E sticazzi!

Sheryl Crow e Steve JobsMilioni di Macintosh-addicted nel mondo aspettavano oggi per lasciarsi illuminare dal verbo di Steve Jobs, il quale, secondo indiscrezioni, avrebbe annunciato nuovi prodotti e servizi Apple. Da settimane i fan della mela non parlano d’altro (alcuni si sono lamentati di non poterlo ammirare in diretta video sulla rete): lancia un iPod da 50 giga con annesso Bluetooth? Compra la Universal? Presenta, finalmente, l’agognato iPod-cellulare-palmare? Beh, Jobs, alla fine, è apparso per rivelare che a) Apple, dal momento che in tanti han sbattuto la testa, ha deciso di farlo anche lei e inizia, quindi, a vendere musica sulla rete (con le solite limitazioni: playlist da cambiare ogni 10 copie; possibilità di suonarle su 3 Mac o illimitati iPod); b) che il costo di ogni singolo brano non è, come tutti credevano, di un dollaro, ma di soli 99 centesimi; c) che l’iPod è dimagrito, ha guadagnato 10 giga e si è fatto più tondo.
Detto questo, e considerato che avrei piacere di far sapere al mondo che stasera ho mangiato una cassata siciliana ineguagliabile, dite che Jobs riesce a mettermi in piedi un Keynote per dopodomani?

P.S.: Tanto per placare gli animi dei Macchisti in seguito a questo intervento: confesso che dall’annuncio del nuovo iPod al momento in cui l’ho acquistato online sono trascorsi circa 30 secondi. Sono un fesso.

Non è stato facile ma questa volta, in ossequio a Giovani Tromboni, credo di aver utilizzato l’espressione “E sticazzi” nel giusto contesto.

(Visited 8 times, 1 visits today)

7 Comments

  1. Sono in imbarazzo: formalmente il senso è giusto, ma il contesto (blasfemo) è sicuramente sbagliato. Ma li morté.

  2. ti sei dimenticato di dire che nell’iPod nuovo è stato finalmente inserito un nuovo giochino: il “Solitario”!!!

    MAI PIU’ SENZA!!

  3. Senti (ti dò del tu), ma la “cassata siciliana ineguagliabile” dove l’hai comprata? Io non riesco a trovarne una decente fuori dell’isola di silvio (la sicilia), tranne forse il “Raffiolo Cassata” di Moccia a Napoli che però è una contaminazione e non un vera cassata.
    Attendo ansiosamente una risposta.

  4. Oi, Gianluca Neri!! Non puoi fare così! Devi dirmi dove hai preso la cassata! O almeno abbi il coraggio di confessare che si trattava di una delle tue simpatiche trovate retoriche funzionali a costruire il giusto pathos nel tuo post, resterò meno deluso.

Rispondi