Comfortably numb…

Non chiedetemi perché, ma mentre cazzeggiavo sul forum di Clarence ho trovato questo messaggio, inviato da eiko, e mi ha fatto una tenerezza immensa

VOGLIO AVERE DI NUOVO SEI ANNI
(di Eiko)
Voglio far galleggiare bacchette di legno sulle pozzanghere di fango fresco e fare le onde gettandoci dentro piccoli sassi…

Voglio pensare che gli M&M’s sono meglio del denaro, perché si possono mangiare…

Voglio stare sotto l’albero di Natale aspettando di sentire Babbo Natale e Rudolph che camminano sul tetto…

Rimpiango i giorni in cui la vita era più semplice, quando tutto quello che sapevi erano i colori, le tabelline, e le semplici canzoncine. Questo non ti preoccupava, non sapevi di non sapere, e non te ne importava…

Voglio essere felice perché non conosco nulla che mi potrebbe fare arrabbiare. Voglio pensare che il mondo è un posto meraviglioso, e tutti sono buoni ed onesti…

Voglio pensare che Mamma e Papà saranno sempre qui con me, e che le persone muoiono solo in TV e nei film…

Voglio che la televisione sia qualcosa che guardo per divertirmi, e non qualcosa che uso per scappare da quello che dovrei fare…

Voglio vivere sapendo che le piccole cose che trovo emozionanti mi faranno sempre felice, come la prima volta che le ho incontrate…

Non voglio vedere il mondo nella sua interezza, voglio essere conscio solo delle piccole cose che mi riguardano direttamente…

Voglio essere abbastanza ingenuo da riuscire a pensare che se io sono felice, lo sono anche tutti gli altri…

Voglio camminare lungo la spiaggia e pensare solo alla sabbia sotto ai miei piedi, e alla possibilità di trovate quella bellissima conchiglia che sto cercando…

Voglio passare i miei pomeriggi arrampicandomi sugli alberi e andando sulla mia bicicletta, e lasciare che siano gli adulti a pensare al tempo, al dentista, e a come trovare i soldi necessari per riparare l’automobile…

Voglio sognare il mio futuro: cosa farò da grande? Non voglio preoccuparmi di non riuscire a diventare quello che voglio, e non voglio pensare di finire a fare questo schifoso lavoro…

Voglio avere un cane con cui parlare. Se non posso avere un cane, andrà bene anche uno dei miei giocattoli…

Rivoglio quell’epoca indietro. Voglio usarla ora, come una via di fuga. Allora, quando il mio computer va in crash, e ho una montagna di lavoro da fare, un capo che sbraita, un coniuge depresso, tre settimane al giorno di paga, undici mesi alle vacanze, un esame della prostata alle 6 del pomeriggio, e tanti ripensamenti su troppe cose, posso tornare indietro e costriure un pupazzo di neve senza pensare a nient’altro, tranne alla neve troppo farinosa, o a che cosa posso utilizzare per fare la bocca del mio pupazzo…

(Visited 1 times, 1 visits today)

3 Comments

  1. Non voglio vedere il mondo nella sua interezza, voglio essere conscio solo delle piccole cose che mi riguardano direttamente…

    Voglio essere abbastanza ingenuo da riuscire a pensare che se io sono felice, lo sono anche tutti gli altri…

    Queste due mi piacciono meno…:in fondo ci si riesce anche molto spesso, ad essere di corte vedute ed egoisti…
    Invece trovo molto carine questa:

    Voglio vivere sapendo che le piccole cose che trovo emozionanti mi faranno sempre felice, come la prima volta che le ho incontrate…

  2. Desiderare di avere ancora sei anni è stupido e puerile, una roba da sognatori di sinistra. Vergognatevi. E’ molto meglio cinque, prima della squola.

  3. Mi piace il commento di Paola. Ho pensato che i bambini possono essere esuberanti e curiosi, ma anche egoisti e chiusi nel loro piccolo mondo.
    Penso che la cosa migliore per vivere felici non sia rimpiangere il passato remoto. Forse il segreto è tenere sempre in vita la nostra anima bambina, che è capace di stupirsi e di ridere a 365 denti.

Rispondi