Lavoratoriii?!?

Ecco, ora che per davvero quaggiù a lavorare siamo rimasti noi e non lui, col cacchio che lo raggiungiamo più dopo la pernacchia.

“Ma che, noi italiani ve imponemo a voi forse una trasmissione in televisionede nome Valmontone, Portogruaro, Gallarate?Perché voi ce dovete rompe li cojoni con ‘sto ‘Dallas’?”(Alberto Sordi, “Il Tassinaro”)
(Visited 12 times, 1 visits today)

11 Comments


  1. Ar monno ce stanno omini che sanno fa ride
    perchè sanno anche piagne

    ce ne stanno pure artri che rideno sempre
    … e invece ce fanno piagne.

    Detto ciò, indipendentemente da tutto, non posso che dire una cosa, da quando si è avuta la notizia, non mi sono sentito triste, di luttuosa mestizia.

    Vedendo le immagini di tanti tg, mi è spuntato un sorriso ed in alcuni casi una ridarella.

    Non capitemi male non è che sia diventato senza cuore, tutt’altro, ma questo, mi ha suscitato vederne spezzoni di films e sentire i commenti di persone illustri e gente comune.

    Ricordo il suo volto nella scena dei vitelloni, una scena di un febbraio periodo di fine -carnevale: in quella scena c’è molto della vita, gioia e dolore.

    L’ironia beffarda dell’attore, del clown regala una risata allo spettatore.

    Dentro la drammaticità del vivere: appare la gioia luminosa della vita, liberata dall’ironia che ne sberleffa vizi e carenze per esaltarne la bellezza pura.

  2. Che si abbia la faccia come il culo è fuori dubbio. Quanto al resto, Ivo, ti è venuto in mente che su un giornale, così come su un portale, possono scrivere persone diverse, con idee diverse, punti di vista diversi? Clarence non è un organo di partito: il dissenso interno, a noi, fa bene.

  3. Scusa! Ho scritto la cosa incazzato per la consueta beatificazione a posteriori che non mi piace proprio… ma tant’è, mi pare generalizzata. Il problema non è Clarence, è un po’ per tutti. Scusa ancora per il tono.
    Ivo

  4. ovviamente c’è anche chi lo denigra. ho letto un commento di speroni che suonava più o meno così: era un attore provinciale, ha rappresentato solo una piccola parte d’italia; il vigile, poi, noi nel nord italia -polentonia aggiungerei io – non abbiamo vigili così…

    come diceva cacciari durante un dibattito col suddetto speroni: ma cosa ne sai, te, che al massimo in vita tua hai letto un libro…

  5. Se non ricordo male, il “ve lo meritate Sordi” era rivolto a chi vedeva SOLO un certo tipo di cinema e di televisione. Che poi era anche chi non leggeva libri.

  6. Non so, Gialuca. Io vi/ti accetto per ciò che siete. Vi/ti seguo perchè mi piace leggere un pò di informazione alternativa e intelligente. Però un cambio di posizione del genere (mi riferisco al post di Ivo), è inutile negarlo, fa un pò ridere. Non parliamo di due commenti buttati lì, ma di tutto un servizio “anti-albertone” (tipo padre Pio, isomma). Voi ci avreste seppellito più di un giornale. E andiamo, un pò di autoironia.

Rispondi