Flagelli d’Italia

Detto tra noi: a me quel che fa specie non è tanto il fatto che abbia definito quella di Mussolini una dittatura più “benevolente”. O meglio, mi correggo, sono atterrito dall’affermazione, me è ormai è nelle corde del personaggio.
Ciò che veramente mi lascia sconcertato è la puntuale e consueta rettifica del giorno dopo: “Non volevo rivalutare Mussolini, ma col mio solito spirito patriottico non ho accettato una comparazione con Saddam Hussein.

Tra le prossime affermazioni ad effetto previste:

  • Si, va bene la mafia in Sicilia, ma volete mettere con quella di quei cazzo di cinesi?
  • La vera pizza è solo quella napoletana.
  • I tedeschi non si lavano.
  • I francesi sono tutti froci.
(Visited 17 times, 1 visits today)

4 Comments

  1. tra le prossime rettifiche

    1) una battuta sul filo del paradosso per sottolineare la comunanza culturale tra due grandi paesi occidetali (seguirà ulteriore rettifica)

    2) è quello che pensa la stragrande maggioranza degli italiani

    3) un chiaro errore di traduzione strumentalizzato dalla stampa internazionale si sinistra. Ho grande stima per quei maledetti mangiacrauti.

    4) Un moncone di frase espresso in un contesto non ufficiale e separato dal contesto. Un popolo che non usa il bidè non può che essere virile.

  2. la prossima gaffe internazionale secondo me sara’ del tipo: brindiamo a quella cosa che finisce per no? silenzio imbarazzato di chirac: et qu’est-ce que c’est? il silvio: la figa, no?

  3. A.A.A. aspiranti giornalisti offresi

    Beh? Quando il compagno Stalin morì, l’ Unità lo pianse con orgoglio, commozione ed affetto; c’è forse qualcosa di strano?

Rispondi