che i suoi risultati avranno il valore che ognuno gli vuole dare. // L’isola dei famosi l’anno prossimo sarà promossa su RaiUno per questioni di audience e dato il successo che ha avuto, chissà che corte dei miracoli di vips più o meno svippati gli sta già facendo il filo per partecipare.

  12. prima che andasse tutto a catafascio avevo scritto un commento con un suggerimento costruttivo; il sovraccarico del server fece si’ che tale commento si perdesse. il succo era questo: perche’ il Neri aveva tante obiezioni a fare votazioni con registrazione? in molti concorsi e’ cosi’, e in questo caso ritengo a maggior ragione che avrebbe funzionato: se vuoi votare ti registri, indichi il tuo blog (cosi’ non puoi votare per te stesso e inoltre il Neri se vuole assicurarsi che non hai barato controlla se il tuo blog esiste davvero o se l’hai creato da sole 2 ore solo per avere un’identita’ in piu’ per votare), e puoi votare solo se sei un blogger, quindi perde di senso “mobilitare una redazione” (o anche solo i propri lettori). d’altronde, non doveva essere un giochino in cui i blogger si votavano tra di loro? e allora se io chiamo a votarmi gli amici e le zie che senso ha?
    ditemi, se lo pensate, per quali motivi questo sistema non avrebbe funzionato. l’altro sistema, quello che e’ stato adottato, si sa gia’ che non funzionava.
    (e il sistema nuovo e’ solo da ridere… non ho nulla da obiettare se il Neri elenca i suoi blog preferiti categoria per categoria, ma se e’ un concorso che senso ha dare la “scheda” agli amici? se vuole sapere il blog preferito dai suoi N amici piu’ intimi fa prima a mandargli una mail senza coinvolgere il sito…)

  13. prima che andasse tutto a catafascio avevo scritto un commento con un suggerimento costruttivo; il sovraccarico del server fece si’ che tale commento si perdesse. il succo era questo: perche’ il Neri aveva tante obiezioni a fare votazioni con registrazione? in molti concorsi e’ cosi’, e in questo caso ritengo a maggior ragione che avrebbe funzionato: se vuoi votare ti registri, indichi il tuo blog (cosi’ non puoi votare per te stesso e inoltre il Neri se vuole assicurarsi che non hai barato controlla se il tuo blog esiste davvero o se l’hai creato da sole 2 ore solo per avere un’identita’ in piu’ per votare), e puoi votare solo se sei un blogger, quindi perde di senso “mobilitare una redazione” (o anche solo i propri lettori). d’altronde, non doveva essere un giochino in cui i blogger si votavano tra di loro? e allora se io chiamo a votarmi gli amici e le zie che senso ha?
    ditemi, se lo pensate, per quali motivi questo sistema non avrebbe funzionato. l’altro sistema, quello che e’ stato adottato, si sa gia’ che non funzionava.
    (e il sistema nuovo e’ solo da ridere… non ho nulla da obiettare se il Neri elenca i suoi blog preferiti categoria per categoria, ma se e’ un concorso che senso ha dare la “scheda” agli amici? se vuole sapere il blog preferito dai suoi N amici piu’ intimi fa prima a mandargli una mail senza coinvolgere il sito…)

  14. Oddio, mi sono perso…si parlava dell’isola dei dispersi o dei voti dispersi nello GnuAward?

    Cmq La moglie di Pappacoso come personaggio dell’anno!

Rispondi