Only in America (thank God!)

Non so voi, ma io già faccio fatica a comprendere i gay cristiani. Sia ben chiaro, accetto che ci siano: non li capisco, ma mi adeguo. Quando però vengo a sapere che in America esistono gruppi cristiani conservatori di ‘ex-gay‘, convinti di non essere più froci solo perché qualche furbone gli ha lavato, risciaquato e centrifugato il cervellino probabilmente scucendogli anche un bel po’ di dollari, mi viene perlomeno da ridere. Questi hanno un senso di colpa talmente ingombrante da pensare che sia il caso di farsi curare? E per di più ci credono pure? Poveracci. Poi leggo anche che non solo sono convinti di essere tornati etero, ma che ora si lamentano pure perché sono discriminati! Allora è proprio vero, quello che dicono della mamma dei cretini. Che zoccola.

(Visited 17 times, 1 visits today)

9 Comments

  1. quanto sono avanti gli americani. In Italia dobbiamo accontentarci degli ex comunisti che sono i peggiori critici della sinistra (ma il meccanismo è quello mi sa)

  2. per quanto riguarda i gay cristiani te la spiego io:è gente che crede nel Dio cristiano ma che non è d’accordo con i preti sul fatto che l’omosessualità sia peccato,mi sembra normale non penso che siano molti i cristiani d’accordo su ogni dogma clericale(ad es. sul divorzio o sulla contraccezione).Perr quel che riguarda gli ex(?)-gay pentiti,bè non so che dire,mi dispiace per i loro sensi di colpa..

  3. Perchè un gay diventi o si dichiari cattolico (ne parlo da etero che legge quello che scrivono i gay) mi pare comprensibile: la Chiesa è una comunità di soli maschi, con riti e vestiti kitsch, il senso del peccato e della morbosità, etc. Piuttosto: faccio molta più fatica a capire una donna cattolica. Un gay può diventare anche vescovo, basta che non si metta troppo in mostra. Una donna, invece, che può diventare? Suora, ovvero, in termini di gerarchia ecclesiastica, men che zero. Buona soltanto a cambiar padelle negli ospedali.

  4. tu vivi la tua condizione come ti pare, che noi faremo come ci pare a noi….
    è quello che predicano da decenni tutti i gay, cos’è, vale solo per i gay? una persona è libera di decidere se voler portare avanti determinate cose, oppure di non portarle avanti…..
    vivi e lascia vivere

  5. In America succedono le cose più orrende. Ci sarà un motivo, no? E comunque gli americani hanno v e r a m e n t e rotto i coglioni.

  6. purtroppo non mi capirete ma spero vivamente che non legga questo post e i vostri commenti un certo ivo che sennò so cazzi vostri…(zoro – neri dovrebbe conoscerlo – ci ha già rimesso) io la spia non la faccio quindi in bocca al lupo!!!

  7. ach maledetto onnipresenten fiero alleaten omosessualen!!! omo dalle mille risorsen (spero per te, ivo, che hai capito l’errore…sei permaloso come una donna e c’hai un codone di paglia enorme). invece ugo, io non ho una personalità confusa (non ce l’ho con gli omosessuali nè con ivo, ma con il caso alessiaonline…ach bisogna stare attentissimi) e mi dissocio dalle acide…e per chiudere con quest’argomento, non mene frega un cazzo della sessualità delle persone poichè mi interessano le persone (anzi tornerei alle regole della nonna per cui di queste cose non si parla…si fanno ma non si dicono) e sinceramente anche gli ex-gay significa che stiamo proprio alla frutta…

Rispondi