A scanso di equivoci

Studio Aperto, il Tg dei giovani, ha inaugurato il suo nuovo sito.

Tra le tante novità l’autore del servizio andato in onda in tutte le edizioni del tg diceva una cosa tipo: “…nel nostro sito troverete cose che non abbiamo ancora mandato in onda e grosse esclusive…”.
Esattamente in questo punto, dopo una serie di immagini della redazione e dei giornalisti al lavoro, ecco comparire, come per magia, una gnoccona tette al vento in una piscina sotto l’attento sguardo di un fotografo.
Insomma, non c’è da preoccuparsi, anche nel sito c’è l’onnipresente figa.
Nello specifico trattasi di Barbara Chiappini, da ammirare in 3 video, rispettivamente, “Bagno nella Cascata”, “Madre Natura” e “Nella Piscina”, video tratti dal Backstage del suo Calendario 2004 (Sì, 2004).
Ma la novità vera è un’altra. Dopo averli citati, dopo averli utilizzati, finalmente se li son fatti. Devo ritrattare quanto scritto in precedenza. Il fine ora s’è capito.
Signori e signore, ecco i nuovissimi Blog dei giornalisti di Studio Aperto.
D’altra parte potevano fare peggio de Il Riformista (e di tanti altri che non stiamo qui a citare)?

thanx to Gabriele per la preziosa segnalazione

(Visited 4 times, 1 visits today)

14 Comments

  1. Studio Aperto mi urta. Ma c’è una cosa che mi urta di più: la rubrica della posta di sorrisi&canzoni di cui Studio Aperto è bersaglio fisso. Gente che guarda la tv da mane a sera e poi prende la penna per parlarne male. E’ incredibile l’istinto paradossale della gente nei confronti di ciò che non apprezza: il massimo dell’interesse invece della totale indifferenza! Giordano risponde ai lettori e spiega la linea editoriale del suo tg (veline, comici e co. fanno parte dell’attualità perchè non parlarne?) e quasi mi convince. Ma gli schiocchierei un bacio (non sulla bocca) quando dice che chi considera il suo tg una cavolata (una lettrice di S&CTV) certamente troverà di meglio nel panorama tv. Se poi scrive un libro intitolato “Attenti ai buoni” con citazione di Flaiano in quarta di copertina non posso che riconsiderarlo (anche se quelli tutto sono tranne che blog e il suo tutto tranne che un tg!)

  2. Geniale il blog di Benedetta Parodi, interamente dedicato alle cenettte romantiche. La sorella si sarà rivolta a lei per sedurre Giorgio Gori? Mi sembra comunque che siamo alle solite. Si spacciano per blog strumenti di comunicazione diversi. Quelli nn sono blog, tanto è vero che l’unico modo per interagire con i redattori è l’e-mail: non c’è alcuna piattaforma blog alle spalle. Ciò nonostante è pur qualcosa, è un modo per avvicinare i giornalisti agli spettatori.

  3. La nostra romanticona ha citato nell’edizione di oggi delle 12.26 Gnueconomy, 1972 e qualche altro blog (avevo il riso alla cantonese che sfrigolava sul fuoco e qualcosa mi è sfuggito), come fonti da cui Studio Aperto attingerà per il suo sito internet.
    Cari miei, la fuffa ha le ore contate.

  4. E’ vero, c’è stato un contromarchettone iniziale per farsi sdoganare dalle blogstar (camillo, gnu, 1972) che così andranno a linkare studioaperto che poi li linkerà a sua volta aprendo un abisso di linkamenti che non avrà più fine. Abbiamo tutti le ore contate.

  5. “E’ stato approvato il Lodo Maccanico, che non si chiama più così perché Maccanico non vuol più riconoscerne la paternità. Per questo il processo Sme, per quel che riguarda Silvio Berlusconi, verrà sospeso. Molti nell’opposizione dicono ora: il paese resterà col dubbio sull’innocenza del premier. A me pare che il paese questo dubbio non l’abbia mai avuto, visto che ha eletto Berlusconi Presidente del Consiglio anche con tutti i processi aperti nei suoi confronti dai magistrati. Forse sarebbe bene che qualche dubbio in più se lo facessero venire i giudici. ”
    preso fresco fresco da uno dei 33 (!) blog di Studio Aperto. Non cito l’autore perchè non voglio che sia visitato. GNU ti prego, abiura il marchettone.

  6. Con rispetto parlando, non sarebbe meglio che invece di parlare di “stupido aperto”, facendogli pubblicita’, come se ne avesse bisogno, parlaste di chi pubblicita’ ne ha poca o quasi nulla!
    Davvero non capisco perche’ parlare sempre dei soliti noti e non dei “soliti ignoti” che sono tanti intorno a noi. Abbiamo un piccolo strumento di comunicazione vediamo di usarlo non per fare da eco al tubo catodico, ma per informare su quello che non si sa o passa nascosto tra il gossip delle TV o non passa affatto su TV e carta stampata. Sarebbe + meglio secondo me!
    E sottolineo + meglio in senso superlativo, quasi ipergalattico, mistico!!!!!!!!!!!!!!!!! (i punti escamativi sono rafforzativi e preludio per la libera coscenza)

    A prostata!

    Bah …. parlano di …. aperto! Miiiii che informazione !! Che satira!! Miiii! ;-)

  7. Vorrei introdurre un argomento serio.Ma la Chiappini cosa fa (o meglio chi si fa’) per vivere?Calendari?Ma basta?Maddai, ed io che lavorero’ pure il 15 agosto.Fosse questa la famosa risposta alla disoccupazione che tanto aspettavamo?
    Comunque la sua presenza a Studio aperto mi fa sospettare la dipartita ed il successivo approdo di qualche redattore dagli studi della Vita in Diretta alla corte di Giordano.Gloria al giornalismo.Questo.

  8. No guarda che i redattori di Studio Aperto sono all’altezza della Vita in Diretta già di loro, non hanno bisogno di innesti.

  9. Vi segnalo l’ultima!!! è proprio lì in prima pagina:

    BLACK OUT
    E’ in corso in tutta Italia un blackout a singhiozzo di energia elettrica.Vi manca la luce? Siete rimasti chiusi in ascensore? Scriveteci subito i vostri disagi.

    Direi che si commenta da sola!

Rispondi