Extra! Il testo della telefonata a Schroeder!

Io lo dico sempre, che la redazione di Leonardo è troppo avanti.

Siamo infatti già in possesso del testo della telefonata di Berlusconi a Schroeder. Eccola qui. (Naturalmente Berlusconi non dialogava direttamente col suo pari, ma con un Traduttore simultaneo:)

Schroeder: “Allo?”
Berlusconi: “Pronto, sono Berlusconi”.
Schroeder: “Berlusconi! Deritalienischeknirpswjkskswsxsk…”
Berlusconi: “Momento. Non capisco nulla. Che sta dicendo?”
Traduttore: “Sta dicendo: Ah, Berlusconi, il tappo italiano. Come va, testa di…”
Berlusconi: “Ehi. Ma come si permette?”
Traduttore: “Dice che si scusa. Voleva solo fare dell’ironia. Sa, i tedeschi fanno sempre battute sulla statura degli italiani pelati”.
Berlusconi: “Beh, io non ci trovo niente da ridere”.
Schroeder: “Tut mir leid, Herr Pate”.
Berlusconi: “Come ha detto?” (continua…)


Berlusconi: “Come ha detto?”
Traduttore: “Ehm… ha detto che si scusa…”
Berlusconi: “Stavolta ho capito benissimo. Mi ha chiamato Padrino! Io non sopporto che mi si chiami Padrino!”
Traduttore: “Ha detto che si scusa se nella traduzione non si è capita l’ironia. In Germania sono abituati a fare battute sugli italiani mafiosi, sa, hanno proprio un senso dell’umorismo differente”.
Berlusconi: “Ma che senso dell’umorismo! Quello mi sta insultando! È una vergogna! E adesso cosa sta dicendo?”
Traduttore: “Ehm… forse è meglio se non traduco”.
Berlusconi: “No, no, traduci. Voglio sapere”.
Traduttore: “Ma poi se nella traduzione non si capisce l’ironia…”
Berlusconi: “Al diavolo l’ironia. Dimmi cosa sta dicendo quel mangiacrauti”.
Traduttore: “Le… le sta chiedendo se ha incaprettato molti avversari politici di recente”.
Berlusconi: “Eh?”
Traduttore: “Sì… sì, vuole sapere se i magistrati di solito li scioglie nell’acido o li getta nello stretto di Messina con i piedi nel cemento”.
Berlusconi: “E… sta scherzando, naturalmente”.
Traduttore: “Presumo di sì, ma sa, loro scherzano sempre sulla mafia, hanno una cultura differente”.
Berlusconi: “Ma che cultura e cultura. Roba da matti. E questo sarebbe il cancelliere tedesco. Un comunista, senza dubbio. Probabilmente i testi glieli scrive Furio Colombo. Del resto i tedeschi sono sempre stati comunisti, è cosa nota”.
Traduttore: “Traduco?”
Berlusconi: “No, no. Lascialo berciare. Quando ha smesso, di’ che gli chiedo scusa per ieri, che non volevo, mi è salito il sangue alla testa. E di lasciarmi il suo numero, che se fanno un film sui gulag lo propongo nel ruolo di sciacqualatrine”.
Traduttore: “Le ha detto di andare a f…”
Berlusconi: “Ricambi. E riattacchi”.

Clic.

Per fortuna ieri sera aveva chiamato George W. Bush, tutto un altro stile.

Berlusconi: “Sì, pronto?”
Bush: “Hi, this is the President of United States. How are you, Spaghetti?”
Berlusconi: “Ah, ciao George, non male, grazie. Però, senti, potresti piantarla di chiamarmi Spaghetti”.
Bush: “Sorry, it’s my culture. We always make jokes about Italian pasta, you know…”
Traduttore: “Dice che si scusa, ma non può farci niente, è la sua cultura. Sono troppo abituati a raccontare barzellette sulla pasta italiana, per cui…”
Berlusconi: “Ho capito, ho capito. Chiedigli se gli è piaciuto il discorso”.
Bush: “Don’t give a damn ‘bout your fucking speech, Spaghetti! Nobody in the world ever give a damn ‘bout it!”
Traduttore: “Ehm, dice… dice che non ha prestato molta attenzione al discorso”.
Berlusconi: “Eh già”.
Bush: “But your act with Schulz, Spaghetti! It was so funny! You’re always so fuckin’ funny! God damn…”
Traduttore: “Pare… pare che si sia divertito per la scena con Schultz”.
Berlusconi: “Pare proprio di sì”
Bush: “Heee heee heeee heeee”
Traduttore: “Sembra molto allegro”.
Berlusconi: “Magari è la volta buona che si strozza davvero con un salatino… non tradurre”.
Traduttore: “Ha detto che vuole raccontargli una barzelletta”.
Berlusconi: “Ehm… se proprio vuole”.
Traduttore: “Però dice di stare attento, perché negli USA hanno una cultura diversa dalla nostra e scherzano su cose a cui magari a noi non piace scherzare”.
Berlusconi: “Eh, certo, è naturale. Io comunque ho una mentalità aperta”.
Traduttore: “Dunque, c’è un cancro che va dal medico dei cancri…”
Berlusconi: “Un cosa?”
Traduttore: “Un cancro, sì. Dunque questo cancro non sta tanto bene, allora va dal medico e chiede: “Dottore, mi sento davvero molto male. Secondo lei è grave?”
Berlusconi: “mio Dio”.
Traduttore: “E il dottore gli risponde: Sì, inutile negarle la verità, lei è molto grave. Perché, dice il cancro, che cos’ho preso, dottore? E il dottore… il dottore gli risponde… Vede, lei ha preso Berlusconi”.
Bush: “Haaaaa haaaa haaaa haaaaa”.
Berlusconi: “Mi sento male”.
Traduttore: “Il Presidente vuole sapere se lei ha capito la battuta”.
Berlusconi: “L’ho capita, sì. Adesso però riattacchiamo”.
Traduttore: “C’è un’altra cosa. Pare che… che suo nipote dia una festa di compleanno la prossima settimana e…”
Berlusconi: “I miei migliori auguri. E allora?”
Traduttore: “Beh, aveva chiesto di avere alla festa un pagliaccio italiano. Per cui chiedeva se la prossima settimana aveva impegni, visto che il semestre italiano ormai è sputtanato…”
Berlusconi: “Era ironico, vero?”
Traduttore: “Non lo so. Glielo chiedo?”
Berlusconi: “No, no. Saluta e metti giù”.

Click.

(Si capisce l’ironia? Se non si capisce, è colpa della traduzione).

(Visited 4 times, 1 visits today)

20 Comments

  1. un cancro che si è preso berlusconi? Poveraccio!!!! Speriamo il contrario, invece ehehehe

  2. Se questo è un uomo

    Ditemi se questo è un uomo che possa rappresentare gli italiani ed essere presidente di turno dell’unione europea. Ditemi se il paese che ha dato i natali a Giuseppe Mazzini ed Altiero Spinelli e che più di altri ha fatto…

  3. Devo proprio ammettere che lo spazio del Sig. Neri sta diventando ogni giorno più sagace. Tra i post di quel geniaccio di Brontolo e quelli di Leonardo, la fine ironia di questo spazio mi sta letteralmente facendo sbellicare. Complimenti, continuate così!

  4. Berlusconi, un\’altra volta

    Alguém viu o finess e a classe do primeiro-ministro italiano? Presidente da União Européia? Dono de grande parte dos veículos de comunicação da Itália? Que se julga iniputável simplesmente porque é primeiro-ministro, presidente da União Européia (ainda…

  5. Berlusconi ha decisamente sbagliato. Ma… chi ha avuto la lucidità e l’onestà di osservare l’intervento di Schultz DEVE offendersi per le enormi bestialità che ha detto il tedesco!

  6. Commento dopo,mi scappa troppo da riderePoi si sa…gli italiani amano scherzare sugli italiani che si chiamano Silvio e magari anche Berlusconi.A proposito,sapete che l’ambasciatore italiano a Berlino si chiama Silvio Fagiolo?Ma che fanno,Prendono per il culo?Dopo il Silvio Banana adesso quello Fagiolo?Mancano ben 5 nani!Qualche suggerimento?Per Biancaneve ci posso pensare da solo……

  7. Ma mi domando e dico: che cazzo gli ha detto Schulz di così offensivo a B.? Che qualcuno mi dica in che senso tre domande, un rilievo sul conflitto di interessi, e uno su Bossi sono offensivi!

  8. Se questo è un uomo

    Ditemi se questo è un uomo che possa rappresentare gli italiani ed essere presidente di turno dell’unione europea. Ditemi se il paese che ha dato i natali a Giuseppe Mazzini ed Altiero Spinelli e che più di altri ha fatto…

  9. Ho letto l’intervento di Shultz. Non ha detto niente più di quello che tanti dicono da anni. Ha fatto domande e sollevato questioni reali, che meritavano quantomeno una risposta nel merito. Da quando in qua la verità è diventata una “enorme bestialità”?
    Grande Leonardo.

  10. Leonardo sei un genio … e non dico nulla di nuovo.
    Ma mi ha fatto sbellicare ancor di più il commento (?) di angelocesare. Uha uha uha uha uha uha uha … scusate … mi sto sganassando… mi sto rotolando per terra … uha uha uha uha … più comico di Buttiglione…

  11. fenomenale! ne voglio di più! (ps: Jac, non ho colto l’ironia, sarà la traduzione…)

  12. Il fatto è che il nano (complimenti per il post su Filippo Facci) socio di GianlucaNeri è proprio un geniaccio. Secondo mè sarebbe in grado di scrivere qualche testo per Velone…

  13. Ma si facciamoci sputare dai tedeschi, mettiamo sullo stesso piano maldini e Garibaldi, Schulz non sara’ un kapo ma un grosso maleducato lo è di sicuro.

    ps. il dialoghetto non mi fa ridere, molti di noi cosa hanno combinato nella vita oltre a masturbarsi e a far gli editorialisti da blog

  14. se si tratta di sfottere il nano d’italia accetto pure che ci prendano x il c… i tedeschi

  15. Beh, Serio, io di cose ne ho combinate tante, ma ti risparmio il CV. Mi schiedevo invece cos’hai combinato tu, a parte masturbarti e scrivere noticine acidule sui commenti.

Rispondi