Dilemma morale

Catherine BellIo e Squonk non ci siamo goduti la pizza che è seguita alla presentazione di “Mondo Blog“. Eravamo troppo scossi dall’aver appreso che Catherine Bell, la protagonista femminile di J.A.G., è tra le più ferventi adepte di Scientology. Il punto è: una quinta rimane una quinta, o perde il suo fascino associata ad un cervello devastato dalle minchiate di Ron Hubbard?
Scrive, Squonk: “Ma noi (io e Gianluca) vogliamo continuare ad amare questa donna, per la cui visione ci siamo sorbiti decine di puntate di un telefilm con un protagonista di rara inespressività, e dalle trame intrise di un militarismo preoccupante”.
Detto per inciso: lo sappiamo entrambi che in J.A.G. la pettina il parrucchiere dei Playmobil, ma non ce ne importa.
Dal canto mio cercherò di applicare anche in questo caso il consiglio di Luca Sofri: “l’arte va considerata disgiunta dall’artista”.

(Visited 14 times, 1 visits today)

18 Comments

  1. Una quinta?!?!?! Non iniziamo a dare i numeri per favore. Come direbbe mia nonna: “Mó con tutte le belle ragasse italiane, che vogliono ´ste straniere in televisione”. Perdindirindina e pofferbacco, aggiungerei io

  2. che Scientology sia una religione ridicola è dovuto soltanto al fatto che non è passato ancora abbastanza tempo dalla morte del suo fondatore: nota bene che Hubbard sarà stato anche bislacco, ma non ha mai predicato di mangiare il suo corpo o bislaccherie simili.
    Anzi, la ragazza dimostra un certo coraggio ad andare così controcorrente: duemila anni fa quelle come lei le facevano sbranare dai leoni.

  3. Coraggio a far che? Lavora a Hollywood e segue la religione di Hollywood. Direi che non ci vuole molto coraggio, anzi. Se si vuole metterla sul massonico, può darsi che faccia carriera per quello (ma le doti fisiche direi che contano molto di più)…Chiusa la parentesi Scientology, direi: ma cazzo, con tutto ciò che c’è in tv proprio il telefilm più militarista-fascista del pianeta?

  4. In ogni caso concordo con Sofri (brrr): la caratteristica principale della Bell è la gnocchitudine, che non viene in alcun modo intaccata dalle sue credenze religiose! E nemmeno dai comodini (cazzo mi è scappata, sorry!)

  5. Raccoss,
    ti faccio soltanto notare che il mio non era un apologo, ma un ragionamento applicabile a qualsiasi religione. La capacità di fraintedere le cose è peraltro un’ottima qualità per un credente, quindi credo che verrai bene accolto in Scientology. Io invece sono un seguace di Meroni.

  6. Infatti, noi siamo adepti di Catherine, mica di JAG. Incidentalmente, lei lavora lì. E prima di giudicare, andate a guardare il suo slideshow. I link li trovate da me.

  7. Cari amici, dall’alto della mia innegabile esperienza in qualità di scrutatore & ponderatore di rigonfiamenti pettorali femminili, posso assicurarvi che la sig.na Belle, seppur evidentemente ben fornita, non può raggiungere il paradisiaco status di “quinta”, che l’avrebbe già da tempo portata alla mia maniacale attenzione…

  8. Tette e naso rifatti: ravanando nel web, tempo fa, ho trovato la sua foto da “ballo di liceo”… era un’altra!
    Ah, svelare questi retroscena è una soddisfazione, per una donna (che non ha tanti soldi da investire). :Þ

  9. Una quinta è sempre una quinta anche se dalla foto associata al post mi sembrerebbe più una trza coppa c o al massimo una quarta.

  10. OK, vada per la quarta (ho guardato le foto segnalate da Wolverinre), ma una quinta assolutamente no. Detto questo resta una gnocca spaziale, tanto per non essere fraintesi ;-)

Rispondi