Raccomandato dall’associazione Giudici Dentisti

Questo intervento è stato scritto in origine per il blog Tom, che mi ha gentilmente ospitato in un momento in cui Macchianera risultava non raggiungibile.

Il giudice Happy Boyle in Ally McBealBeh, francamente io pensavo che i giudici rincoglioniti con il vizio di fare domande idiote se li fosse inventato l’autore di Ally McBeal (ce n’era uno, ad esempio, che pretendeva dagli imputati una perfetta igiene orale e non proseguiva nel processo nel caso a qualcuno fosse rimasto un pezzo di insalata incastrato nei denti).
Il Journal News del 21 maggio e la CNN di oggi raccontano (non particolarmente divertiti) la vicenda di Anissa Khoder, una donna araba-americana nata in Libano ma residente negli USA da ben 14 anni, arrestata per non aver pagato il conto del parcheggio. Il giudice William Crosbie le ha prima chiesto se per caso non fosse una terrorista. La donna ha negato incredula, senza neanche molta convinzione, stupita dall’assurdità della domanda. Poi, qualche minuto dopo, Crosbie ha affermato: “Non vuole proprio pagare, eh? Mi faccia capire: lei ha i soldi per finanziare i terroristi, ma non per saldare il conto del parcheggio?”.
La donna è svenuta in aula.

(Visited 4 times, 1 visits today)

1 Comment

Rispondi