Andate e predicate il mio tumore

Nella sentenza in cui si dichiara che Radio Vaticana non può essere processata dallo Stato Italiano il Tribunale di Roma precisa che “l’ubicazione, l’organizzazione e la potenza degli impianti dell’emittente sono finalizzati al raggiungimento degli scopi istituzionali affidati alla Radio Vaticana, con particolare riferimento alla necessità di diffondere in tutto il mondo il messaggio evangelico”. Vivendo a Cesano, a Giulia la parola di Dio è entrata davvero nel cuore. Ma anche nel cervello, nel fegato, nel pancreas e, soprattutto, nel midollo osseo omopoietico. Si può dire che il messaggio evangelico le ha cambiato la vita: se non fosse nata a Cesano, infatti, non sarebbe crepata a dieci anni sotto gli occhi della madre, e molto, molto vicina alla voce di Dio. Avrebbe ascoltato Albertino e Radio Deejay, avrebbe toccato ferro trovando Radio Vaticana o Radio Maria scanalando sull’autoradio, e avrebbe pensato che, se proprio uno non vuole scegliere un male minore (la droga, per esempio), per trasmettere il messaggio evangelico rimanere vivi semplifica di molto le cose.

(Visited 7 times, 1 visits today)

12 Trackbacks / Pingbacks

  1. Chi di cellulare ferisce… | Ciccsoft
  2. Sexpolitik 2008 : Filippo Facci
  3. il Pigher » Gli Oscar dei Blog.
  4. Minoranze silenziose – I non-fumatori che considerano i fumatori degli esseri umani | Maria Di Siena
  5. C’è stata l’Aurora | Due cuori e...
  6. Accadde a Bananas (Hanno fatto ridere il mondo) « Canterville Ghost
  7. Blog per Chianciano, aggiornamento | Kelebek Blog
  8. Blog per Chianciano, aggiornamento | Kelebek Blog
  9. Attualità: il caso Travaglio-Schifani | Valeria Gentile
  10. La legge sulle intercettazioni | Giorgio Jannis
  11. La legge sulle intercettazioni | Giorgio Jannis
  12. Fochette ammaestrate | Haramlik

Rispondi