NatalinoRussoSeminara

Natalino Russo Seminara
Non so se sono l’unico a pensarlo, ma a me ciò che scrive Natalino Russo Seminara (quello che da mesi infesta il blog di Claudio Sabelli Fioretti minacciando di andarsene, senza mai mantenere la promessa) piace poco meno di uno scherzo col Guttalax e fa ridere poco più di Forattini quando dice cose serie. Non credo sia colpa mia. È stato lui, del resto, ad essersi dichiarato “umorista” nel corso di un’intervista rilasciata a TV Sette in quanto “una delle migliori penne su Internet” (o qualcosa del genere: francamente ricordo solo l’odore dei sali e la concitazione della gente attorno a me sul metrò).
È lui a vedere comunisti in agguato ovunque, come manco i bambini di Monsters & Co.
È stato lui a dichiarare: “io come umorista, vignettista, polemista, imbrattafogli, poetucolo, non mi sento un gigante, ma in confronto ai Benni, Serra, Vauro, Ellekappa, la Valduga, la Ravera e Giulietto Chiesa (e tanti altri miracolati della, e dalla, Sinistra), al diavolo la modestia, sono meglio, assai meglio, di loro”.
È lui a impantanarsi in periodi degni di Paolo Zaccagnini: “Spero comunque, così come farò io con te, che tu, tenendo ben separati idee e sentimenti e che quindi come avviene di solito coi vostri avversari, l’odio non faccia aggio sulla ragione, non mi cancellerai dalla lista degli amici”.
Ed è sempre lui a sfoderare – senza porto d’armi – sapide battute di questo calibro: “Csf [Claudio Sabelli Fioretti, n.d.r.] sarà l’acronimo, che spero di diffondere come una Pool…monite atipica di: Claudio Sacelli Fiorenti”.
Avevo intenzione di chiudere il pezzo dichiarando di aver sempre ritenuto che Natalino Russo Seminara fosse un troll, un’entità alla quale, in quanto fittizia, è concesso il lusso dell’idiozia. Evito di farlo nella speranza che mi sia risparmiata la risposta: “E tu sei un figlio di troll”.

(Visited 6 times, 1 visits today)

14 Comments

  1. Ah Gianluca, che gran mossa di marketing: per aggiudicarti più audience cerchi di accaparrarti il più gran troll sul mercato. Davvero Morattiano!

  2. Ho guardato la foto e ho pensato: perchè mettere una foto di Toto Riina?
    Poi ho realizzato: si tratta invece di un attore romano che se non sbaglio si chiama Ennio Antoneli (interpretò Manzotin in Febbre da cavallo).
    Continua a sfuggirmi il perchè dell’accostamento con il post sul signor RussoSeminara

  3. Come imbrattafogli è insuperabile: scrive su parecchi blog, credo con due tastiere contemporaneamente, e per tutti distilla il suo inarrivabile sense of humour. Credo dorma 3 ore per notte, poveretto. E comunque, conferma un mio vecchio pregiudizio: mai fidarsi di quelli con due cognomi.

  4. Eh sì, è una bella gatta da pelare… spero non si strasferisca qui, perchè io ho smesso di leggere il blog del Sabelli e Dagospia solo perchè ogni volta che vedevo il suo nome mi saliva un conato. Ci ho avuto a che fare, e non lo auguro a nessuno.
    Comunque da quello che ho capito, oltre a trollare in giro per la rete (comodo infestare lo spazio altrui: sa che se se ne crea uno suo non lo caga più nessuno) gestisce un bar in Calabria. Una volta mi ha anche detto di aver aiutato deue extracomunitari ad ottenere il permesso di soggiorno nella stessa discussione in cui vantava i benefici della Bossi-Fini. Un’aquila…

  5. Trollallero trollallà…..che bella persona! Un altro pollo che si crede aquila insomma. Comunque quel che “seminara”…..alla fine raccoglie! ;-)

  6. Quello che mi dà più fastidio è come sia riuscito a trasformare un blog interessante e divertente come quello di CSF in una specie di Roma-Lazio perenne tra “destri” e “sinistri”, come li chiama lui. In uno degli ultimi interventi arriva al punto da dettare le formazioni come un Cuper qualsiasi: Tizio Caio e Sempronio di qua, gli altri di là. E fa il conto dei post con il pallottoliere, incitando la sua squadra a fare di meglio perchè stanno perdendo 6-1 contro gli odiati comunisti. Fossi in Sabelli, comincerei a filtrare un po’. Ma so che non lui lo farà perchè è un signore.

  7. Ho dovuto abbandonare il blog di CSF dal disgusto per i commenti veramente di basso livello che lo infestano — e Natalino ` sicuramente il meno peggio. Se non altro, continuo a ricevere le mail di CSF.

  8. Ma poi e’ lo stesso che infesta(va) il barbiere e che poi ho visto apparire ovunque ? Ecchep… o e’ piccola la rete o lo vedo ovunque.

  9. Caro Dago,
    Niente niente che tu preferisci le stupidate della Lucarelli alle mie perché il suo diminuitivo : Sel-vagina fa hard, mentre il mio, Natalino, evoca al massimo il pane e il vino ? Se è così potresti perderti primizie come questa :
    “Mastella va alle Amministrative con Forza Italia. Con l’Euro i miliardi sono diventati milioni, con l’Udeur, invece, gli infingardi sono rimasti minchioni.”
    Ciao
    Natalino Russo Seminara.
    Da dagospia
    Non sottovalutate quest’uomo ,potremmo ritrovarcelo presidente del consiglio….l’umorismo e’ lo stesso

  10. Airoldi chiama Orson, rispondi Orson!

    Ovvero: il Re dei troll!
    ——
    Non è che ce l’abbia con TV Sette. Però, mentre io reprimo i miei istinti impiegando tutta la buona volontà di cui sono capace, loro inciuciano allegramente con le aziende di cui ospitano le pubblicità; titillano la vanità dei maggiori

  11. Amici,

    Leggendo le battute di quella faccia di bronzo di Natalino , ho vomitato.
    Ditemi quando mai quel “pistola” a salve, riuscirà a partorirne una come questa :

    Pisanu e Scajola si sono scambiati di ruolo. Scajola passa a Ministro per l’attuazione del Programma , con particolare attenzione al “Welfare”. Insomma da “Rompicoglioni” a RompiMaroni”.
    Vorrei che tutti voi, a cominciare da Luca Neri per finire a Cristiano, deste a questa mia battuta un voto da uno a dieci, magari, corredato da un commento.

    Hasta la victoria siempre !
    Enza

Rispondi