Net Tour Be

Con l’appuntamento milanese (4/12, La Feltrinelli di P.zza Piemonte a Milano, dove le presentazioni vengono gestite in maniera davvero impeccabile), si è conclusa la prima parte del Net Tour Be. Alle 18.45 il pubblico delle grandi occasioni ha riempito le seggiole griffate di Carlino (Feltrinelli), battendo i precedenti record di affluenza. Alessandro Robecchi, direttore di Urban, ha ricordato i tempi in cui egli, Neri e Grassilli mestavano all’interno della redazione di Cuore e ha fatto immeritati paragoni fra Net To Be e precedenti fumetti che hanno satireggiato l’ambiente di lavoro, come l’indimenticato Bristow, di Frank Dickens. BristowMarco Barbieri, fondatore ed ex direttore di Puntocom, ha offerto ai presenti una testimonianza della new economy italiana dal suo privilegiato punto di osservazione. Gianluca Neri e l’autore hanno fatto il loro solito “Cabaret Clarenciano”, un numero che si rivela sempre gradito al pubblico. Per finire baci, abbracci, dediche sui libri. Ora con le Festone incombenti la compagnia di giro si ferma, ma è prevista una reprise del Net Tour Be nel 2003, con tappe emiliane e venete. Un colossale grazie a tutta la Hops Libri che ha follemente creduto in questo libriccino, in particolare ad Anna Spadolini e Matteo Brambilla (ora riposatevi, ragazzi ). E una virile stretta di mano al Signor Editore Marco Ghezzi :-). E, in via eccezionale, una rustica gallery della presentazione!

(Visited 4 times, 1 visits today)

1 Comment

  1. Trovo davvero triste questo modo di farsi PUBBLICITA’, è narcisistico e noioso.
    L’autoincensarsi poi … rispetta un gusto timpicamente “milanese” dell’apparire!
    Il far sempre riferimento al passato di redattore di Cuore poi … che dire … si commenta da sè, è arido: e’ come una signora invecchiata che guarda la sua vecchia foto e si dice -Uh com’ero bella!!

    Ultimo commento su TheGNUEconomiy … + che BLOG mi pare anche questo un’operazione narcisistica, pubblicitaria, atta a creare e’ un nuovo spazio (simil vecchio clarence) e a rilanciare lo stesso clarence. Sara’ una mia impressione! Forse erro … non vedo novita’ apprezzabili nella comunicazione in cio’, unica cosa positiva, qui ancora non ci sono sponsor visibili, banner, calendari et similia.
    Firmato un lettore utente un po’ molto annoiato da ciò che legge e che ama scrivere.

Rispondi