39 Comments

  1. Dichiarazione dell’onorevole VOLONTE’ dell’UDC (Casa delle Libertà): “I GAY DEBBONO EMIGRARE ALL’ESTERO SE VOGLIONO VEDERSI RICONOSCIUTI I LORO DIRITTI”
    Ehhh questa destra “liberale”…

  2. No, io non vivo in Israele ma sono d’accordo con i riconoscimenti dei diritti ai gay. Esiste, sai, la destra liberale. Però ora tu spremiti le meningi e raccontami che cosa ha fatto la sinistra in sette anni di governo per i gay, e per le coppie di fatto. Immaginando una lista lunghissima mi siedo qui, tranquilla tranquilla…

  3. Rolli, posso essere d’accordo con te che la sinistra (e includo anche Arcigay) in Italia per noi gay ha fatto poco o niente. L’abbiamo detto espressamente tante volte anche su Tom. Ma almeno a sinistra non ci insultano, come invece fanno quelli di Forza Italia (vedi gaffe sulla bandiera per la Pace troppo simile a quella gay). E già che ci siamo: quelli di Forza Nuova, cioè quei simpatici ‘bravi ragazzi’ che assalgono e picchiano i gay per la strada e minacciano di morte gli organizzatori del GayPride, non sono proprio schierati a sinistra, mi pare. In più, il testo stravolto del decreto legislativo di attuazione della direttiva europea contro le discriminazioni sul lavoro – che di fatto invece le rafforza – a cui fa riferimento la vignetta, è stato proposto da Maroni e Buttiglione, e approvato dall’attuale governo. Per cui, per quanto mi riguarda come cittadino italiano gay, quando devo votare preferisco scegliere chi mi ignora, piuttosto che chi mi danneggia. Il famoso male minore.

  4. Esiste una destra liberale e laica che certo non sbeffeggia o danneggia i gay; per intenderci sto parlando del polo laico, cui appartengono Taradash, Teodori ecc. Che ci siano fascistelli tra lega e An non lo discuto, però io li paragono agli stessi fascistelli che a parole stanno dalla parte dei gay e poi, quando hanno avuto il potere per fare qualcosa, non hanno mosso paglia. Lo trovo ancora più grave di un Maroni o di un Buttiglione, perchè dalla destra in genere ti aspetti riforme di un certo tipo, quali l’art.18, le pensioni e via discorrendo; dalla sinistra ti attendi riforme ambientali, civili. E non sono state fatte. Io non ce l’ho tanto con Maroni o chi per esso, quando escono leggi così; ce l’ho con i ministri precedenti che potevano fare e non han fatto, lasciando la fecondazione assistita in mano ai cattolici, le coppie di fatto e i diritti dei gay senza tutela. E’ come se ci fosse stato un settennato di Putin in cui non si è mosso un dito e poi, arrivato il Papa, gli si chiedesse di fare riforme rivoluzionarie. Ovvio che quello ha una sua direttiva etica differente . La casa della libertà deve fare i conti con anime estremamente cattoliche; l’ Ulivo aveva una marcia in più e ha tirato il freno. E’ più grave, a mio parere. Io non ho passato sette anni della mia vita con l’ossessione che ci fosse Prodi, D’Alema o chi per loro al governo, in fondo speravo molto in alcune riforme che giusto la sinistra poteva portare avanti senza intoppi; ne avessi vista mezza. Poi certo, se uno deve votare vota il nullafacente piuttosto che colui che lo danneggia…ma siamo sicuri che non sia un danno, il non fare niente?

  5. Uh, e le “anime estremamente cattoliche” che fanno, quando c’è la sinistra al governo, evaporano? O smussano le loro estremità? ;-) E la sinistra non deve fare i conti con la parte di elettorato cattolico? E con quella di “cattolico estremo” che magari non l’ha votata ma fa rumore? Intendiamoci, l’inerzia dei governi di sinistra ha fatto incazzare chiunque l’abbia votata, ma dire che un gay dovrebbe essere contento del governo attuale perché in mezzo ad una mandria di volgari omofobi c’è qualche sfigato rispettoso e libertario che conta come il due di picche, è come dire che un campo minato è un fantastico posto in cui fare villeggiatura: basta non muoversi da quel metro quadro in cui sei sicuro non ci siano mine…

  6. Dovrei preoccuparmi dell’anima cattolica all’interno della sinistra????? Beh, allora è il caso che la sinistra riveda il suo modo di fare coalizione. Del resto, quando mette la cattolica Bindi alla sanità, decide scientemente di non proteggere l’aborto e di non muoversi sulla strada progressista della fecondazione assistita; altrimenti avrebbe messo un laico da subito. O in tutta onestà si pensa che questi siano campi del centrodestra? Secondo me non ci sono scusanti,; certo, se poi la giustificate pure può essere che al prossimo governo di sinistra aboliscano l’aborto e, perchè no, il divorzio. Fedayn, quando non hai risposte cerchi la via dell’insultino sciocco: amen

  7. certo che mettere insieme lega,an e udc e`ben piu`stimolante!quanto al preferire la destra perche`tanto si sa che ha idee liberali anziche`partecipare a sinistra cercando di migliorarla….ma cosa ti aspetti meno di un insultino sciocco.

  8. errata corrige,era idee illiberali ovviamente,e aggiungo intolleranti gia`che ci sono

  9. Un signorotto del governo Berlusconi fa un’affermazione da medioevo, profondamente illiberale (per non dire criminale) e tu: “..si ma la sinistra…”, dovresti renderti conto che con questo tuo atteggiamento infantile non fai altro che renderti ridicola, spesso diventi patetica. Smettila.

  10. il sito FAIR Fairness & Accuracy In Reporting segnala:
    Savage Homophobia on MSNBC:
    Michael Savage tells caller: “Get AIDS and die”

    July 7, 2003

    When radio talkshow host Michael Savage was given his own show by the
    cable TV channel MSNBC, network executives said that the new show should
    not be judged by Savage’s previous hate-filled remarks, but by what he
    said on the TV show itself. A recent outburst by Savage, however,
    suggests that the host’s prejudice and hatefulness have not been
    constrained by his new venue.

    The incident started when a caller to Michael Savage’s July 5 MSNBC show,
    Savage Nation, apparently tried to get some kind of prank on the show.
    Savage responded with a homophobic tirade. Here’s the transcript from the
    Nexis news media database:


    SAVAGE: So you’re one of those sodomists. Are you a sodomite?

    UNIDENTIFIED MALE: Yes, I am.

    SAVAGE: Oh, you’re one of the sodomites. You should only get AIDS and die,
    you pig. How’s that? Why don’t you see if you can sue me, you pig. You got
    nothing better than to put me down, you piece of garbage. You have got
    nothing to do today, go eat a sausage and choke on it. Get trichinosis.

    OK, do we have another nice caller here who’s busy because he didn’t have
    a nice night in the bathhouse who’s angry at me today? Get me another one,
    put another sodomite on. No more calls out of– let’s go to the next
    scene. I don’t care about these bums. They mean nothing to me. They’re all
    sausages. Next scene; onto the next scene on the Savage Nation.

    This does not seem to be the first time Savage has made such comments; the
    San Jose Mercury News reported (2/27/99) that “Savage has apologized to
    gay activists after saying he wished they would get AIDS.” Such
    homophobia has long been an integral part of Savage’s routine; when he
    wanted to insult the pro-gun control Million Mom March, for example, he
    dubbed it “the Million Dyke March” (5/15/00).

    He has spoken of “the grand plan, to push homosexuality to cut down on the
    white race” (San Francisco Bay Guardian, 9/20/00). In his book Savage
    Nation, he complained that Sen. Hillary Clinton and Supreme Court justices
    Ruth Bader Ginsburg and Sandra Day O’Connor have “feminized and
    homosexualized much of America, to the point where the nation has become
    passive, receptive and masochistic.”

    When critics pointed out these earlier remarks to MSNBC– a cable channel
    co-owned by General Electric and Microsoft– they were dismissed by MSNBC
    president Erik Sorenson, along with similar attacks on women and people of
    color. “He hasn’t said anything bigoted or hateful on MSNBC,” Sorenson
    told the St. Petersburg Times (3/7/03). “His main thrust for us is going
    to be national security. I’m going to watch his show…and I’m going to
    give him the benefit of the doubt.”

    Asked about specific slurs made by Savage, like references to “homosexual
    perversion,” Sorenson said: “Those statements as quoted by GLAAD and FAIR
    are not appropriate for MSNBC…. Those kinds of statements will not be
    permitted. And if they do happen, they won’t happen more than once.”

    Now that Savage has denounced a caller as “one of the sodomites” who
    “should only get AIDS and die,” will Sorenson admit that Savage says
    things that are bigoted on his network? Or does he still describe Savage
    as someone “brash, passionate and smart” who’s providing “compelling
    opinion and analysis with an edge”?

    ACTION: Please contact MSNBC to share your concerns about Michael Savage’s
    bigotry:

    CONTACT:
    Neal Shapiro, NBC News President
    mailto:neal.shapiro@nbc.com

    segnala :

  11. Carissimo e tollerantissimo Fedayn,intanto impara a riportare le dichiarazioni in modo che vangano comprese a fondo, perchè così come l’hai messa ha molti significati, quantomeno due: “se vogliono vada all’estero”

  12. ti sei contraddetta,eh gli specchi sono difficili da scalare.per riconoscere i diritti degli omosessuali parti da an allora?o dall`udc?poi dell centrodestra disponibile a cambiare ne rimane pochino.bye a te

  13. A proposito di illiberali cronici, lega e an esprimono ancora “perplessità” sull'”indultino”? Pare cominci a fare molto caldo nelle carceri italiane…

  14. Forse ti prendi un po’ troppo sul serio, Stefano, per pensare ch’io debba addestrarmi sugli specchi per risponderti. Grillini ne ha da dire tante di male, sul centrodestra ( non solo ) ma qualcosina di buono anche. Comunque si: piuttosto che partire dal centrosinistra che blatera e poi in sette anni non fa nulla, preferisco rivolgermi al centrodestra. Del resto, se tu fossi informati, sapresti che persino in AN ci sono persone che non vogliono discriminare i gay e si oppongono a questa eventualità. Sta’ a vedere che il riconoscimento delle coppie di fatto lo farà il centrodestra… non mi stupirei a questo punto. In ogni caso, le armi in mano alla destra le avete date voi, con l’inerzia: una volta fatti riconoscimenti e leggi, non rimaneva che prenderne atto. Invece c’è stato il vuoto, pericolosissimo “vuoto” Poi mi spiegherai dove mi sono contraddetta.

  15. Già, su sta storia dell’indultino non ci piove. Però io insisto: elencare provvedimenti a favore negli anni precedenti, iniziative concrete sfociate in atti concreti . Chiedere l’indulto alla lega e ad An continua a sembrarmi ardito ( e lo si farà ); mi sembrava anche questa una di quelle cose in cui la sinistra avrebbe dovuto dare il buon esempio…no, eh?

  16. “dalla sinistra ti attendi riforme ambientali,civili”etc.,quindi dalla destra no?quanti sono quelli della cdl disposti a farle queste riforme?quanti dell`ulivo e di rif.?7 anni?quindi in totale sono 53 anni di comunismo in italia allora(piu`o meno).ma se tutte queste cose sarebbero nel dna della sinistra,voti a destra per dispetto?

  17. Certo che non mi attendo dalla destra che si preoccupi granchè di elettrosmog; poi rimango basita quando a snistra, Veronesi, dice che possiamo dormire con il traliccio sopra casa. Le cause civili e ambientali della sinistra sono quelle che mi permettevano di non ululare quando era al governo; ma visto che ha abdicato, non vedo quale altro motivo possa spingermi a sinistra. Io trovo più libero e democratico il centrodestra, con adeguati calci nel sedere alla bisogna, ovviamente. Poi sai, sono filoamericana, filoisraeliana, contraria alle dittature modello khameini, Saddam e via discorrendo, no nmi piace il potere assoluto delle toghe… non posso che rivolgermi al centrodestra. Non è una contraddizione, come puoi notare

  18. Quando berluskoni si trovò a dover scegliere fra i nazipadani della lega e i liberali (quelli veri) dei Radicali Italiani non mi pare ebbe molti dubbi. Ecco alcune dichiarazioni del 2000:
    12 FEBBRAIO – Bossi :”decida FI se accordarsi o no con Pannella, ma e’ evidente a tutti quello che quei due [Pannella e la Bonino] rappresentano: il partito della morte, della droga, io mi ricordo ancora di quando la Bonino andava in giro con le bottiglie con dentro i feti, quanto a Pannella lui ha sempre un solo obbiettivo: glorificare se stesso; i loro voti non ci servono”.

    Emma Bonino risponde “Berlusconi; ora non si puo’ piu’ tergiversare, ora devi scegliere; ma come fai ad allearti con uno come Bossi, uno che vorrebbe cacciare gli immigrati e non si rende conto che se lo facessimo, il Nord di cui tanto parla si bloccherebbe; uno che ciancia di federalismo e poi vuole il proporzionale”

    FEBBRAIO – Bossi sull’accordo con i radicali: “decida Berlusconi, ma questi due [Pannella e la Bonino] non ci portano voti, sono solo i simboli della cultura della morte, non hanno un vero partito, sono dei baraccati, io con uno come Pannella ci metto mezzo minuto a litigare”.

    28 FEBBRAIO – Pannella :”Berlusconi e’ un cavaliere piu’ che mai dimezzato, ha iniziato il dialogo a nome del Polo ed ha finito per parlare solo a nome di FI, che tristezza vedere come abbia dovuto accettare i dik-tat degli uomini della Prima Repubblica. Ma se oggi Berlusconi e’ dimezzato, domani potrebbe essere disarcionato, noi gli abbiamo fatto proposte concrete, lui ha preferito Bossi….tanti auguri Silvio”.

    1 MARZO – Berlusconi “i Radicali non ci servono piu'”

  19. Qualche problemino, a mettermi con Pannella, lo avrei anche io; meno con Taradash, Pezzana e Teodori. E già qui puoi capire. Che Berlusconi abbia detto “i radicali non ci servono più” te lo contesto fin che non lo linki. Sul resto che dirti; io certamente avrei preferito un sistema in cui mettere anche i radicali, ma non sono una politica. La Lega: ti piaccia o meno, con la Lega bisogna farci i conti; non a caso, dopo il ribaltone, D’ Alema parlava di Lega come di costola della sinistra. Non ricordi? Però, da buona bergamasca che si è battuta contro la Lega mentre tutti facevano finta di niente, in tempi lontani, voglio dirti che se è nato un movimento così la responsabilità è dei governi precedenti che hanno lasciato crescere un malcontento al nord, in parte giustificabilissimo. Non intendo i comunisti, eh? Dc e Pci abbracciati, insieme al PSI e via via, con responsabilità minori ovviamente, i vari partiti che formavano le coalizioni.

  20. Queste dichiarazioni si possono leggere su diversi siti fra i quali http://www.cronologia.it Eccono un’altra “simpatica”: 4 MARZO – PANNELLA:”e’ chiaro che mai saremmo potuti andare con questa destra,a Berlusconi gli unici referendum che interessavano erano quelli sulla giustizia. Vi assicuro che saremo noi molto piu’ che la sinistra a impedire a Berlusconi di andare al potere. Lui dice che valiamo il 2%? Lo vedremo!”

  21. Tra una citazione e l’altra, se mi passi il link che ti dicevo … Poi, visto che ti piace esplorare, io posso sempre attendere la lista delle cose fatte dalla sinistra per gay, fecondazione assistita e coppie di fatto.

  22. Rollina ma cosa vuoi? Ho forse lodato la sinistra io? Non mi pare. Ho soltanto fatto notare che, almeno fino ad oggi, la destra che ci governa si è dimostrata tutt’altro che democratica e liberale. Me lo sono inventato l’ostruzionismo di lega e an sull’indultino? Non mi pare. Il decreto del governo in merito alle discriminazioni sul lavoro è una mia invenzione? Non mi pare.

  23. Grillini: ho preso Grillini proprio perchè di sinistra. Fu lui, nel commentare un sondaggio riguardo la tolleranza degli italiani nei confronti degli omosessuali, a dire che nel centrodestra ci fossero interlocutori su cui piano piano poteva contare e, magari, ottenere qualcosa . Questo a grandi linee quanto mi ricordo, ma forse i blogger di Tom ne sanno qualcosa di più. *-*-* Fedayn: ti ho già detto che sull’indultino sono d’accordo con te; del resto ne ho parlato tempo fa sul blog e mi sono seccata per il tira e molla. Del decreto Maroni ho letto ma non approfondito perchè devo trovarmi prima la direttiva comunitaria e poi il decreto; non ho avuto ancora il tempo. Se fosse come dicono i giornali, e penso che probabilmente sarà così, la mia condanna è ovvia.

  24. che cerchi interlocutori a destra e soprattutto che ne trovi,non mi puo`far che piacere.resta il fatto che e`un deputato diessino,quindi la scelta del presidente dell`arcigay su dove schierarsi per battersi per i diritti degli omosessuali e`chiara.per quello ti dico che non capisco dove vuoi andare a parare.

  25. ci sono moltissimi argomenti su cui attaccarsi e dare addosso alla sinistra.sempre che si abbia un`alternativa migliore.e questo non mi sembra proprio il caso,o sbaglio?ciao

  26. Ormai siamo a rischio ripetitività e quindi direi che possiamo chiuderla qui. Io ritengo che questo sia un argomento serio su cui accusare i diessini; se ci si ritrova senza leggi in materia non è grazie a un centrodestra che per tradizione sta vicino alla Chiessa e bla bla, ma di un centrosinistra che poteva fare un mare di cose e non le ha fatte. Io lo considero grave. Poi ognuno la vede a modo suo, certamente

  27. chi è Gay non ha bisogno di chiedere i diritti, perchè è un non senso. Se uno è Gay è un suo fatto privato e sono fatti suoi. Se invece una coppia gay vuole il riconoscimento pubblico in quanto tale, mi spiace, STop, Alt. L’unica coppia che può e deve avere riconoscimento pubblico sono le famiglie riconosciute dalla costituzione e per le quali si riconosce il matrimonio come valenza pubblica. Chiaro ?? non facciamo i furbi, se volete farvi mantenere dallo Stato avete sbagliato registro !!!!

Rispondi