Vergogniamoci per loro

Esistono vari motivi per cui i discografici devono soffrire e si meritano tutto il peer to peer pirata che la rete riesce a reggere.
Uno di questi è per aver inventato (con il colpevole sostegno dei programmisti delle radio) la cosiddetta “radio edit” e la regola per cui “se un pezzo è più lungo di quattro minuti nessuno lo trasmette”.
Beh, questa è la versione di Moonlight Shadow di Mike Oldfield che vi siete persi per tutta la vita: quella che più o meno tutti conosciamo è la “radio edit”, da 3′:37″ invece che da 5′:15″.

P.S.: No, cliccando sul link non si ascolta tutta la canzone. Solo l’introduzione, completamente diversa e, dopo una pausa, una strofa aggiunta (The last time ever she’d seen him / Carried away by a moonlight shadow / The crowd gathered just to leave him / Carried away by a moonlight shadow).
(Visited 10 times, 1 visits today)

12 Comments

  1. Dove? Perchè? Quando?
    Fonti precise pleaze!
    Non si possono cambiare colonne sonore della (mala)giovinezza così senza ulteriori precisazioni!!!!!!!!!

  2. Tu quoque, Gianluca!
    La desinenza della prima persona plurale della prima coniugazione è -iamo, per cui il titolo corretto di questo articolo dovrebbe essere “Vergogniamoci per loro” (sul contenuto, peraltro, sono perfettamente d’accordo, anche se non è certo “Moonlight Shadow” la vittima più illustre delle forbici radiofoniche).

  3. Io, che comprai Crises appena uscì, lo sapevo. Chiunque abbia questo LP in casa lo sa, e lo sa da esattamente 20 anni.
    Gianluca, questo si chiama scoprire l’acqua calda :)

  4. Non è mica vero. La versione che è sull’LP è la edit. La versione integrale si trova solo sul 12″ e (forse) sul CD.

  5. L’elleppì (infarcito d’acari) l’ho trovato, ma non è segnata la durata a fianco dei titoli, né in copertina né sul vinile. Ascoltarlo e cronometrarlo non mi va, facciamo che ti credo :)
    Il viaggetto in soffitta è stato comunque fruttuoso, ho ritrovato dei vinili che non ricordavo di avere, tipo Tenax di Diana Est, uno con dentro Wojtyla Disco Dance, Trasparenze di Riccardo Zappa, Estensioni di Scialpi. Dio, che vergogna…

  6. Che dire allora del recente appello fatto da “illustri” artisti ( Linkin Park, Metallica, Green Day, RHCP ) contro la vendita online dei singoli brani? Dicono: il CD è un’opera unica e indivisibile e va comparata intera…
    Per passarla in radio/tv, però, la frammentano a volontà.

  7. per clutcher: in compenso il singolo dopo, Lavender, aveva un assolo aggiuntivo (peraltro stupendo) che c’è solo sul 12”, credo

  8. per clutcher: in compenso il singolo dopo, Lavender, aveva un assolo aggiuntivo (peraltro stupendo) che c’è solo sul 12”

Rispondi