Guida galattica per blogghisti /1

Come sostiene Blog.it, ormai “sito” si dice “blog”. Non è un caso che tutti i maggiori portali italiani (Virgilio, Tiscali, Clarence, Excite; fa eccezione Libero) invitino gli utenti a “aprire il proprio blog” e non più a “costruire la propria pagina personale”. Succede solo in Italia (AOL e Yahoo!, tanto per fare due nomi, non hanno annunciato alcun servizio di questo genere) e potrebbe voler dire due cose: che la comunità di bloggers italiana è tra le più attive; o che siamo dei fessi che perseverano a rimontare a cavallo della moda internettara del momento, con l’irrealizzabile ambizione di iniziare ad imbottire di euri il materasso.
C’è anche un motivo per cui i portali hanno iniziato a parlare di blog e non più di sito: molte delle piattaforme che offrono sono ancora basate sul vecchio concetto “non sai l’html, e io ti aiuto grazie ad un fantastico tool”. Stanno, insomma, riciclando. E, mentre si dedicano alla raccolta differenziata dei vecchi servizi demodè che non riescono più a piazzare, perdono il treno degli standard che i blog hanno contribuito a creare o diffondere.
Qui di seguito, sperando possa essere d’aiuto, la comparazione delle più diffuse piattaforme di hosting per weblog, con un occhio di riguardo per quelle italiane.

Commenti Feed RSS Categorie Template free Trackback Invio files AudioBlog Permalink Ping Weblogs Counter Calendario
Blogger 2
Blogger Pro 2
Bloggers.it 1
il Cannocchiale
Clarence Blog 2
Excite.it Blog
Splinder
Tiscali Blog
Virgilio 3
1 Via cellulare, gratuito.
2 Supporto servizio esterno AudBlog (a pagamento)
3 Supporto integrato (a pagamento)

Tabella realizzata con la collaborazione di Proserpina.Si prega di segnalare eventuali imprecisioni, correzioni o rettifiche scrivendo a questo indirizzo.

Ah, una breve integrazione al mio intervento di due giorni fa: la piattaforma di blog, al momento, è quella che è; tuttavia va segnalato che Virgilio mette a disposizione dei propri utenti le migliori pagine di aiuto in circolazione.

(Visited 6 times, 1 visits today)

25 Comments

  1. Interessante la tabella, mi avete preceduto di un filo, stavo per fare la stessa cosa anche se diversamente.
    Uno degli assenti piu’ illustri mi pare sia RadioUserland (Blogs.it), lo so che e’ una cosa diversa ma mica poi di tanto. Poi dopo con calma me la leggo meglio ora sono fuso e stanco e vo’ a nanna.

  2. Quindi il consiglo migliore per un newbie ansioso di bloggare è quello di puntare su excite (full optional tranne counter e audioblog)?
    Un’altra domanda… per quanto tempo ancora resisteranno i servizi gratuiti? Non credo che splinder o chi altro abbia infinito spazio sui dischi da mettere a disposizione, e non vedo altra possibile fonte di revenues….

  3. beh.. ovvio che i commenti di virgilio siano i piu’ esaustivi. Li dentro non hanno poi troppo da fare ed e’ logico che trovino il tempo per scrivere pagine su pagine di help! :)

  4. mi permetto di sollevare una cosa:vi sembra troppo assurdo scegliere un “fornitore” piuttosto che un altro in base alla presenza o meno di banner che pubblicizzano siti di dialer nella pagina o in eventuali pop up?

  5. a mio parere non esiste massa critica per poter dare spazio a tiscali e virgilio… in questo caso il first mover splinder e’ stato sicuramente premiato.. oltre che ad essere realmente funzionale. Certo e’ che se devo scegliere il fornitore in base alla presenza di banner io personalmente preferisco non dover dare ai miei utenti banner.. e parlo da weblog commerciale… non personale. a che pro i banner su una piattaforma di weblog? un po’ come i banner nei forum, con ratio di click-through dello 0,0004% :)) su dai.. mettere 899 per i post via telefono sulla piattaforma di virgilio e’ da markettari alle cozze per quadrare i bilanci, e per i banner.. beh.. non proprio ma quasi. ;)) hanno tanto valore come directory ma tanta “fuffa” negli occhi, e questa piattaforma weblog ne e’ la riprova. Non escono con uno strumento che sia migliore.. ma semplicemente non troppo peggiore? mah.. dal primo (o secondo) portale italiano mi aspetterei di meglio, visto il ruolo chiave anche nell’ “educare” gli utenti…

  6. Tabella utilissima, ma mi sa che Bloggers.it non ha i permalink, poi come ha fatto notare Achille io inserirei anche una voce relativa alla presenza di banner, che non è una questione secondaria nella scelta del servizio

  7. Ottima tabellina. Sono parte in causa (ho un blog su clarence) e quindi forse non obiettivo, ma forse, insieme a Clarence (sotto non dimentichiamlo c’e’ movable type) sembra essere Excite. Manca il counter ma ci vogliono due minuti a metterselo su. Un bravo a Gianluca e Proserpina per la tabellina molto chiara.

  8. Bella, peccato che sia incompleta…errore voluto o semplice distrazione del BlogMaster che a volte non si accorge di tralasciare dei pezzi!?
    ;-)
    Gianluca, non prendertela a male stavolta, però!! Il sarcasmo si da e si riceve con al stessa sportività con cui lo si distribuisce!!!!
    ;-))))

  9. fondamentale i trackback di neri sono tutti, dico TUTTI a ZERO, resta una funzionalità fondamentale. Chissà quanti della community di virgilio sanno cos’è un trackback, sempre ammesso che serva. In fine non adottando i presunti standard (definiti da chi?) di neri forse virgilio pensa (a torto) che lo standard lo creeranno loro?

  10. io dico solo che standard o non standard impensierisce che dopo gli scrittori (o in contemporanea) tutti o tanti portali vedano l’ancora di salvezza per fare pageviews da vendere per gli spazi pubblicitari nelle piattaforme weblog! Non fosse altro che la nostra “alfabetizzazione” informatica, come paese, e’ fra le ultime, e a prescindere, non credo ci sia tanta voglia di comunicare da dover necessitare di tutte queste piattaforme utilizzate in modalita’ b2c. Delle mille features un’utente inesperto puo’ essere interessato forse ad una o due… ma lasciatemi perdere gli 899 su virgilio! significa che il modello di portale alla virgilio o libero e’ realmente alla frutta… tralascio jumpy con i suoi diari.. bleah..

  11. a questa tabella comparativa mancano alcune cose importanti: un voto sulla facilità con cui un utente può creare e mantenere il blog (es. da 1 a 5 stelle), se occorre essere per forza utenti di quel portale oppure posso mantenere la mia email che uso da anni (questa è una bella libertà!), se c’è o meno pubblicità, etci. etci. etci.

    Inoltre, quali sono le fonti? scrivilo! e a quale data sono aggiornati questi dati? scrivilio!
    da quando sono attivi tali servizi? quanti blog hanno attivi?

    Inoltre dovresti includere una legenda dove dai una definizione di cosa stai valutando (es. commenti: possibilità di …). dai troppe cose per scontate, invece di essere preciso … non ci siamo … fai il professore e poi mi combini queste cose!!!!

  12. mettici anche la possibilità di scegliere un dominio o una directory del dominio principale (ho appena visto che virgilio fa una sottodirectory).

  13. Jovanni, chi fa il professore da i voti, ed è proprio ciò che io ho evitato di fare in questo caso. Mi sono limitato a prendere atto di quel che c’è e di quello che non c’è. // BauBau: al di là del fatto che quando si muovono delle accuse firmarsi fa più gioco e rende più autorevoli, di grazia, dove sarebbe l’errore? // Fondamentali: sul Trackback ti sbagli. Tutti i blog su MovableType, tutti quelli su Excite e tutti quelli su Clarence lo mandano in automatico solo inserendo una url nell’intervento. In più è uno standard aperto che sta per essere implementato su tutte le piattaforme (Blogger compreso).

  14. Va detto che su Splinder si ha una visibilità non indifferente. Quando avevo la pagina su Digilander, una sorta di blog fatto “a mano” avro’ raccimolato 600 visite in due anni. Sono su Splinder da tre mesi, ci scrivo più o meno le stesse cose ma ho raccimolato, non so neanche io come, più di 3500 visite!

  15. Vero, l’help pubblicizzto da Neri ha fatto 10.000 Page view!!
    Ma perchè la tabella di Neri è piena di errori (voluti?) ed è sempre on-line (anche su ClarenceBlog, che è veramente brutto)?

  16. Allora vòi a guéra !?

    Caro Gianluca,

    abbiamo visto con soddisfazione che Il Cannocchiale è stato inserito a pieno titolo fra le piattaforme BLOG pioniere in Italia. Con moltissima soddisfazione abbiamo scorto il riconoscimento del prodotto italiano. I nostri artigiani si sono dati da fare e stanno festeggiando da ieri, a casa propria, con la colomba che si sono meritati. Eh no, prima di tutto le soddisfazioni ai dipendenti.

    Tranne Osvaldo.

    Osvaldo è con noi dal 71. Ha vissuto con delusione l’abbandono da parte della moglie, del cane, del gatto, il crollo del muro messo alla berlina. Sulla sua sedia da programmatore ( quella con la scritta dietro: “NON ROMPETE IL CAZZO” ) c’è una colonia di pulci che sempre più spesso minaccia di abbandonarlo e trasferirsi in amministrazione, nella cartella “pagamento fornitori”, luogo dove si può stare al sicuro senza timore di essere disturbate.

    Ora, l’ennesima delusione gli ha fatto avere uno scatto d’orgoglio.
    Ieri sera tardi, quando, come tutti i giorni alle 14.00, dopo una intensa giornata di lavoro, abbiamo tutti lasciato l’ufficio, lui è rimasto lì con un ghigno misto fra Hannibal, Shining e Selvaggia mentre scrive di Laura.

    Mugugnava qualcosa di sconnesso, tipo.. “4 pallini, c’hanno messo solo 4 pallini, ora vedono, li metto in una cartuccia da cinghiale, i pallini. E gli mando quelli che mancano… “

    Insomma, oggi, appena arrivati, quando il ‘meriggio ha l’oro in bocca, l’abbiamo ritrovato lì, riverso sulla tastiera con la tartaruga aziendale che gli mangiava l’orecchio. Il fucile da cinghiale in una mano.. 3 pallini nell’altra.

    E una email in bozza.

    Diceva:

    ”Allora vòi a guerà?!”

    “Eccote intanto i 3 pallini… XML feed RSS, Calendario ( mettemoce Servaggia ) e permalink e questo è solo un avvertimen….. ”

    Fatelo contento.

    Saluti.

  17. Qualcuno si è chiesto come mai Splinder con le minime funzionalità a disposizione è la piattaforma che ha generato più blog ? E’ facile: è stato progettato per essere semplice !!! Sono più gli utenti che non conoscono lo strumento, ma che hanno voglia di esprimersi che smanettoni in grado di fare milioni di cose, ma che poi alla fine sono davvero pochi. Splinder è stato pensato per il “navigatore” italiano (non quello USA), il quale solo col tempo assorbirà tutte le nuove tecnologie compreso il trackBack. Sicuramente, i primi utenti di Splinder (se Splinder non si evolverà come dovrebbe fare) si apriranno il blog in clarence tra un anno, o forse meno. Perché ? Perché inizieranno ad avere nuove esigenze, come catalogare i post per “categorie”. Sempre se Splinder non si evolverà nella direzione giusta… Cmq, complimenti a tutti quanti… state facendo un ottimo lavoro. Ciauz. uomonero.

  18. Qualcuno si è chiesto come mai Splinder con le minime funzionalità a disposizione è la piattaforma che ha generato più blog ? E’ facile: è stato progettato per essere semplice !!! Sono più gli utenti che non conoscono lo strumento, ma che hanno voglia di esprimersi che smanettoni in grado di fare milioni di cose, ma che poi alla fine sono davvero pochi. Splinder è stato pensato per il “navigatore” italiano (non quello USA), il quale solo col tempo assorbirà tutte le nuove tecnologie compreso il trackBack. Sicuramente, i primi utenti di Splinder (se Splinder non si evolverà come dovrebbe fare) si apriranno il blog in clarence tra un anno, o forse meno. Perché ? Perché inizieranno ad avere nuove esigenze, come catalogare i post per “categorie”. Sempre se Splinder non si evolverà nella direzione giusta… Cmq, complimenti a tutti quanti… state facendo un ottimo lavoro. Ciauz. uomonero.

  19. Certo qui tutti c’hanno er mejo figo der bigonzo. Fateli dove volete i blog, ma per favore aggiornate questa tabella falsata, visto che già su Excite è andata a finire nella stessa versione errata. Sul Cannocchiale c’è da giorni il permalink, i feed RSS XML, il Calendario e NON c’è pubblicità.
    E poi la nostra tartaruga aziendale è da guardia. Mica è uno sfizio. Se entri e non ti riconosce, ti si avventa alla gola.
    Umpf.

Rispondi