Compagni che sbagliano

Pensavo che non valesse la pena sprecare altre parole, però oggi leggo questo e mi cadono le braccia. La prosa da komintern non mi ricorda gli anni ottanta, e neanche i ceti medi riflessivi, in compenso l’insistenza è veramente molesta. Saremo “compagni che sbagliano”? Siamo “ai margini e ci piace starci”? Esticazzi non ce lo vogliamo mettere?

Cito un passo dal fondamentale saggio di Makekazzodicy, “i blog e l’arte della manutenzione del neurone”:

“le corporation continuano ad inquinare i blogger brainwashed mainstream continuando a colonizzarne i gia esigui neuroni con vane e turboideologiche querelle sulla modernità riflessiva e la dicotomia comunitarista utopica tra fuffa e giornalismo. D’altronde è difficile non evidenziare come nei bassifondi sinaptici scorra una sottile vena erettile per cui l’eccitazione indotta da talune riflessioni di infimo ordine rigurgitate da vetero-comunisti informatici ansiosi di rilanciare la net-economy (con particolare riferimento al loro net-posto-di-lavoro) non possa che istigare movimenti spastico-sussultorio-gonadici al interno dei contenitori scrotali dei percipienti, in un quadro teleologico iperlib-lab (e mi si scusi il contesto ossimorico e l’abuso del lemma). Pertanto sorge spontaneo interrogarsi sul fine ultimo di tali effrazioni semantiche, che non possono essere situate nel campo della riflessione teorica, ma ci paiono piuttosto allocabili a miserrime forme di applicazione rappresentative solo dell’io scrivente e della sua attitudine rinotillexomasturbatoria.”

(Visited 1 times, 1 visits today)

4 Comments

  1. …penso che quanto scritto non meriti nessun commento e nessuno spreco di tempo, parole o riflessioni…di sicuro sono stato il primo a criticare alcuni lati dell’evento, ma di sicuro una interpretazione tanto idiota non me la sarei aspettata, tantomeno da….

  2. Assurdo…..nn c’è che dire!!

    – stappa una “coca” e la offre all’autore anche se nn ne ha certo bisogno….poi va via canticchiando ciuauaaaaaaa- :-)

  3. Peccato, ho cliccato su “questo” e sul sito di quintostato compare “questo sito è stato disattivato”. Perchè?

Rispondi