Se lo dice lui…

Spettacolare Luzzato Fegiz sul Corriere di oggi, pagina 40. Puntuale come la morte, il critico musicale del Corsera recensisce l’album del folksinger Michele Apicella, lyrics by On. Silvio Berlusconi. Testuale:

“E’ un repertorio rigorosamente sentimentale e melodico, ottimo per il piano bar un po’ decadente, con grande affollamento nei versi di luoghi comuni tipo ‘Ti penso anche quando non vorrei’, ‘Se non ci fossi io ti inventerei’.
Le canzoni, ineccepibili sul piano dell’intonazione, dell’arrangiamento e della metrica, ci rivelano un Berlusconi paroliere anima candida, amante dei sentimenti semplici, delle melodie avvolgenti (e d’acchiappo, come si dice a Roma).
Insomma un vero naïf, che ha trovato con il musicista Apicella una perfetta intesa su quel manierismo schema pizza-Vesuvio-cuore-amore-mandolino che molti stranieri (Bush, Putin?) si aspettano dagli italiani.”

(Visited 4 times, 1 visits today)

8 Comments

  1. quando sento il suo nome mi viene voglia di … di … di …strapparmi un arto pur di aver qualkosa da tirargli addosso!!!
    (cit. Joey, “Friends”)

  2. ehm.. nel locale dove fanno i migliori panini del mondo? ehm… meglio che la smetta di citar Friends ^^

  3. Non so se vi è mai capitato di ascoltare “Cordialmente” (con gli EELST) su Radio Deejay: mandano sempre in onda un suo brano molto caratteristico.

  4. purtroppo cordialmente lo fanno in una fascia oraria a me difficile da seguire ç_ç
    ma ogni tanto mi becco l’ultima mezz’ora… sono troppo forti!

Rispondi