La Fuffa la riconosci a colpo d’occhio

Webbit, ore 13
      Quinto Stato, ore 13

Walter Molino su Il Venerdì di Repubblica: “In giro si vede tanta, troppa fuffa, come amiamo dire”, spiega Walter Molino, co-fondatore di Quintostato, uno dei più popolari blog italiani. “Ma il processo di selezione è già iniziato. I blog che hanno come unici lettori i propri autori sono destinati a scomparire. Resteranno quelli che da strumento di narcisismo sapranno diventare mezzo di aggregazione di interessi e di comunicazione di contenuti intelligenti. Anche in questo caso, insomma, i migliori”.

(Visited 5 times, 1 visits today)

7 Comments

  1. cara proserpina.. non solo hai ragione tu.. ma peccato che non abbia potuto scattare la foto della FNAC di Milano a cui presentava il suo libro la piu’ grande blogger italiana (grande e’ un riferimento fisico) con il suo diario. escludendo i suoi fans della casa editrice e due weblogger che erano fin troppo individuabili rimanevano giusto gli addetti della fnac. ma come Walter Molino, a parlarsi addosso c’era pure lei.. la grande webbologa..
    sono le masse a decidere dove andare, non i comunicati stampa, non i convegni autoproclamati. ;))

  2. Quelli di QS sono proprio forti: tanto arroganti nel blog, quanto viscidi e lecchini in real life. Bah, gentuccia.

  3. Non starei a fare ricostruzioni socilogiche ingombranti. Non ho l’esatta percezione di cosa – adesso – conta il “movimento” dei blogger. So soltanto che alcuni sono mossi dalla volontà di farsi conoscere.
    Lg

  4. sta succedendo quello che non doveva assolutamente (almeno x me) accadere: il “movimento-blog” si sta “civilizzando” e diventando troppo simile alla stessa carta stampata contro cui vorrebbe creare un’alternativa seria. Fuffa vs giornalisti veri, selezione naturale e “i migliori”: così non va….

Rispondi