Spaghetti e Mandolino

Signore e signori, un altro contributore (non a pagamento) su GNU: si apre da oggi la pagina degli esteri, per la precisione dalla Germania…
E si comincia con una canzoncina che “va per la maggiore” nella terra alemanna: In sole due settimane il Fiorellen teuronico, tal Elmar Brandt, ha prodotto Zuhause, sulle note di Azzurro. Prima di deliziarvi di un po’ di testo, con traduzione a fronte, vorrei pregare quelli che straparlano a Strasburgo di fare come diceva la mamma: contare fino a dieci prima di parlare. Fatelo almeno per quegli ottanta milioni di connazionali che vivono e lavorano nel mondo (miiii…. mi sembro Tremaglia) che si devono spesso sentire presi per i fondelli solo per il fatto di essere italiani. E’ cosi’ difficile avere un basso profilo?

Zuhause (Azzurro) – Video realestratto mp3testo

Liebe Mitdeutschinnen und Mitdeutsche,
Sommerferien – das bedeutet Ruhe,
Freizeit und Erholung für viele Menschen.
Alle anderen fahr´n in Urlaub!
Wo klaut keiner Deinen Wagen?
wo kann man baden
ohne Krankenschein?
Was soll ich denn in Italien?
denn auch bei Aldi
ham´se guten Wein!
Silvio kriegt nicht meine Euro –
Ich biet´ Barolo
und bleib´daheim!
Cari tedeschi e tedesche,
Estate- vuol dire silenzio,
tempo libero e relax per molti.
Tutti gli altri vanno in vacanza!
Dov’e’ che non ti rubano l’auto?
dove ci si puo’ fare il bagno
senza tessera sanitaria?
Perche’ me ne dovrei andare in Italia?
che pure Aldi
ha del buon vino!
Silvio non ti becchi i miei Euro –
offro Barolo
e rimango a casa!
(Visited 5 times, 1 visits today)

15 Comments

  1. si’. Ieri ho fatto un casino per scrivere sto post. E’ andato online la prima versione… ricca di cappelle grafiche e testuali…

  2. Cari tedeschi, andate pure al mare a Puttgarden o a Rostock o dove cazzo vi pare nel vostro magnifico mare. Comprate pure il vino da Aldi o in qualche altro vostro market di quelli pieni di specialità tipo il salame color porpora. Fate quello che cazzo vi pare, care teutonici, ma smettetela di romperci i coglioni con questa storia del Berlusca.

  3. Ecco il ritorno di Fabrizio, uno dei più noti nazisti rossi in circolazione. So tutto del tuo passato di spia della Stasi, l’ho letto l’altro giorno sul Giornale in un articolo sul dossier Mitrokhin. Adesso sei passato alla diffamazione dell’Amor Nostro e della Nostra Madre Patria. Se ti fai rivedere in giro verrai trasformato in Bratwurst!

  4. E bravo Fabrizio ad essere approdato su Gnu! Qui da noi quasta canzoncina non è ancora troppo trasmessa ma immagino possa raggiungere lo stesso successo del pezzo in cui Brandt pigliava per il culo il cancelliere. Speriamo di no!

  5. Che i Tedeschi non si siano ancora tolti la voglia di sentirsi superiori agli altri è risaputo. Che poi facciano la figura degli idioti come in questo caso è altrettanto risaputo. Sbattiamocene come sempre, tanto qui è pieno di crucchi lo stesso.

  6. Scusate, mi sono sentito tutta la canzone e (non vorrei sbagliarmi) non è una presa per i fondelli degli italiani, ma dei tedeschi che vengono a fare le vacanze in Italia e dei loro pregiudizi.
    La frase sulla tessera sanitaria non va letta come “da voi ci sono le spiaggie inquinate”, ma “il tedesco medio non riesce ad andare oltre questi vecchi pregiudizi e Schroeder è solo un tedesco medio”.
    Io almeno l’ho interpretata così (e a sentire il resto della canzone si ha quest’impressione; soprattutto quando sostiene che le Kartoffeln, in fondo, sono meglio dei gamberoni).

  7. Uffa….si lamentano da cent’anni, l’Italia è cara, sporca e rumorosa, ti rubano l’auto e il portafogli, ti suonano il clackson, comecazzosono-le-regole-della-precedenza che come guidate qui c’è da impazzire e dove sono gli ostrega di limoni in fiore di Goethe…..
    Poi però ci sono 26 chilometri di coda al Brennero.
    Al mare sul Baltico? Ci sono le meduse(giuro, a pallini rossi, da paura…).
    Al mare sul mare del Nord? Eh beh, certo, se sei masochista…c’è un giorno di sole all’anno e di solito è in gennaio…(però dato che c’è la nebbia non lo sa nessuno).
    Tutti gli anni sulla Bild c’è la campagna anti-Italia, tutti gli anni si raccontano addosso le stesse cose e la coda al Gottardo è sempre peggio…(andateci e guardate). Che 2 palle. :D

  8. i tedeschi se ne fregano sia del berlusca che di sciuzze….e continuano a farsi le loro belle vacanze qui in italia…proprio come continuiamo a fare noi!….guten vacanzen at alles!

  9. confermo l’interpretazione data da David. Di fatti la canzone è come se la cantasse Schroeder, in uno sfogo belluino di tracotanza. Guardando il video (in cui i personaggi, i principali sono Schroeder e penso sua moglie, sono dei pupazzoni alquanto ridicoli e ridicolizzati) si capisce meglio.

  10. …e poi sarebbero i tedeschi a peccare di autoironia! Io la mia lingua la ricordo abbastanza bene per capire che ‘sto pezzo è l’ennesima dichiarazione d’amore all’Italia e una sonora presa per il culo di quanto possono essere burini e piccoloborghesi i miei connazionali, a cominciare dal loro cancelliere, che preferiscono passare le vacanze a Balconia perché offesi da qualche scemenza espressa in libertà (vigilata e condizionale, si spera).

  11. PS: comunque io non volevo dire niente sui tedeschi, sul loro premier o scatenare reazioni di amore-odio. Chiedevo il contrario: visto che veniamo usati in circostanze in cui serve uno sparring partner sempliciotto, chiedevo solo un po’ di basso profilo. Mi immaginavo una decina d’anni in cui non succedano cose tipo quella di Strasburgo. Dopodiche’ in molti si potranno ricredere dell’immagine spaghetti&mandolino.. Muttley, questa e’ per te:
    http://cgi.ebay.de/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=2425614571&category=9843 (e con questa t’ho azzerato!)

Rispondi