E noi ci lamentiamo della polemica sulla fuffa…

Grazie a Wittgenstein scopriamo che un giudice della U.S. Court of International Trade di New York ha decretato che gli X-Men non sono umani. La Toy Biz, sussidiaria della Marvel, ha caldeggiato una sentenza simile in quanto, secondo le leggi statunitensi, le tasse per l’importazione dalla Cina sulle “figure umane” (leggesi bambole) sono molto più alte di quelle applicate a riproduzioni di animali o “creature” come mostri e robot, definiti genericamente “giocattoli”.
Il Wall Street Journal ha raccolto in un articolo i commenti polemici dei fan. Brian Wilkinson, creatore del sito X-Fan, ha dichiarato: “I super eroi della Marvel semplici ‘creature’? È impensabile. I super eroi della Marvel sono umani almeno quanto lo siete voi o io. Vivono a New York, hanno una famiglia e vanno a lavorare. E adesso non sarebbero più umani?”. Chuck Austen, autore della collana di fumetti “Uncanny X-Men” è altrettanto incredulo: “Sono solo un nuovo anello nella catena dell’evoluzione”. A seguito dello scandalo, la stessa Marvel ha dovuto rilasciare una dichiarazione ufficiale: “Non irritatevi, fan della Marvel: i nostri eroi sono esseri umani che vivono e sono in grado di respirare. In ogni caso sono esseri umani con straordinarie capacità. Questa decisione deriva dalla constatazione che essi hanno caratteristiche ‘non umane’ e prova in via definitiva che i nostri personaggi hanno poteri speciali inconcepibili in questo mondo”. A me – non so come, non so perché – è venuto da pensare che troppe miniere sono state chiuse.

(Visited 3 times, 1 visits today)

3 Comments

  1. Beh, questa polemica della Marvel nasce da logiche economiche. Devo pensare che anche quella sulla fuffa abbia la stessa matrice, oppure che è stata una cavolata regalata gratis?

  2. Sono d’accordo con la sentenza: gli X-man non sono esseri umani (homo sapiens) ma mutanti (homo sapiens superior). Limpido, no?
    (mi sa che io ci sguazzo in polemiche su della fuffa simile….)

Rispondi