Come faremmo senza…

Il Giornale!
E’ cosa nota che io sono particolarmente ossessionata dal Giornale di Belpietro e co., e che quindi nell’arco di una settimana lo devo leggere almeno una volta, così o lo compro o non appena ne ho occasione lo rubo a qualche bar, a qualche amico, a qualche malcapitato di turno.
Oggi, ho avuto la fortuna, e ribadisco fortuna, di scovare la copia odierna a casa di una mia amica, e di potermi quindi godere le belle pagine dedicate all’EuroCav.
Non posso così esimermi da riportarvi il Riferimento a cui si è ispirato il Presidentissimo Berlusconi per insultare Schultz.

IL RIFERIMENTO
In un telefilm Schultz è un sergente tedesco.
Il riferimento di Berlusconi era con ogni probabilità legato ad un personaggio di un famoso telefilm degli anni ’70, che aveva tra i protagonisti proprio il Sergente Schultz, un maldestro soldato dell’esercito tedesco al servizio del dispotico Comandante Klink. Il protagonista principale era invece il Colonnello Hogan, un ufficiale dell’aviazione, catturato dall’esercito tedesco, che insieme ai suoi uomini compie indisturbato atti di sabotaggio, spionaggio e contrabbando. Nei lager nazisti il kapò era un internato responsabile dell’ordine interno di una baracca. Per il vocabolario della lingua italiana Zingarelli, la voce tedesca kapò deriva, forse, dall’abbreviazione del francese “caporal”, “caporale”. In italiano la parola è registrata dal 1947.

Insomma, non prendiamocela. L’EuroCav. ha solo dimostrato la sua cultura storico-cinematografica. Sono gli altri che non lo capiscono. Burp.
(In verità volevo parlarvi anche dell’intervista in seconda pagina a Cossiga, che spiega come sia tutto un complotto internazione mediatico-politico contro Berlusconi e l’Italia e di come, invece, l’EuroCav. abbia fatto un complimento a Schultz dandogli del kapò. Ma poi ho preferito evitare, non vorrei prima di tutto costringere la provera Rolli a ricopiare tutto il pezzo e soprattutto, poi finisce che mi accusate di avercela con Sechi, autore dell’articolo: è soloche io non posso farci nulla se toccano sempre a lui le interviste più divertenti.)

[update: Red. Corr. Cogn., Il Foglio che parla del Giornale, rubrica imperdibile ormai per me. Da leggere.]

(Visited 5 times, 1 visits today)

24 Comments

  1. dicono che i blog non fanno informazione? ebbene io avrei fatto volentieri a meno di sapere dell’esistenza di tal “maniera” di riportare i fatti…ecco mo mi so riinnervosito! m’ero quasi riuscito a calmà…però bisogna guardà pure gli aspetti positivi: ci vuole una notevole “dose” di fantasia e un’enorme faccia di culo e io per esempio non nè sarei capace…spesso ci faccio caso ma una delle “doti” più invidiate a ammirate in giro è la totale mancanza di scrupoli…e la follia…

  2. peraltro divertentissimo quel telefilm, che nostalgia. a quei tempi il Cav. si limitava a cementificare Milano e ad egemonizzare l’etere, ancora non faceva danni in Europa. Presto dchiarerà guerra al Giappone, perché non si sa mai cosa scrivano i giornali con quei caratteri illeggibili, probabilmente parlano male di lui.

  3. Non hai visto Studio Aperto ieri sera: 10 minuti di filmato sul sergente Schultz, sulla sua somiglianza con il parlamentare tedesco, sul fatto che il telefilm lo ha per trasmesso in Italia Berlusca quindi non poteva non conoscerlo etc. etc.
    Ma la cosa che più me le fa girare è stata la frase: “Ecco chi ha ispirato la battuta in risposta agli insulti etc. etc”
    Orma è definitivamente passata la linea che lui ha fatto una battuta, Schultz invece lo ha insultato. Tutto questo ovviamente senza MAI riportare questi cosiddetti insulti

  4. L’ho comprato veramente, il Giornale. Poi sono andato in un altra edicola e ho comprato l’Unita: lo faccio sempre, specialmente per i dati delle manifestazioni (si fa poi la media).A parte il titolo da Bagaglino “B. manda a Kapò un tedesco”, e la foto di Bush con il solito sguardo “oltre”, scorrono i titoli “Quela trappola annunciata da settimane di guerriglia” “E la sinistra è già alleata con la Germania” “Agguato a Berlusconi all’europarlamento” “La confessione di Shulz:E’ vero, ho voluto provocarlo” e il magnifico articolo “Quando Clinton minacciò i parlamentari russi” dedicato alle gaffes precedenti, tra cui spicca il gravissimo “Fetenti,’a mmuorte vostra!”di G.Leone a un gruppetti di studenti che lo contestavano. Addirittura.

  5. marcorosè perché mi hai raccontato tutto quello che c’è sul giornale? come marcomix ero quasi riuscito a calmarmi, vabbeh vorrà dire che vado a sfottere rolli.

  6. Beh, aggiungerei che il primo grande sergente Schulz è quello di un film di, come si scrive, Ernst Lubitsch, “To be or not to be”. E’ da lì che nasce il tormentone “Schuuulz!”, perché ogni volta che un graduato combina un casino, dà la colpa al povero sergente.

  7. Se non l’avete già vista, andate a leggere la news su Repubblica.it, dove il Nostro spiega che non ha chiesto scusa a nessuno, e che voleva proprio riferirsi al personaggio del sergente Schultz, “che sbraitava ma alla fine era anche un bonaccione”.
    Fra un po’, dirà che lo dovevano anche ringraziare: infatti, Libero e il Giornale hanno già cominciato a farlo.

  8. be ragazzi il meglio del nostro meglio nell’edizione di mezzogiorno di STUDIOAPERTO in cui sono riusciti ad inserire il filmato di Italia-Germania dell’82, con sottofondo di De Gregori e, in un accostamento al di la del bene e del male hanno detto: come nel 1982, Bearzot, la squadra e il Presidente Pertini hanno vinto contro i tedeschi anche questa volta Lui e Ciampi hanno battuto i crucchi….dio mio…non ci volevo quasi credere……

  9. Simone me la sono persa.. Ti prego dimmi che stai scherzando??? TI PREGO non è possibile arrivare a ste cose! Ma allora veramente tra un pò invadiamo la Germania

  10. Una domanda. A quanti criticano il kapògate, avete sentito cosa ha detto l’on Schulz?? L’avete sentito?! Dopo se ne riparla.

  11. Incredibile! Ma l’aveto visto il TG2 di oggi? 4 minuti dedicati al Campionato mondiale dei divoratori di Hot Dog (giuro) e non una parola sulla politica estera. ALLUCINANTE.
    Si Ebesse, l’ho sentito e devo dire che condivido appieno il suo intervento, magari non nei toni ma sicuramente nei contenuti.

  12. Adesso esco e mi vado a procurare la copia di oggi del Giornale. Mi hanno detto che Sechi si è esibito in una nuova intervista. Non riesco a perderne nemmeno una. Vi terrò informati. (il giornale on line non c’è, quindi è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo)

  13. Attendo impaziente, PProseprina :) Ovviamente tenendo a mente, mentre leggi l’intervista, che Vattimo è della Quercia e che i Diesse si sono rifiutati di prendere le distanze. Bisbigliano solo che non era il caso, firulì firulà. La motivazione di Vattimo, che ha distribuito ad arte il libercolo di travaglio il giorno prima del discorso di Shulz, la trovi sul mio blog : ti dice chiaro chiaro perchè l’ha fatto. Giusto per comprendere il buon Sechi e il buon Jas. Ciao donna pestifera :-)

  14. Fantastico! Herr Shulz sarà il nuovo eroe della festa dell’unità. Questa sinistra più che altro è kitsch.

  15. DIARIO DI VIAGGIO 3 – di quando lessi Libération

    Ostello, sera, giornata abbastaza afosa, seduta su una poltrona vedo sul tavolino davanti a me Libération. Lo apro, inizio a leggere un po’ svogliatamente gli articoli scritti in francese, quando mi accorgo che un’intera pagina è dedicata a Berlusconi …

  16. DIARIO DI VIAGGIO 3 – di quando lessi Libération

    Ostello, sera, giornata abbastaza afosa, seduta su una poltrona vedo sul tavolino davanti a me Libération. Lo apro, inizio a leggere un po’ svogliatamente gli articoli scritti in francese, quando mi accorgo che un’intera pagina è dedicata a Berlusconi …

  17. DIARIO DI VIAGGIO 3 – di quando lessi Libération

    Ostello, sera, giornata abbastaza afosa, seduta su una poltrona vedo sul tavolino davanti a me Libération. Lo apro, inizio a leggere un po’ svogliatamente gli articoli scritti in francese, quando mi accorgo che un’intera pagina è dedicata a Berlusconi …

Rispondi