Deh, Presidente…

E per carità, figuriamoci se uno può non essere d’accordo. Il problema, credo, sta nel fatto che rivolgersi al Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, 83 anni, utilizzando la frase “Signor Presidente, i weblog Le chiedono di graziare Sofri, equivale, più o meno, a scrivere: “Signor Presidente, gli Sgnaps, gli Sgurtz e gli Sparagnaus Le chiedono…”.
Bene ha fatto EmmeBi a prediligere il vernacolo alla forma: “Le scrivo la presente… ovvia siamo tutt’e due di Livorno, cosa si fa, ci si piglia per il culo? Diamoci del tu, giù…”.
In ogni caso, per quel che può valere, Macchianera (con un pensiero ai quattordicenni su Splinder che si chiederanno: “Perché Ciampi ci deve dire grazie a Luca Sofri?”) aderisce senza esitazioni.

(Visited 2 times, 1 visits today)

8 Comments

  1. Ci mancava l’appello dei blog per Sofri: la fiera dei vaniblog.

    Poi ci saranno quelli del giornale degli idraulici, quello di “Qui Touring” ed infine del giornale di Slow Food.

    Non è che per caso l’appello è stato fatto per puro narcisismo ?

  2. Non serve, ma non possiamo non farlo. Così, anche solo perché è innocente. Così, anche se non è una della cinque maggiori cariche dello Stato. Così. E basta.

1 Trackback / Pingback

  1. www

Rispondi