Genna denunciato dal ministro Castelli: “Melissa sono io”

castelli.jpgE’ durata poco la metabufala Melissa P. No, non è stato quel coglione di Giuseppe Genna a scrivere il più ridicolo bidone editoriale del secolo, i Protocolli dei Savi di Sion dei segaioli. E’ di pochi minuti fa la dichiarazione che il Guardasigilli, il leghista ingegner Castelli, ha rilasciato al WWF, dopo la sua cattura: “Ho deciso di adire a vie legali e dato mandato ai miei avvocati di denunciare questo impostore. E’ noto sia a me sia a Elido Fazi, infatti, che Melissa P. sono io”, ha pubblicamente detto il ministro Castelli, sistemandosi le calze a rete che tiene sotto i pantaloni in grisaglia. “A questo punto è inutile mantenere il segreto, viste le incresciose dimensioni che assunto il tutto: io adoro le incresciose dimensioni, ma questo è troppo, per cui vuoto il sacco, dopo avere fatto vuotare la sacca a tutti” ha continuato con accento sondrino l’ultimo esemplare della specie protetta. “Ebbene sì, Melissa P. sono io. Ero stufo che mi dassero continuamente dell’ingegnere che non sa un cazzo, è ignorante e non sa scrivere: io so scrivere benissimo! Per dimostrarlo ho fatto il libro”. ma perché, hanno chiesto gli antropofagi presenti, proprio Melissa P. e l’erotismo? “E’ stato l’editore a dirmi: segui l’istinto, scrivi di quello che ti piace: i libri veri nascono così. E allora io ho scritto di quello che mi piace”. Ripercussioni nella maggioranza? “Nessuna. Il premier si è congratulato con me, dice che pensava di essere lui, Melissa P. Fini mi ha detto che è un gran libro, che è ora di smetterla di fare i bigotti, che è giusto che si parli liberamente di chiavate. Follini aveva le occhiaie, non ha detto niente, aveva la mano sotto formalina”.
Così, dopo nemmeno 24 ore, si spengono le polemiche sul caso Melissa P. Si attendono ora le reazioni di quello sfigato di Genna, su i Miserabili.

(Visited 37 times, 1 visits today)

11 Comments

  1. Quante parole, quanto spazio. quanta fatica. Mamma mia che sforzi fanno gli ego smisurati pur di apparire e parlare, parlare, parlare…

  2. “Se quella di Melissa P. è letteratura, allora John Holmes era Dio (e su questo assioma non si discute)”.
    M. Trecca, dalla “Gazzetta del Mezzogiorno” del 12/10/2003 ;)

  3. Genna, complimentoni perchè si capisce bene che non sono spottoni per i Miserabili. Hey gente, Genna ha un blog. Hey, si chiama I Miserabili, avete capito? M-i-s-e-r-a-b-i-l-i. Uff, speriamo che l’abbiano capito..

  4. Il caso Melissa P.

    Ierinotte giravo per blog. Con stupore notavo quanto avesse deflagrato in Rete la polemica su Melissa P., l’ultimo bidone di sconcezza editoriale (non in senso moralistico, ma in senso letterario: una cosa che sta fuori della letteratura e viene spacci…

  5. Genna, non è mica che scopi poco quindi straparli su Scarpa e ti tiri dei gran pipponi con la Melissa? Dai, genna, ma perchè nun scrivi i romanzi invece de volè fa’ l’intelelttuale antagonista? e basta.. e dire che pure bravino a scrivere…

  6. VORREI VEDERE UN COMMENTO DI MELISSA, cmq io credo che l’abbia scritto lei.MELI FATTI AVANTI!

  7. nn è possibile rinvitare melissa al maurizio costanzo show?pensate a qnte persone lo vedranno!dai Meli fatti vedere!TVB

Rispondi