Scarica la BlogBar!

Installa BlogBar!Installa BlogBar!Un omaggio ai fasti della New Economy che fu: il gadget! Tramite Macchianera è da questo momento possibile scaricare la BlogBar, una toolbar per Internet Explorer (simile a quella di Google – e, quindi, disponibile solo per utenti Windows che utilizzino una versione di Explorer dalla 5.5 in su, sorry) grazie alla quale si possono avere sottomano, a portata di click, una scelta di popolari weblog italiani (ordinati alfabeticamente), le risorse web riguardanti i blog, le ricerche sulle news e sui maggiori motori mondiali. La BlogBar è autoaggiornante: ogni volta che si lancia il browser nuovi blog potrebbero essere stati aggiunti, o la grafica modificata. E siccome rappresenta il nostro tributo ai vecchi gadget della Niù Economy, lo scaricamento e l’installazione (velocissimi, tra l’altro) non potrebbero essere altro che aggratis.

(Visited 5 times, 1 visits today)

50 Comments

  1. mi sa che quasta cosa mi ha fregato !!! Come cacchilina si fa a disinstallarla !!! Dovrò tenere la blogbar per tutta la vita ? Mi sembra molto old-economy !

  2. sono riuscito a disinstallarla, era che a 800×600 non si riusciva a vedere le opzioni, quindi se volete disinstallarla mettete la risoluzione dello schermo a 1024X768, rimango comunque contrario a questi aggeggi che fanno molto old-economy…

  3. Janex, se sei a 800×600, premi il pulsante “Ico-Txt” (che fa sparire solo le scritte e lascia le icone). A quel punto la sezione opzioni si sposta verso sinistra.

  4. E i blog che sono visualizzati dalla blogbar chi lo decide quali sono? Comunque sono contrarissimo ad ogni modifica di Internet explorer; fra l’altro le sue magagne si estendono (con conseguenti blocchi) a tutto il sistema operativo, quando capitano (esperienza diretta).

  5. (Idea carina e ma forse poco utile: perfetta aderenza allo stile, dunque… ) Unica differenza da segnalare rispetto alla barra di Google è che la Blogbar non è temporanemente disattivabile tramite Visualizza / Barre degli strumenti: sarebbe comodo.

  6. Da noto utente Mac, più attento alla coabitazione che alla
    partigianeria, tento una rispostina assolutamente priva di polemica ed il più
    possibile motivata:

    1) Trovo stridente, ma questo in generale, la convivenza fra il tono
    GNU e Open di questo sito e un certo orientamento winzozz-centrico,
    anche nella segnalazione di tool free come Trillian senza segnalarne di
    analoghi per le altre piattaforme. A maggior ragione utilizzare delle
    API di Explorer solo per Win è ancora più stridente.
    Credo che l’interpretazione profonda della filosofia Macchia sia più
    ecumenica che free ma mi rendo conto che andiamo sul filosofico bolso :)

    2) Più in generale non mi piace l’atteggiamento browser-centrico
    (quindi Explorer-centrico) tipico della forma mentis di Winzozz, dove
    tutto deve accadere nella stessa applicazione centralizzata che deve
    fare tutto anche il caffe’ (Office docet). Un’informatica più
    open ed ecumenica dovrebbe essere quella in cui più applicazioni
    e OS diversi cooperano
    scambiandosi dati secondo standard aperti. Se c’e’ un’applicazioncina
    leggera, gratuita e multipiattaforma che fa lo stesso lavoro, allora
    facciamolo fare a lei. In questo caso suggerirei di replicare le
    informazioni della BlogBar anche in una barra di navigazione come
    quella di Clarence che trovo estremamente funzionale e ottimamente
    realizzata applicando gli standard dei CSS. Sta all’utente dotarsi di
    un browser moderno (di qualsiasi marca) che supporti gli standard del
    web. Non ci vuole nulla a far mettere agli utenti un bookmark nella
    loro toolbar che gli apra una versione ridotta di questa pagina con
    solo la BlogBar. In questo modo anch’io, dal Mac, o i linux-bloggatori
    potrebbero sapere se i loro blog sono stati inclusi nella BlogBar e
    adottare il badge sul loro sito di conseguenza.

    3) lo spirito dei weblog mi pare intimamente legato con gli aspetti
    tecnici dei software che li gestiscono. In particolare una
    caratteristica fondamentale e’ quella di ricevere le news dagli altri
    blog senza consultarli
    direttamente dal proprio browser ma usando un  cosiddetto news
    aggregator come NetNewsWire
    per Mac o Syndirella
    per Windows o quello incluso in Radio
    Userland per entrambe. Perche’ non agevolare questa strada
    segnalando i blog che hanno feed RSS/XML facilitando cosi’ il
    taglia-e-incolla dei link RSS? O forse la BlogBar lo fa già e io
    non posso saperlo? :))

  7. Blog-frocerie

    Macchianera: Scarica la BlogBar! …si possono avere sottomano, a portata di click, tutti i più frequentati weblog italiani (ordinati alfabeticamente),
    ——
    Da appassionato di frocerie e gadget quale sono, non posso non consigliarvi di installare la Blogbar (Solo per Internet
    ——
    Da appassionato di frocerie e gadget quale sono, non posso non consigliarvi di installare la Blogbar (Solo per Internet

  8. al di là delle questioni citate (giustissime, a volte Neri si comporta stranamente…), non posso fare a meno di notare che sono nello stesso menu a tendina di Wittgenstein. Purtroppo è solo una coincidenza alfabetica…

  9. Che bella la barra! Perchè non ne fai una anche con i siti porno che sponsorizzi su Clarence? Sarebbe molto comoda e ti consentirebbe di guadagnare ancora di più con i click e le pageview! dai facci un bel pensierino…

  10. Signor Neri, lei è peggio di Nielsen. Io faccio quasi 200 accessi al giorno (lavorativo), ma ho il grosso torto di non esserle simpatico, ed eccomi scremato (forse lei è anche peggio di Formenti, ci pensi su).

    (Forse sarei meno incazzato, se la blogbar non mi avesse piantato explorer e il sistema tutto).

  11. hai ragione! non so se sia antipatia o incredibile svista ma hai ragione: perchè sei una istituzione dei blog (a quanto mi risulta) e perchè (lo scoperto solo dopo aver letto questo post ed essere arrivato al tuo sito) il tuo sito è interessantissimo (il simultatore di cultura poi…). Gianluca rimedia!

  12. bella sola la blog-bar! Only for Internet Exploder…mmmah, sarà che il target medio dei lettori di questo e altri blog è l’utente fidelizzato di IE che non sa come spegnere Uindous? Hai visto la nuova niù economy? Uff…avrei voluto vedere come avevi sistemato i vari blog…chi c’è in classe con Luca Sofri? :o)

  13. Il problema non è tanto se ci sono dentro o no: il problema è che qualcuno si proponga come il compilatore della lista di blog “più frequentati” (leggi: “da frequentare”). Con che titolo? I blog (ne abbiamo già parlato) non si scremano! Qualsiasi blog, in qualsiasi momento, potrebbe scrivere un post interessantissimo, ma con la blogbar probabilmente non ce ne accorgeremo mai. Invece, col reticolo di link che ogni blog tesse intorno a sé, una remota possibilità c’è. Poi, probabilmente, se la gente come me non è mai andata su un portale ma si è fatta la sua paginetta di link personale (=”blog”), era proprio perché non voleva delegare a nessuno la scrematura quotidiana. Secondo me non dovremmo farci portalizzare, neanche da Neri, che tra l’altro mi è simpatico.

  14. Acc. fregato.
    Mi sembra una puttanata, per la precisa ragione che non serve assolutamente a nulla. In più installare una cosa in più su windows porta male (per colpa di windows).
    Però io probabilmente non ci sono, quindi non posso parlarne male.
    Quindi tutto sommato credo sia un’ottima idea: anche le cose inutili e dannose fanno aumentare il PIL.

  15. giusto il discorso sulla rete di link che si crea tra blog, ma è anche vero che solitamente si parte da qualche parte (sic!) per la propria rassegna-blog quotidiana. La blogbar non credo voglia essere esaustiva. E’ un po’ come l’elenco di link nella barra laterale di un blog, solo trasportato sul browser…

  16. Come ho detto nel mio post, il bello non e’ partire da UN blog in particolare per la propria rassegna, ma da un news aggregator che da il lavoro per noi… e in questo modo decentralizza la “rassegna stampa” tra i vari blog.

  17. io credo che sia tutti questi simpatici tool (barra o aggregator) possono trovare soltanto quello che noi vogliamo, e non quello che noi non sapevamo di desiderare. La barra (e anche l’aggregator, credo) porta in sé un certo tipo di filosofia: c’è una cinquantina di blog che meritano di essere letti ogni volta che sono aggiornati, e il resto è… fuffa. E la serendipità va a farsi friggere.

  18. Esatto, Carlo: la lista dei blog è in continuo aggiornamento e la barra, tra l’altro, si autoaggiorna con i nuovi contenuti da sola. Se qualcuno ritiene manchi una risorsa o un blog essenziale, non ha che da dirlo.

  19. Esatto. Dobbiamo dirlo a lei, e lei decide. Esistono anche persone che hanno pudore ad autopromuoversi… (i miei complimenti per le otto ore).

  20. Mi sembra un po’ come spaccare il capello in quattro, ragionando così dovremmo togliere la barra dei link da tutti i nostri blog perchè così facciamo una scrematura? Non mi sembra c’entri niente con la filosofia dello sterminatore della fuffa. Anzi, mi spiego meglio, mi sembra una forzatura. Poi scusa, non fai altro che scrivere post su quanto sono autoreferenziali i blog, che palle questi che parlano solo di blog, uffa questa letteratura del guardarsi l’ombelico e poi urli alla scrematura perchè qualcuno si è dimenticato di mettere il tuo blog in una delle centomila liste di blog che girano su internet?

  21. io (explorer 6, nel senso che è il browser che uso) non riesco ad installarla, si blocca alla fase 2. Scarico tutto il file e poi, più niente, rimane su quella pagine finchè non la chiudo.

  22. Non è “una delle centomila liste”: è la lista dei blog “più frequentati”. Cioè un falso storico. E poi non manco solo io. E poi non sto urlando.

  23. Qui ci scappa la campagna “contro”, lo dico subito: oltre al fatto che sconsiglio vivamente a tutti di installare qualsiasi cosa modifichi internet explorer (ripeto che lo dico per esperienza), questa blogbar è meglio ritirarla dal mercato, fare dei beta test sul metodo di compilazione e poi se ne riparla. “aggratis”, poi. che, anche per un nanosecondo ti è passato per la testa che potesse essere commerciale? Magari abbinarla in cd rom all’Espresso non sarebbe stato male.
    Mi dichiaro decisamente contrario, se la blogbar prende piede avremo “fuffa2 la vendetta”. Ho detto.

  24. Looptrain, così, giusto per curiosità, nel corso della vita ti è capitato di essere d’accordo con qualcuno o qualcosa, o sei uno di quelli che quando sa che non deve uscire di casa e non può incontrare nessuno indossa un calzino diverso dall’altro giusto per per il gusto di poter dare del coglione a qualcuno? Per la cronaca: la barra è un tool comodo che ho realizzato perché serviva *a me* per poter avere suibito sottomano tutti i weblog che mi diverto a leggere. Ho pensato fosse carino metterla a disposizione di tutti, accettando segnalazioni di altri blog e altri servizi. Ergo: chi la vuole scaricare la scarica. Quelli a cui non piace hanno il sacrosanto diritto di non farsela piacere, di considerarla una fesseria e, soprattutto, di non utilizzarla.

  25. Suggerire che Leo ce l’abbia con la barra perchè lui non c’è mi sembra decisamente troppo… non credo che ne abbia bisogno per avere qualche hit, o no? Il punto è che questa cosa non si propone affatto come una delle tante liste, “un po’ come l’elenco di link nella barra laterale di un blog, solo trasportato sul browser” ma come l’elenco di tutti i maggiori blog italiani: mi sembra evidente che c’è una bella differenza tra sapere quali sono i preferiti di Tizio o di Caio e averli come default nel proprio browser. Sarò sicuramente poco intelligente, ma a me pare il primo passo verso la famosa scrematura finale…

  26. Per Andrea, primo: Leo, nella barra, c’è. Secondo: elaborando il tuo ragionamento mi sono accorto di una cosa allarmante… Yahoo! (che è una directory costruita su segnalazioni di persone) ci sta scremando da anni, e non ce ne eravamo mai accorti. http://it.dir.yahoo.com/Scienze_umane_e_sociali/Comunicazione/Scrittura/Diari/Web_Log/ . Così mi chiedo: nel corso del tempo, Yahoo! ha aiutato gli utenti a *trovare* ciò che cercavano, o ha *scremato* ciò che, invece, agli utenti interessava trovare?

  27. Io non ho detto che c’è o che non c’è (non ho installato la barra e non posso saperlo); ho detto che non mi sembra un gran modo per far progredire la discussione accusarlo di inventarsi delle ragioni filosofiche mentre in realtà sarebbe solo un bambino capriccioso… Per quanto riguarda yahoo, io vado a vedere cosa mi consiglia su un dato argomento esattamente come posso venire su gnueconomy o blogorroico o che ne so… è un parere come un altro… Per concludere, prova a riformulare il testo della tua segnalazione da «…grazie alla quale si possono avere sottomano, a portata di click, tutti i più frequentati weblog italiani…» a «…grazie alla quale si possono avere sottomano, a portata di click, i miei weblog italiani preferiti…» e vedrai che suonerà molto più corretto :-)

  28. Vedi Andrea, io stavo semplicemente riferendomi alle parole di Leonardo, che si lamentava di essere stato “scremato”. Prova a leggere sopra e vedrai che le trovi. Per il resto, dato che sono contemporaneo e in vita, sono in grado di fornire l’interpretazione autentica di quello che ho scritto, e non è quello che “suggerisci” tu. Se continui a “suggerire” in questa maniera, rischi che Emilio Fede ti faccia una proposta di assunzione, quindi in campana ;)

  29. Vedi Carlo, ho riletto attentamente i commenti incriminati e resto della mia idea. Leo ha fatto delle considerazioni che puoi condividere o no ma – se sei in buona fede – non puoi ridurre il suo pensiero a «urlare alla scrematura perchè qualcuno si è dimenticato il suo blog», che secondo me è esattamente quello che hai fatto tu. Per quanto riguarda poi Emilio Fede, spiacente ma non raccolgo provocazioni :-)

  30. Iniziamo col dire che non ho usato la parola coglione. Mi pare. Non è nel mio stile. Caro Gianluca, certe volte mi sembra che tu ti dimentichi di avere “alle spalle” Clarence e pensi di essere un normale bloggatore come noi tutti. A me va anche bene, anzi, figurati, il tuo blog mi piace proprio quando è meno “altisonante”, quando te la prendi con la tnt o con le ferrovie (perchè anche a te, diciamocelo pure, te ne vanno bene poche). Ecco, te l’ho detta una cosa che mi piace: il tuo sito. Come mi piacciono molti altri blog (emmebi,4banalitaten,e quelli che ho fra i miei preferiti), come mi piace Dagospia, Hwupgrade, Html.it e tanta altra roba, compresa la zuppa di ceci. Però devi anche capire che una piccola differenza con noi altri piccoli bloggatori c’è: tu (come altri tipo Mantellini, etc) vivi di editoria. E sei anche, volente o nolente, uno dei punti di riferimento della realtà bloggatrice italica. Quindi quando ti inventi gli Gnu awards o la blog-bar lo sai bene che non sarà soltanto un giochino tuo solitario, ma che tutto ciò avrà un impatto forte sulla blogsfera. Ecco, ti prego, non fingiamo ingenuità su questo punto. Cosa pensi che dovremmo fare, ognuno si fa la sua blogbar (ammesso che noi sappiamo come farla, cosa di cui dubito), poi le facciamo scaricare e ce ne installiamo una dozzina sul computer? Io non voglio mettere in dubbio la buona fede del progetto, quello che qui ti è stato fatto notare da alcuni è che tale progetto, se lo pubblichi, se ne parli come di un gadget per tutti e non di una tua personalissima visione dell’universo blog, beh allora forse potevi fare un pò di beta-testing prima per valutarne potenzialità ed impatto. Hai fatto linkshare che funziona bene, non vedo perchè anche la blogbar non possa diventare qualcosa di meglio che una raccolta dei siti che piacciono a te.

  31. Giustamente Neri tira fuori la directory di Yahoo, che è un modello di portale: tante persone segnalano a un sito ‘autorevole’ (yahoo) i link interessanti. E’ un modello che funziona se la comunità ha un’identità condivisa e l’autorità non è mai messa in discussione. Il che, nel mondo dei blog, è destinato a non succedere mai…. Sull’ambiguità della posizione di Macchianera, che sta tra blog e portale, mi sembra che Looptrain abbia detto cose condivisibili. Macchianera (che a me piace) è un blog con qualche tic da portale: come blog dovrebbe accettare di essere uno tra tanti, come portale ha sempre la tentazione di porsi al centro di un sistema di relazioni, con tutta la conflittualità e il rischio di esclusioni che questo comporta. Basta saperlo, e guardarsi le spalle…. In tutto questo, devo ammettere (anche di fronte ad Andrea) che forse una componente di bambino capriccioso c’è, perché sei commenti a un post non li avevo scritti mai. Quindi questo dovrebbe essere l’ultimo.

  32. sarà l’elenco dei preferitidi qualcuno e non di tutti, ma s e a qualcun’altro non va non la scarica! mi sembra un po’ inutile come polemica…p.s.:io aggiungerei anche i blog de l’internazionale e del riformista (in cui credo ciecamente!!)

  33. Non capisco dove sta il problema. Se una azienda Internet decide di fare una barra personalizzata di Internet Explorer sulla quale mette i link ai servizi che gli garbano di più, che male c’è?
    Clarence è una azienda come tutte le altre, deve fare i soldi e deve fare traffico. Quindi ha la sua barra, il suo dialler http://sms.clarence.com/dialer/condizioni.html, le zinne e i culi http://www.clarence.com/contents/tabu/speciali/030206india/vm18.html per far traffico, etc. etc.
    Che c’è di diverso dagli altri? Ma se la barra blog l’avesse fatta Virgilio o Yahoo con i propri blog preferiti, ci sarebbe stata tanta polemica o l’avreste considerata normale amministrazione?

  34. Neri, sei in pieno conflitto di interessi! C’è già qualcuno che confonde Clarence con Macchianera. Secondo il nuovo disegno di legge Frattini-bis, se vuoi continuare a gestire il blog sei tenuto ad intestare la direzione di Clarence a tua cugina (o parente equiparabile).

  35. La “blogbar” non mi piace, per pigrizia verso le procedure di installazione e per disaccordo sul concetto. Perché la trovo un idea molto “centrica” e quindi poco “dislocante” come è lo spirito dei blog. Ognuno ha la sua lista d ilink, e dunque ognuno ha già la sua “blogbar” assolutamente personale da cui partire per poi trovare altri link e altri collegamenti inaspettati. Una lista che diventi “la lista” implica un concetto di autorità estraneo alla blogsfera che è dotata di molti pensieri, numerosi arti ma non una sola testa.

    Insomma a a me sta bene la mia lista di link per navigare, più quelle di ognuno. Se devo fare ricerce specifiche c’è il motre di ricerca di Bloggando, che pure non ce la fa a tenerli tutti. Della blogbar dell’ingegnoso Neri posso farne tranquillament a meno (d’altronde ognuno resta pur sempre libero di non scaricarla). Se comunque ci sono elencato anche io, e sono contento.

  36. Ho installato la BlogBar, ma ho notato che ogni tanto, quando apro IE la barra non c’è!
    Adesso ad esempio non c’è, ma aprendo una seconda finestra c’è.
    Bug o cos’altro?
    Comunque indipendentemente da tutto quanto finora letto, la trovo comoda.

Rispondi