Nuda alla meta

Seguo il consiglio di Luca Sofri, secondo il quale “l’arte va considerata disgiunta dall’artista” e provo a fare finta che Christina Aguilera non sia l’ennesima cantante pop prodotta in serie e lanciata perché nel giro di sei anni si inzoccolisse gradualmente sotto i nostri occhi.
Per questo dico che la sua ultima “Beautiful” è splendida (qui il video: qualità bassa | media | alta). Per quanto mi renda conto di rischiare grosso, a rivalutare la Aguilera sono in buona compagnia: tra le artecifici del nuovo album “Stripped” appaiono, in quanto produttrici, vocalist e strumentiste, Linda Perry (l’ex cantante dei 4 Non Blondes, autrice di “Beautiful”, il brano in questione) e Alicia Keys.

(Visited 24 times, 1 visits today)

44 Comments

  1. a me l’aguilera piace lei, e per una volta lo dico senza porcaggine, ma sto disco mi sembra un po’ troppo davvero di pongo, e ho speso lodi sperticate track+video (soprattutto video) x come undone di robbie williams per dire.

  2. Uè, Gianluca, poi dicono che noi froci ce la tiriamo che siamo sempre un po’ più avanti, però insomma, la Aguilera l’avevamo già quasi sdoganata anche su Tom. ;-) (Quasi: Beautiful ha un suo perché, ma di quella nuova, Fighter, ha ragione Cristiano: da vedere il video – ettecredo, è di Floria Sigismondi – senza l’audio)

  3. inzoccolisce proprio no, poichè anzi, credo che questo sia il video più castigato che abbia mai fatto e per quanto riguarda la canzonetta mi sembra difficile che linda perry (quella che rifece con le 4noblondes “don’t worry be happy”) possa rivendicare la maternità di una canzonetta di lenny kravitz…(e la aguilera era molto più intrigante e eccitante nel precedente video “dirty(?)”)

  4. L’unica cosa che merita di tutto questo post sono le foto molto molto zoccole dell’Aguilera.

  5. il video di fighter è pacchiano e senza senso, e il regista fa di tutto per non farci accorgere che sin dal primo frame è uguale a “frozen” di madonna…..

  6. scusate, non c’entra una mazza ma nessuno sa dirmi che fine ha fatto bloggers.it? è il mio pc che ha il rigetto per quell’indirizzo oppure c’è dell’altro…?
    grazie
    ugo

  7. In generale direi che è Meglio Anastacia quando faceva R&B …e pensare che Aguilera a me piaceva quando cantava “Genie in a bottle”… la voce è sicuramente meglio di Britney Spears-Topo Gigio. Ma sbaglio o c’è un rinzoccolimento generale per mancanza di creatività?

  8. “beautiful” ha una bella melodia, il testo un po’ retorico, ma d’altronde, il pop è retorica. il video non è male, per una volta l’aguilera non sculetta! :-D

  9. è il solito giro di produttori, dove l’artista non conta, la tipa delle 4noblondies (o come si scrive) è l’artefice di Pink e anche della Aguilera (già affidate in Moulin Rouge), così come dr Dre di eminem etcc. Oramai basta ricreare lo stesso sound (Madonna docet) cool e sperare nell’effetto domino in classifica.

  10. j e s u s ! jim morrison sta ballando il valzer nella tomba immaginando la imminente riabilitazione dei righeira e di marcella bella…

  11. ah per la precisione la nuova aguilera è stata creata da eve, che le ha fatto un pò di restyling, e pink, che le ha “consigliato” redman per il rap in dirrty, oltre a farle capire che doveva cambiare atteggiamento se non voleva finire nell’inferno dei “nessuno ce se ncula più”……..
    il loro problema purtroppo, è che per quanto possano essere brave o carine o simpatiche o alla moda, saranno sempre viste come quelle che scopiazzano a destra e manca dalle precedenti, o meglio dalla precedente; solo che quella non sbaglia un colpo, e loro invece….
    non basta circondarsi dei produttori migliori del genere come william orbit, bisogna avere la stoffa per raggiungere ray of light….
    e fortunatamente loro non ce l’hanno

  12. Gianluca non è che mi riabiliti anche il Rick Astley?
    Da un pò non si sente, e vattelappesca se il buon Neri riesca a risollevarlo!
    fai te!

  13. un’ultima cosa: sono convinto che jim morrison se fosse sopravvissuto non si sarebbe perso nemmeno una cerimonia dei music awards di mtv, sia video che europe, e oserei dire anche asia!!! insomma, è tutto commercio, tutta pubblicità, anche jim morrison… niente ha successo planetario se non ben costruito a tavolino

  14. Certo che ho letto bene Ugo. Jim Morrison comunque poteva ben essere fiero della musica che faceva, la pompatura pubblicitaria non era immeritata come nella maggiorparte dei gruppi. E poi non è vero che niente è successo planetario se non ben costruito a tavolino…di “Velvet Underground & Nico” ne furono vendute cento copie nel 1967 (e le loro orge nei localini non erano concertoni al Wembley Stadium).

  15. 1967……2003, trenta anni!!!
    e di mezzo ci sono anche gli anni 80, che è tutto dire….
    adesso nulla di quello che ascoltiamo non ci è imposto dagli altri, anche dalle etichette indipendenti, che hanno prodotto un meccanismo diabolico epr cui hanno quasi più potere delle major nella mente di un determinato target di giovani “non modaioli….”; te lod ico, parli con uno che ascolta the queen of pop, ma che è orgogliosissimo di farlo!!!

  16. sarebbe più giusto iniziare a distinguere tra commerciale (in fondo deprecabile in campo artistico soprattutto se ne è l’unico fine) e popolare (che a sua volta – se si volesse seguire il ragionamento di un grande etnomusicologo italiano, diego carpitella, – si distingue dal disprezzabile popolaresco). forse così jim morrison e cristina aguilera non sarebbero più allo stesso livello (fra l’altro uno che vende anche oltre ventanni dopo la sua morte non lo definirei solo business) Certo la cosa che invece avrei precisato è che si dovrebbe parlare dei Doors (veramente un gruppo unico) piuttosto che sempre di mr mojo.

  17. ah sì, sono d’accordo che ci sarebbe andato eccome, il buon jim, ai grammy awards *MA* lui ha avuto il buongusto di morire, mettendosi al riparo dalle tentazioni. definire i Beatles una “operazione commerciale pop” è parzialmente esatto. Il problema è che una “operazione commerciale” può produrre “White Album” oppure “Beautiful”, così come una casa automobilistica può produrre una mercedes o una fiat. è la stessa cosa? mah…

  18. Infatti, anche togliendo il cantato, i dischi dei Doors ( l’omonimo per primo)rimangono immensi. Ugo, meccanismo diabolico…eppure i N.Y. Ska-Jazz Ensemble o Capossela non li avevo sentiti prima alla radio.

  19. No, vi prego, Marcella Bella no! Non sapete cosa significa non poter parlare e sentire vostra madre che vi canta “Montagne Verdi” per farvi smettere di piangere.Per Gianni: Rick Astley ha appena scritto una canzone per uno dei gruppi usciti dall’equivalente inglese di Operazione Trionfo/Saranno Famosi. Si sarà inquartato pure lui al punto di non potere più apparire come una volta?

  20. marcorosè non fai che confermare la mia tesi….
    radio=merda? noradio=operad’arte???
    scusa ma sono solo stronzate mediatiche

  21. e ti dirò di più, non ascolto radio, tantomeno guardo mtv e la tv in generale, ma amo madonna sempre e comunque, e nessuno me la impone nè me l’ha mai imposta, sono sempre andata e sempre andrò a cercarmela!!!!

  22. “Forse sono tutt’ora troppo condizionato dalla
    “biblioteca” del canone d’eccellenza di mio padre -dalla sua certezza caustica che davanti a un Omero, a un Goethe, a un Beethoven, i minori sono proprio minori”.

  23. la canzoncina è gradevole, ma anche parecchio ruffiana. e poi tutti quegli “ouohooohh”………

  24. maxcar – Rick Astley, il fantomatico “bianco con la voce nera” (oddio che palle!!!) era già inquartato nell’88, figuriamoci oggigiorno…comunque, l’importante, secondo me, è che non ricicci fuori quell’altro, lì, comesichiamava, quello della pubblicità dei Levi’s che poi s’è messo a cantare (cantare?!?)…Nick Kamen, ecco. Quello proprio non lo reggevo e tantomeno lo reggerei ora.

  25. Rock geriatrico

    Volevo segnalare a Gianluca Neri due-tre cose su Christina Aguilera. La prima: a dire il vero su periodici specializzati tipo
    ——
    Chi come me non può fare a meno del pop per alleggerire le proprie giornate deve a volte sopportare che
    ——
    Attratte forse dal clima mite, alcune delle maggiori cariatidi del rock si stanno riversando sulla capitale. In rapida sequenza, dopo l’inedita accoppiata Pretenders + Deep Purple esibitasi ieri notte al centralino del Foro Italico, sono in arrivo i Je…

  26. Beutiful è “gradevole”…ma non so perchè, ogni volta che sento quel giro di piano iniziale, mi viene da cantare “hanno ragione, hanno ragione, han detto è vecchio tutto quello che lei fa….”

  27. ugo, ovvio che per te “each time you break my heart” è trooooppo bella – quellollà è stato scoperto da Madonna tua…

  28. ma nessuno si è accorto della leggera somiglianza della canzone in questione con “don’t let the sun go down me” di elton john? chissà se critina almeno ha una bella voce come sembra o è un bidone anche quella come le lentine azzurre…

  29. mbé, mica è da tutti avere una sorella “madonnara” fin da quando aveva tipo 4 anni…di madonna qui in casa sappiamo vita morte e miracoli, pure mio nonno che ha 93 anni è ferratissimo, benché non parli l’italiano, ma solo un dialetto suo personale derivato dal napoletano, sa tutto il repertorio di madonna, e pure le mosse del balletto di “vogue”… :-P

  30. La Aguilera era già inzoccolita fin dal principio, vi ricordate il testo di Genie in a bottle?
    “Hormones racing at the speed of light/But that don’t mean it’s gotta be tonight”

  31. cmq jim aveva lasciato i doors poco prima di morire, e’ una cosa che non tutti sanno, l’aveva fatto proprio perche’ aveva capito che lo showbiz porta a quello…svendersi…i doors hanno pensato bene di occultare la notizia per continuare a vendere…tutto qui. jim era solo un poeta…nel posto sbagliato…al momento sbagliato.

1 Trackback / Pingback

  1. my url

Rispondi