Continuiamo a farci del male…

Per quanto a volte possa sembrarlo, l’accanimento di BuioBuione contro Clarence non è attribuibile a disturbo ossessivo comportamentale. Hanno ragione: che peste colga il sito dell’angelo per essere sceso a compromessi con i dialer, gli 899, gli 166, gli inserzionisti pubblicitari, gli sms, i loghi e le suonerie, le tette e i culi di Big, il Clarendario, i disclaimer dei servizi a pagamento, il fatturato, i risultati di bilancio.
Sono serio, dico davvero. Invidio il fatto che possano farne a meno. È proprio per questo motivo che, ogni giorno, cliccando su http://go.to/buiobuione, dribblo nell’ordine:
• una finestra di Windows che mi chiede il permesso di installare l’ActiveX dello spyware Gator sul mio Pc
• 2 pop-up di V3 Domain Names (un altro ne appare chiudendo il sito)
• un errore javascript legato ai pop-up di cui sopra: “You are not authorized to use this code!” (me ne farò una ragione, tranquilli)
• una finestra di Tier1Network.com
• una finestra pubblicitaria del Casinò Online Royal Vegas
• una finestra pubblicitaria dei Trusted Casinos
• un pop-up del casinò online VegasVilla.com
…e poi approdo felicemente all’oasi coerente e de-commercializzata di BuioBuione.

(Visited 4 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Rispondi