Vanità di vanità

Si sviluppa il dibattito attorno all’intervento che ha raccolto più commenti su Macchianera, inviato da Selvaggia e riguardante l’uscita in edicola del nuovo mensile maschile “For Men“. Dopo una prima abbozzata schermaglia con Filippo Facci, la discussione si è animata in seguito ad un dubbio di Invasiva, ovvero: “Non me ne voglia Selvaggia, ma credo che se nel suo sito non comparissero le sue foto (in cui appare in tutta la sua indubbia bellezza), la maggior parte dei signori qui non si esalterebbero ad ogni suo commento, seppure arguto”. Selvaggia risponde: “Io non capisco tutto questo gran parlare delle mie foto, quando qui c’è un uomo che è andato ben oltre. Parlo di Gianluca Neri e del fatto che lo si può rimirare tramite webcam”, e ha ragione, anche se io, purtroppo, non faccio testo. Indosso solo una modesta prima coppa C.

(Visited 4 times, 1 visits today)

10 Comments

  1. Ecco, l’ho già scritto altrove ma, perché non mi accusi di originalità (giammai !) riporto qui pari pari il mio commento sull’argomento: il mio ideale di bellezza, intelligenza e virtù morali (la callocagazìa di cui ho parlato in altro luogo) è rappresentato da FILIPPO FACCI CON LE TETTE DELLA LUCARELLI ! Lo so, lo so, ognuno ha le sue piccole perversioni… P.S. Non me ne voglia Neri, ma lodare la sua avvenenza direttamente sul blog di sua proprietà, mi parrebbe un’imperdonabile mancanza di stile. E rinunciare all’originalità, questo lo posso anche fare, ma lo stile….

  2. Aho’, ho aperto un thread su una rivista maschile e s’è finito per parlare delle mie tette. La prossima volta provo a partire dall’argomento “La produzione di atomi di antidrogeno freddo” e vediamo se si finisce lì
    ugualmente.
    Comunque , ho da dire tre cose:
    primo: sì è vero , il mio blog è letto solo perchè è un richiamo alle mie
    tette, volevo anzi informarvi che alcuni, significativi estratti del mio
    blog saranno pubblicati sul paginone centrale di playboy del mese prossimo.
    Secondo: l’altra notte il Neri si è dimenticato di spegnere la webcam e l’ho visto chiaramente mettere del cotone dentro il suo reggiseno prima misura coppa c.
    Terzo: capisco chi mi legge solo per via della balconata e anzi, ringrazio il governo per avermi concesso il condono. Lo capisco perchè anche io compro
    i libri di De Carlo solo e unicamente per le foto da piacione che ci sono
    dentro.
    E il Facci, beh, il Facci , lasciatemelo dire… anzi no,decidete voi quale sia la torta e quale la ciliegina…
    http://213.215.144.81/public_html/images/f/facci_magnaschi.jpg

  3. volio spakkare una lancia a favore di selvagia,, che noi suoi letori no siamo gnoranti!!££ la guardiamo nell suo bloc non per le fotto ma perchè ci è scritte tante cose interessante come cui dove parla di tett..cioe o avuto un raptus frodiano comunche si capito!

  4. Non capisco l’accanimento terribile nei confronti della Selvaggia, l’ancestrale paura della donna bella e intelligente.
    No non voglio difendere a spada tratta la balconata della suddetta signorina, ma tutte le balconate del mondo, tutte le donne che pur carine possano esprimere alcune cose intelligenti! Non sopporto lo sciovinismo infantile da complesso edipico che alcuni uomini , anche se anagraficamente cresciutelli, mantengono nei confronti di quell’oggetto del desiderio così incredibile che…….ragazzi non scherziamo stiamo parlando di tette, che non ne avete mai viste?
    essendo io un boy scout e anche psicologo mi offro volontario per passarvi alcuni numeri di telefono di amiche mie (la Sonia è veramente incredibile da quel punto di vista (cfr ……alle tette)) le quali saranno ben liete dietro lauto compenso e provvigione al sottoscritto di risolvere ogni problema……e si perchè alcuni di voi qualche problema ce l’ha dfi sicuro………………..

  5. “l’ancestrale paura della donna bella e intelligente. No non voglio difendere a spada tratta la balconata della suddetta signorina, ma tutte le balconate del mondo, tutte le donne che pur carine possano esprimere alcune cose intelligenti! Non sopporto lo sciovinismo infantile da complesso edipico che alcuni uomini , anche se anagraficamente cresciutelli, mantengono nei confronti di quell’oggetto del desiderio così incredibile”

    Quoto e sottoscrivo… se ne parlava anche qui, dove ho trovato il link al blog della sig.na Lucarelli.

  6. “l’ancestrale paura della donna bella e intelligente. No non voglio difendere a spada tratta la balconata della suddetta signorina, ma tutte le balconate del mondo, tutte le donne che pur carine possano esprimere alcune cose intelligenti! Non sopporto lo sciovinismo infantile da complesso edipico che alcuni uomini , anche se anagraficamente cresciutelli, mantengono nei confronti di quell’oggetto del desiderio così incredibile”

    Quoto e sottoscrivo… se ne parlava anche qui, dove ho trovato il link al blog della sig.na Lucarelli.

  7. Va da sé, ovviamente (ma non si sa mai, ed è il motivo per cui lo specifico) che il mio intervento intendeva ironizzare sulla paura (che qualcuno ha definito ancestrale) della donna bella e intelligente, e non su Selvaggia.

  8. … non credo di avere cose intelligenti da dire su paure ancestrali etc. (l’antropologo che è in me si rifiuta di affossare il concetto), ma vi proporrei un “simpatico” quesito: meglio leggere cose intelligenti scritte da donne con “una correlazione diretta” tra le dimensioni delle tette e quelle del cervello, oppure cose intelligenti scritte da una donna con una correlazione diretta tra intelligenza e bruttezza? …
    Forse siamo solo ancestralmente stupiti nel leggere cose intelligenti quindi ci focalizziamo su particolari non altrettanto dotati…

  9. Quale povertà di argomentazioni! Chiunque tu sia, Invasiva, mi verrebbe da dire, siamo sicuri che la tua reazione (un po’ scomposta, a dire il vero), non derivi dal fatto che tu quelle omnicentranti tette non le hai (maschio o femmina che tu sia)? Ma siccome sono un signore, non lo dirò…….

Rispondi