Recidivi

Natalino Russo SeminaraOra forse sì, al secondo pezzo interamente dedicato, si penserà che ce l’abbia con TV Sette. Ribadisco che no, non è così: amo TV Sette. Sono loro che non ricambiano.

Questa settimana, dopo aver già intervistato Laurent Malek, amministratore delegato di Disney Channel che, casualmente, proprio in quel numero appariva come inserzionista pubblicitario, il settimanale diretto da Antonio Bozzo ed allegato al Corriere della Sera fa le cose in grande e – come ha già fatto in passato, ma non per questo meno immotivatamente -, riserva l’intera copertina (più due pagine interne) all’uscita del dvd DisneyIl Re Leone“. Ovvero, non un film nuovo: uno disponibile in videocassetta dal 1995.
A TV Sette potrebbero obiettare: ma il dvd ha musiche e contenuti speciali. Beh, allora si, capisco la portata dell’evento.

Nulla di nuovo, invece, sul fronte Giacomo Airoldi. A suo insindacabile e inspiegabile giudizio, infatti, questa settimana sono in salita: Valerio Staffelli (che, in realtà, ha fatto il primo colpo della stagione solo ieri sera, a giornale chiuso da almeno una settimana, facendosi pestare dalla scorta di Antonio Fazio), Sabrina Impacciatore e Mariella Milani, la giornalista del Tg2 intossicata a Fregene la scorsa estate da un bicchiere d’acqua misto a solvente per lavatrici. In discesa, invece: Marco Mazzocchi (e che l’“Isola dei Famosi” ad Airoldi non piacesse si era capito, ma Mazzocchi, in quanto capro della Ventura, va confortato, non avvilito); Francesco Giorgino del Tg1 (credo per aver commesso l’errore di non rimanere intossicato e Fregene) e Julia Smith (ovvero lei, la ballerina di Panariello, rintracciata solo grazie a Google, ma perché, perché, perché?).
Bozzo, la prego: conceda ad Airoldi una colonna in più. Una cosina semplice semplice, per le note a margine.

Infine, a pagina 16 si consuma il misfatto vero e proprio: all’interno di un’ingiustificata quanto demenziale segnalazione dell’orripilante sito internet ufficiale della città di Seminara (RC), l’omonimo Natalino Russo viene elogiato e definito (testuale): “…apprezzato battutista su TV Sette e molti blog della rete”.

Per la cronaca riporto, dal blog di Claudio Sabelli Fioretti, la produzione odierna di questa versione maschile di Selvaggia con più probabilità di riuscire a fare concorrenza all’originale per le tette piuttosto che per il cervello: “Dimmi che ne pensi di questa: «Il girino chiede a mamma ranocchia come nascano i girini. Interviene il rospo e gli dice: li porta il Cicogna». Non la pubblicherai lo so: a te piacciono di più Benni e Serra due che a una testa (di cazzo ok) come me possono fare da co…ntorno”.

E ho detto tutto.

P.S.: Non sto scherzando. Chiunque ne sia capace mi spieghi la battuta di Natalino Russo Seminara, o avrà il mio sense of humor sulla coscienza.
(Visited 11 times, 1 visits today)

8 Comments

  1. Ahhh…ho capito qualcosa. Il Cicogna, con l’iniziale maiuscola, potrebbe indicare il Fassino delle dichiarazioni di Igor Marini sulle tangenti Telekom. Guarda caso, un’altro dei nomi in codice era “rospo”(o ranocchia) = Dini (http://gnueconomy.clarence.com/archives/001791.html).
    Il senso della frase è abbastanza oscuro, comunque. Cosa rappresenta un “girino”? Un piccolo malfattore? Boh. Sembra la lettera degi alchimisti nel Pendolo di Foucault.

  2. Sto perdendo colpi nella lettura di questo blog e questo mi dispiace molto. Inizio ad avere grossi problemi di vista nella lettura fisica dei contenuti! Voi direte giustamente: “Ma chissenefrega!”. Io rispondo: “Sono il solo?”.

  3. me la sono anche autorecitata più volte in testa e ad alta voce…
    il massimo che ho partorito è che il girino è un “piccolo giro” di soldi (manovre bancarie). Questi giri (piccoli) di soldi li porta il Cicogna (cioè Fassino). Lo dice Ranocchia (cioè dini) al girino stesso…
    mi sto sganasciando… aiuto …. aridatece Forattini!!!!!!!!!!!

  4. e come? non vi siete chiesti come faccia Airoldi a sapere *una settimana in anticipo* che Staffelli sarà picchiato?

Rispondi