Chetteridi?

La ridente provincia emiliana viene spesso dipinta come il paradiso dell’efficienza coniugata al calore del gesto umano. Io che ci sono nato e ci vivo qualche dubbio ogni tanto ce l’ho. Succede che una persona a me cara sia sottoposta presso una struttura sanitaria pubblica ad una terapia per una malattia grave, succede che la terapia sia basata su un farmaco che in Italia è ammesso solo per uso ospedaliero. Succede che senza l’assunzione regolare di questo farmaco la persona a me cara può avere una trombosi e restarci. Questo lunedì all’ospedale le hanno detto: “ci dispiace, non l’abbiamo più”. Avendo lei chiesto spiegazioni hanno tentato di convincerla che la Roche aveva unilateralmente deciso di interrompere la produzione di quel medicinale. Succede che io allora abbia telefonato in Svizzera ad una farmacia di Chiasso che mi ha spiegato che col cavolo che era vero: il farmaco è regolarmente in produzione e costa pure meno che in Italia (25 euro la fiala contro 37). Succede che a quel punto io abbia telefonato all’ospedale della ridente provincia emiliana dicendo che o spuntavano le fiale oppure io le andavo a prendere in Svizzera facendo tappa alla redazione del Resto del Carlino per vedere se la storia a qualcuno interessava. Succede che dopo due ore il farmaco era lì che aspettava la persona a me cara alla quale è stato detto “ha visto? abbiamo fatto di tutto per favorirla“. Succede che la persona a me cara abbia detto: “grazie, chi avete deciso di far crepare al posto mio?“. Ecco, secondo me la ridente provincia emiliana da ridere non c’ha proprio un cazzo. Anzi. Si faccia un bell’esame di coscienza e la smetta di vantarsi. Essere messi meglio dell’Albania non è un trionfo, è essere messi peggio della Svizzera che dovrebbe preoccuparci. Giocare al ribasso mi pare stupido ed autolesionista. (slipped through by livefast)

(Visited 28 times, 1 visits today)

11 Comments

  1. Scusate se scrivo qui un post che non c’entra niente con l’argomento di Sooshee, ma la notizia mi sembra rilevante: non so se ve ne siete accorti (forse lo sapete già), ma BRONTOLO ha da poco cancellato il blog e qualcun altro l’ha già occupato. Stavolta mi sa che non si tratta di morte apparente, e che il funerale c’è sul serio… (peccato). Insomma, è morto senza darci nemmeno il preavviso, quel simpatico bastardo di nano!

  2. Purtroppo in Italia ci distinguiamo per certe cose…dovrebbero fare tutti come hai fatto tu, forse minacciandoli di “sputtanarli” ( scusate il termine, ma è il più efficace) si daranno da fare veramente

  3. ottima. non c’è un cazzo da ridere. brava personalità confusa. ottima arma lo sputtanamento. e via verso il peggioramento della svizzera: basta emigrare tutti lì!!!

  4. scusate quello che anche qui si chiama refuso: “brava personalità confusa” va letto come “bravo livefast” che se si va in giro per blog si inizia ad avere sbandamenti grafici e si leggono gli autori alla fine anche se qui stanno all’inizio. nè approfitto per in fondo simpaticamente ricordare brontolo che ha avuto come ultimo colpo di genio anche quello di sparire veramente…

  5. COMPLIMENTI ,PUNGENTE ATRATTI ESILARANTE E…..TERRIBILMENTE VERO SPERO DI RILEGGERTI ANCORA

  6. per aggiornarvi se vi interessa: so da fonti interne all’ospedale che la mossa è stata, per così dire, “programmata”. La azienda ospedaliera ha cercato di rifilare a tutti i pazienti in cura con il roferon un diverso (e assai meno costoso) medicinale. si tratta di farmaco equivalente per efficacia ma devastante per effetti collaterali (per intenderci fa cadere i capelli, mi spiego?) mentre il roferon è PRIVO di controindicazioni, lo possono prendere anche le donne gravide. Quanta gente invece di telefonare in Svizzera ha accettato l’altra medicina? Sto cercando di scoprirlo, perché sta gente merita davvero di essere sputtanata, pigliare per il culo delle persone gravemente malate è un gesto che non ha nome, sono veramente arrabbiato. On a different note: grazie a quelli che mi hanno manifestato solidarietà sia qui che sul mio blog, sono cose che fanno bene al cuore :-)

Rispondi