Il complotto ferroviario

Io odio Trenitalia. Odio il sito di Trenitalia. Lo detesto. E non, badate bene, perché fa schifo. Al contrario: lo detesto perché è di un’utilità indescrivibile. Ma si ostina a non fare quello che gli chiedo.
Perché, ad esempio, quando sto comprando un biglietto online, mi fa perdere tempo facendomi scegliere la poltrona preferita? Sa già che opterò per quella in basso a destra, da sola, in direzione di marcia; e io so già che mi ritroverò in quella in alto a sinistra, dalla parte opposta. Avrò al mio fianco un passeggero obeso e, quando a metà viaggio deciderò di estrarre il computer dalla borsa non potrò farlo senza che il gomito del mio maglione si cimenti nella pulizia dei suoi denti.
Mi chiedo: perché Trenitalia non ha piacere che segga su quella poltrona? C’è un motivo che mi sfugge? È speciale? Ci tiene particolarmente? Perché non me lo dice? Mi accontenterei anche di un “Signore… faccia la cortesia, quella poltrona… non la prenoti. Glielo sto dicendo per il suo bene. Faccia il piacere, su, ce ne sono tante: scelga. Ma quella no! È stato avvertito, la prossima volta saremo molto meno cortesi. Si riguardi”.
Vi spiego come sono arrivato alla teoria del complotto: “eh, eh – mi sono detto una volta – stavolta non mi fregate: ora io prenoto la poltrona in cui mi trovo ogni volta dopo aver scelto l’altra”. Teoricamente avrei dovuto trovarmi seduto in quella a sinistra, in basso, la mia preferita. E invece no: prenotazione perfetta: la sedia prenotata era, ancora una volta, quella in alto a destra. È un complotto: ne sono sicuro. Ma non ne ho le prove.

E poi, diciamolo: si è mai visto un sito di e-commerce (una biglietteria online, in questo caso) chiudere di sera? Trenitalia lo fa: se sono le 22 e devi prenotare un posto ti tocca aspettare domani mattina, perché la saracinesca virtuale è chiusa. Che cacchio ci stia a fare Trenitalia su Internet è il secondo – non meno importante – mistero da svelare.

(Visited 3 times, 1 visits today)

11 Comments

  1. Che ci sta a fare su Internet Trenitalia? boh, magari per citare per danni chi come me anni fa ha registrato il dominio http://www.treniitalia.it (con due “i”)! E’ incredibile la tenacia con cui si sono scatenati contro chi aveva solo l’intenzione di mostrare la disattenzione con cui le Aziende si approcciano ad Internet! Probabilmente è più facile perseguitare nei tribunali un povero “nerd” che offrire a milioni di clienti un servizio decente…
    :(

  2. Meglio l’obeso. Accanto alla mia non_scelta_poltrona c’era un giovane ipertecnologico (iperscemo) che per 3 ore mi ha bombardato di domande sulla mia situazione astrale stilando la mia situazione zodiacale tramite sms spediti dalla tim sul suo cellulare.

  3. Gianluca, secondo me sei vittima di un complotto dei tuoi vecchi “fan” di Quarantadue :-) Io ho sempre avuto un buon feedback con Trenitalia, ho anche sempre trovato la poltroncina richiesta…unico neo, ma qui devo essere svanita io, non ho ancora capito dopo più di un anno di utilizzo, come si faccia a capire il senso di marcia del treno per scegliersi il posto….

  4. …specialmente se fai una tratta tipo Roma-Milano che incorpora una stazione di testa come FIrenze dove il treno inverte la marcia…

    Comunque anch’io non ho mai avuto problemi con la *prenotazione*. Con l’usabilita’ del sito invece a bizzeffe… tutti i primi anni di funzionamento su Mac era inutilizzabile. Adesso se la cavicchia a patto di domarlo a colpi di Mozilla. :)

  5. Io riscontro problemi soprattutto prenotando alle macchinette automatiche. Arrivo sempre in stazione al volo e capita spesso che le odiate colonnone Trenitalia, tra altre settemila domande, chiedano anche di scegliere il posto o di segnalare a fianco a chi si vuole sedere. D UNA DELLE DUE DOMANDE E’ TASSATIVO RISPONDERE! Risultato. Io spesso vorrei un posto qualsiasi, ma se non ne trova uno corrispondente alla descrizione ZUT! “operazione annullata”. Voglio un posto QUALSIASI ma un posto subito. Quando arriva una nuova compagnia ferroviaria? Quando sarà commercializzato il teletrasporto? Già lo preferisco all’UMTS.

  6. E soprattutto: se arrivi all’ultimo minuto in stazione (come faccio regolarmente anch’io), a CHI ti devi rivolgere se le macchinette non funzionano? Sul sito Trenitalia e sull’email che ricevi quando prenoti non c’e’ scritto nulla, mi pare…

  7. nessuno ha fatto caso che il system clock delle macchinette automatiche e’ sempre avanti di otto / dieci minuti? una bazzecola che frutta alle ferrovie il costo della soprattassa per l’acquisto del biglietto in treno, visto che sulle macchinette l’eurostar che deve ancora arrivare risulta gia’ partito

  8. Se arrivi all’ultimo momento in stazione non fai la prenotazione, a meno che non prendi l’eurostar.

    Inoltre il problema con gli eurostar è che quando si sceglie il posto in seconda classe viene mostrata cmq la disposizione dei posti della prima (ovvero sei posti, invece degli scomodi 8 di seconda)

  9. Se arrivi all’ultimo momento in stazione non fai la prenotazione, a meno che non prendi l’eurostar.

    Inoltre il problema con gli eurostar è che quando si sceglie il posto in seconda classe viene mostrata cmq la disposizione dei posti della prima (ovvero sei posti, invece degli scomodi 8 di seconda)

  10. Se arrivi all’ultimo momento in stazione non fai la prenotazione, a meno che non prendi l’eurostar.

    Inoltre il problema con gli eurostar è che quando si sceglie il posto in seconda classe viene mostrata cmq la disposizione dei posti della prima (ovvero sei posti, invece degli scomodi 8 di seconda)

  11. Se arrivi all’ultimo momento in stazione non fai la prenotazione, a meno che non prendi l’eurostar.

    Inoltre il problema con gli eurostar è che quando si sceglie il posto in seconda classe viene mostrata cmq la disposizione dei posti della prima (ovvero sei posti, invece degli scomodi 8 di seconda)

Rispondi