Ciao, Giò!

Questo è un intervento personale. Lo capiranno in pochi, le medesime persone a cui è rivolto: quelli che hanno fondato Clarence e quelli che vi hanno lavorato. È dedicato a Giovanna, che più di tutti noi ha contribuito a rendere il sito ciò che è oggi, affrontando l’ufficio cubico nel quale siamo stati stipati per qualche mese dopo aver creato la società, i venture capitalist, tre acquisizioni, la Scandinavia, la Germania, banche, avvocati, notai, consulenti, dirigenti e mangiapane a tradimento generici. Giovanna ha vegliato sui nostri stipendi e, praticamente, ha fatto da angelo all’angelo del portale curandone i conti e garantendone la sopravvivenza mettendo a disposizione professionalità e competenze immense. Giovanna ha lasciato il nostro ufficio venerdì scorso. Da lunedì lavorerà per qualcun altro. Questo è il mio (il nostro) modo di dire quanto ci spiace, e forse ancora non basta. Forse dovremmo dire quanto dà fastidio questo groppo in gola; che avremmo voluto fare di più; che non ci sono parole per ringraziarla; che probabilmente non tutti danno al lavoro e alle persone la stessa importanza, ma noi si. E che, Giovanna, se la vita è davvero meravigliosa, troverà un modo di restituirti tutta la fortuna che ci hai regalato.

(Visited 18 times, 1 visits today)

4 Comments

  1. E’ successa la stessa cosa in Vitaminic quando se ne sono andati vari personaggi “storici”, e ho vissuto la stessa cosa dall’altro lato quando me ne sono andato io. Scherzando, io usavo dire di fare ormai parte dell’inventario insieme ai mobili… Ma penso che tutti quelli che hanno vissuto l’epoca d’oro della new economy hanno vissuto anche il rimpianto per i sogni diventati normalita’ (in qualche caso persino tristezza).

  2. gnu economy e effetti della old instability. sono ancora interinale (vedi atipico, vedi disoccupato tra due settimane), posso mandare un curriculum?

Rispondi