Ehi, gente, ecco, io ci avrei ripensato…

La notizia presa così non è né fresca né originale: pare che i boss della Miramax, dopo anni di insistenza, siano riusciti a convincere Sylvester Stallone ad indossare nuovamente i panni sporchi di Rambo. A causa dell’età avanzata pare che dovrà cambiarli piuttosto spesso: sarà necessaria un’intera partita di quelli col fluff assorbente doppio. La notizia non è neanche che Rambo, nel quarto episodio della serie, è in missione per conto del governo per stanare e catturare Osama Bin Laden. L’episodio precedente della saga, invece, è stato girato nel 1988 ed era ambientato in Afghanistan: Rambo era lì per salvare il proprio ex comandante catturato in missione dai russi. Ci riesce con l’aiuto dei Talebani, che infatti nel manifesto del film appaiono alle sue spalle, eroici e a cavallo. Nei titoli di coda, invece, la dedica: “al valoroso popolo afghano”. Ecco, questa era la vera notizia.

(Visited 6 times, 1 visits today)

6 Comments

  1. un cerchio che si chiude!curioso che, per ricordare alla gente che gli americani pagarono i talebani per combattere i russi (così come pagarono saddam per combattere komeini) debba essere necessario riesumare JJ RAMBO.domanda spontanea:che dietro quei muscoli gonfiati come salvagente non si nasconda il vero artefice della storia moderna o meglio(??????) un eroe no-global antimilitarista?e se non avessimo capito un c@220?oddio, il dubbio mi assale

  2. un cerchio che si chiude!curioso che, per ricordare alla gente che gli americani pagarono i talebani per combattere i russi (così come pagarono saddam per combattere komeini) debba essere necessario riesumare JJ RAMBO.domanda spontanea:che dietro quei muscoli gonfiati come salvagente non si nasconda il vero artefice della storia moderna o meglio(??????) un eroe no-global antimilitarista?e se non avessimo capito un c@220?oddio, il dubbio mi assale

  3. Ma non doveva rifare Rocky VI?
    Tra l’altro, sarebbe ritornato Ivan Drago “Tispiezzoindue”. Un mito!
    Ve o vedete, un incontro tra i due, rincoglioniti dopo un decennio di pugni?

  4. A occhio sbagli. I talebani ai tempi dell’invasione sovietica non esistevano. Gli oppositori erano tutti mujaheddin (cioè quelli che hanno combattuto con gli americani contro i talebani). Una volta sconfitti i sovietici (dopo Rocky, dunque), gli integralisti pashtun, finanziati dal Pakistan, hanno fatto a botte con quelli del Nord (anche loro integralisti, ma un po’ di meno). E sono nati i Talebani.

  5. Ora, giuro che non sono un esperto della saga, ma se ben ricordo qualcosa dei film della mia adolescenza, Rambo III si svolgeva dopo la fine dell’invasione russa. E, sempre se non mi sbaglio, Rambo si reca in Afghanistan a liberare il proprio ex-comandante dai Russi, malgrado gli Stati Uniti non credano che possano esistere prigionieri americani in quel paese anche ad invasione finita. Per questo deve fare tutto da solo, senza alcun appoggio “ufficiale”. Di sicuro, è vero, non vengono mai nominati i Talebani. Al di là di queste considerazioni (potrei anche ricordarmi male), la dedica al popolo afghano nei titoli di coda c’è.

Rispondi