La Cage aux Foglio

Ribadisco una verità scomoda: ci sono giorni in cui Il Foglio è imperdibile. Venerdì scorso, ad esempio. Il pezzo dovrebbe essere a firma di Daniele Scalise, ma col Foglio non si può mai dire.

FROCI

Ebrea ortodossa americana cita la Bibbia contro l’omosessualità, ma chi di Levitico ferisce…

C’è una signora americana, la dottoressa Laura Schlessinger che in radio si vanta di essere una perfetta ebrea ortodossa e impegna molte delle proprie energie nel dispensare consigli e comminare pene tremende a tutti i peccatori. In una delle sue orazioni omofobe ha ribadito che il Levitico 18, 22 considera l’omosessualità un abominio. E fermi lì. Al che un tipo le ha mandato una letterina che traduciamo adattandola al lettore italiano perché anche da noi girano diverse Laure Schlessinger, interpreti non autorizzate del pensiero divino, ragioniere della morale (altrui), inflessibili e – ne siamo convinti – profondamente sacrileghe. La lettera: “Gentile dottoressa Laura, grazie per il suo impegno nell’educare la gente alla legge divina. Ho appreso un sacco di cose dalla sua trasmissione e cerco di condividere la lezione con più gente che posso. Quando qualcuno cerca di difendere il modo di vita omosessuale gli ricorderò semplicemente che il Levitico al punto 18, 22 dice che è un abominio e finiamola lì. Avrei però bisogno di alcuni suoi consigli su altre leggi e su come seguirle. 1. Quando sacrifico bruciando un toro su un altare, so che emana un piacevole odore per nostro Signore (Levitico 1, 9) ma i miei vicini che non lo considerano tale sono tutti da passare per le armi? 2. Vorrei vendere mia figlia come schiava come autorizza l’Esodo al punto 21, 7. Le faccio notare che si tratta di una bella ragazzona, sana e intelligente. Quanto posso chiedere? 3. So che non posso avvicinarmi a una donna durante il suo periodo di sporcizia mestruale come, del resto, recita il Levitico 15, 19-24 ma il problema è: come glielo dico? Io c’ho provato ma fino ad ora le donne l’hanno presa mica bene. 4. Il Levitico 25, 44 dice che sono autorizzato a possedere schiavi sia maschi che femmine a patto che siano acquistati da paesi vicini. Se con i marocchini, gli albanesi e i tunisini la cosa mi va di lusso, è con gli svizzeri, gli austriaci e i francesi che incontro qualche problema. Come dire? Fanno una certa resistenza. 5. Ho un vicino di casa che insiste a lavorare di Sabato. L’Esodo al punto 35, 2 dice chiaramente che dovrebbe essere messo a morte. Dal punto di vista morale sono obbligato a farlo fuori o no? 6. Un mio amico dice che anche mangiare frutti di mare è un abominio (Levitico 11, 20) anche se lo è meno dell’omosessualità. Francamente non sono tanto d’accordo. Lei, gentile dottoressa, che ne pensa? 7. Il Levitico 21, 20 dice che non sono autorizzato ad avvicinarmi all’altare di Dio se ho un difetto alla vista. Ora le devo fare una confessione: fin dalla più tenera età porto gli occhiali. La mia vista deve essere di 20/20 oppure posso approssimarmi senza tanti complessi? 8. La maggior parte dei miei amici si tagliano i capelli per non parlar delle basette. Il che è espressamente proibito dal Levitico 19, 27. In che modo è opportuno che muoiano? 9. Dal Levitico 11, 6-8 so che anche il solo toccare la pelle di un maiale morto mi rende impuro. Mi chiedo e le chiedo: posso giocare a pallavolo con i guanti? 10. Ho uno zio che ha una fattoria nel Veneto e viola apertamente il Levitico 19, 19 piantando due differenti raccolti. Per non parlare della zia che indossa abiti fatti da due tipi differenti di tessuto (cotone e un misto di poliestere). Lo zio ha anche il viziaccio di imprecare (e, diciamolo, di bestemmiare). È davvero necessario riunire tutto il paese per la lapidazione della coppia infernale? Non potremmo solo bruciarli vivi in una riunione di famiglia come si fa con la gente che va a letto con i parenti acquisiti (Levitico 20, 14)? So che lei, cara dottoressa, ha studiato queste cose in modo approfondito e quindi confido nel suo aiuto. Grazie anche per ricordarci che la parola di Dio è eterna e immodificabile”.

(Visited 21 times, 1 visits today)

13 Comments

  1. Non so chi ha copiato chi, ma quella è pari pari una scena del telefilm West Wing, quello in cui Martin Sheen fa il presidente americano.

  2. “Chapter & Verse” – from the series “The West Wing” created by Aaron Sorkin.
    President Bartlet (Martin Sheen): I like how you call homosexuality an abombination.
    Jenna Jacobs: I don’t say homosexuality is an abomination, Mr. President, the Bible does.
    President Bartlet: Yes, it does. Leviticus.
    Jenna Jacobs: 18:22.
    President Bartlet: Chapter and verse. I wanted to ask you a couple of questions while I have you here. I’m interested in selling my youngest daughter into slavery as sanctioned in Exodus 21:7. She’s a Georgetown sophmore, speaks fluent Italian, always cleared the table when it was her turn. What would a good price for her be? While thinking about that, can I ask another? My Chief of Staff Leo McGarry insists on working on the Sabbath. Exodus 35:2 clearly says he should be put to death. Am I morally obligated to kill him myself or is it okay to call the police? Here’s one that’s really important because we’ve got a lot of sports fans in this town: touching the skin of a dead pig makes one unclean. Leviticus 11:7. If they promise to wear gloves, can the Washington Redskins still play football? Can Notre Dame? Can West Point? Does the whole town really have to be together to stone my brother John for planting different crops side by side? Can I burn my mother in a small family gathering for wearing garments made from two different threads? “Think about that, will you? Oh, and one last thing. You may have mistaken this for your meeting of the ignorant tight-asses club but in this building, when the President stands, nobody sits.

  3. Notevole, ma tu e il foglio siete arrivati in ritardo, l’avevo già letta. Comunque è meglio che questo genere di cose abbia la massima diffusione possibile, riflussi telematici annessi…

  4. bellissima…anche se già pubblicata su phibbi.com ma meglio ripeterla dove e quanto si puo..

  5. Che veloci ! Che originali ! La famosa lettera mandata alla Schlessinger era passata in rete qualche mese fa.
    Basta andare su Google e per es. cercare “Laura Schlessinger letter homosexuality” per trovare svariate copie della lettera e argomentazioni sulla stupidità della Schlessinger. Da una di queste pagine si vede che la bischera ha chiesto scusa nel 2000. Dato che la lettera è divertente e fondamentalmente fa notare le contraddizioni della Bibbia questa gira ancora. Si vede che nel simpatico giornaletto di regime gli era rimasto un pezzo vuoto da riempire. Nei prossimi numeri ci possiamo aspettare: 1) “se la popolazione del mondo fosse composta da 100 persone allora…”, seguita dalla versione sugli ingegnieri, 2) la discussione su come far diminuire il prezzo della benzina coordinando tutti gli automobilisti, 3) la geografia della donna “dai 21 ai 30 è come l’America…”, 4) fate voi…

  6. Al di là dell’origine dello scritto (anche West Wing, per quanto ne sappiamo, potrebbe avere preso spunto da Internet), mi sembra che nell’articolo sia chiaramente citata come fonte “una lettera”. In più stiamo, credo, dando per scontato il fatto che i lettori della carta siano subissati dallo spam come noi.

  7. Fanciulli cari, perché scandalizzarsi, è un articolo molto bello, l’ho letto con piacere; bello stile, fortiter in re suaviter in modo, meraviglioso. Sapete che vi dico, se il copiare dovesse in un qualche modo contribuire ad innalzare il livello qualitativo del giornalismo in questo paese (e non avete altre risorse), allora copiate, copiate pure, ma sempre con gusto. E sì signori diciamolo, il gusto nella scelta è già di per sé dimostrazione di grande creatività, e signori cari noi siamo un popolo di creativi. E allora che dovremmo dire circa lo slogan (più rappresentativo del nostro paese) ‘Forza Italia’ che è stato copiato alla nazionale di calcio? Ma fatemi il piacere! Si tratta di una scelta di gusto; mica è facile. Chi l’avrebbe mai pensato, personalmente non ci sarei mai arrivato. Ci vuole una mente nettamente superiore, ammettiamolo, una mente incapace di concepire conflitti di interessi; Siamo noi che non abbiamo capito il profondo senso di ‘Forza italia’, Forza Italia non è un partito politico, è la potitica; nasce per superare la faziosità dei partiti, i partiti stessi; Forza Italia non è quindi un partito ma la totalità concreta del nostro paese. Non tutti l’abbiamo capito, ma lo capiremo, e come se lo capiremo; infatti ce la prenderemo tutti in Internet.

  8. Io West Wing l’ho citato solo “per conoscenza”. Potrebbero benissimo essere stati gli autori del programma a copiare da una autentica lettera alla dottoressa Schlessinger. Quello che si può dire, però, è che il pezzo del Foglio, gradevolissimamente adattato al lettore italiano, non è proprio di una novità dirompente.

  9. siete una massa di miscredenti e brucerete nella gehenna per l’eternità!
    AHR AHR AHR AHR AHR AHR !!!
    ps: dal corano, sura IV, versetto 34: “Gli uomini sono preposti alle donne, a causa della preferenza che Allah concede agli uni rispetto alle altre e perché spendono [per esse] i loro beni. Le [donne] virtuose sono le devote, che proteggono nel segreto quello che Allah ha preservato. Ammonite quelle di cui temete l’insubordinazione, lasciatele sole nei loro letti, battetele. Se poi vi obbediscono, non fate più nulla contro di esse. Allah è altissimo, grande!”

Rispondi