Evoluzione del fan: dal Sorcino al Soncino

Lettera a Dagospia: “Appartengo anch’io alla schiera degli ammiratori di Guia Soncini, solo in apparenza la Helen Fielding de noantri, in realtà la legittima erede delle Cederne, delle Aspesi, delle Fallaci, donne che scrivono intingendo la penna direttamente in un calamaio colmo di vetriolo. Desidererei quindi, dal momento che le viene attribuita la qualità di essere una strafiga oltreché l’indiscussa intelligenza, di vederla raffigurata da una ben altra fotografia piuttosto che da quella da voi normalmente adottata. Anche allo scopo di giustificare la bavetta di Lerner…”.
Intendevamo noi permettere che la bavetta di Gad Lerner rimanesse ingiustificata? Non sia mai.

Guia SonciniGuia Soncini
(Visited 34 times, 1 visits today)

16 Comments

  1. Io mi ricordo la Soncini quando in tv faceva la VJ con Mixo, e si conciava in maniera atroce, con i capelli appiccicati e le magliettine corte attillate che rivelavano impietose un rotolo di coppa al punto vita. Mi sorprende vederla ora elevata a sex symbol, è proprio vero che l’abito fa il monaco, dunque. O che uno appare ciò che decide di apparire.

  2. Giù le mani dalla Guia nostra ! Rifatevi gli occhi con chi volete, il web è pieno, se non capite la rara bellezza della Guia nostra. Meno siamo e meglio è.

  3. Fascino, sensualità…non bisogna essere necessariamente ‘perfette’ per possederli!

  4. ok, abbiamo capito, Gianluca vuole creare una nuova Selvaggia, visto che ormai la bella Sel ha spiccato il volo e lasciato il suo trampolino…

  5. La Guia, amabilissima caxxara, non ha bisogno di alcun trampolino.
    E poi, far spiccare il volo ad una “coppa” che calza Manolo urta contro tutte le leggi dell’aerodinamica….

  6. è inutile, mi scatta il tifo selvaggio tipo stadio e squadra del cuore che non ho mai avuto, ma ognuno ha le sue debolezze. Mi verrebbe da dire con Moretti al bar che gridava, forse un po’ ingenerosamente (ma è il suo bello) “ve lo meritate alberto sordi!”, “ve la meritate simona ventura!”. Gianluca sei apri un fan club (mai iscritto a nessuno, ma non è mai detta l’ultima parola) voglio la tessera numero due.

  7. è inutile, mi scatta il tifo selvaggio tipo stadio e squadra del cuore che non ho mai avuto, ma ognuno ha le sue debolezze. Mi verrebbe da dire con Moretti al bar che gridava, forse un po’ ingenerosamente (ma è il suo bello) “ve lo meritate alberto sordi!”, “ve la meritate simona ventura!”. Gianluca se apri un fan club (mai iscritto a nessuno, ma non è mai detta l’ultima parola) voglio la tessera numero due.

  8. Proserpina, ti ringrazio per la stima, ma credo tu stia sopravvalutando me, i miei superpoteri, sottovalutando Selvaggia e, soprattutto, Guia Soncini.

Rispondi