Andate e predicate il mio tumore

Nella sentenza in cui si dichiara che Radio Vaticana non può essere processata dallo Stato Italiano il Tribunale di Roma precisa che “l’ubicazione, l’organizzazione e la potenza degli impianti dell’emittente sono finalizzati al raggiungimento degli scopi istituzionali affidati alla Radio Vaticana, con particolare riferimento alla necessità di diffondere in tutto il mondo il messaggio evangelico”. Vivendo a Cesano, a Giulia la parola di Dio è entrata davvero nel cuore. Ma anche nel cervello, nel fegato, nel pancreas e, soprattutto, nel midollo osseo omopoietico. Si può dire che il messaggio evangelico le ha cambiato la vita: se non fosse nata a Cesano, infatti, non sarebbe crepata a dieci anni sotto gli occhi della madre, e molto, molto vicina alla voce di Dio. Avrebbe ascoltato Albertino e Radio Deejay, avrebbe toccato ferro trovando Radio Vaticana o Radio Maria scanalando sull’autoradio, e avrebbe pensato che, se proprio uno non vuole scegliere un male minore (la droga, per esempio), per trasmettere il messaggio evangelico rimanere vivi semplifica di molto le cose.

(Visited 10 times, 1 visits today)

12 Trackbacks / Pingbacks

  1. Chi di cellulare ferisce… | Ciccsoft
  2. Sexpolitik 2008 : Filippo Facci
  3. il Pigher » Gli Oscar dei Blog.
  4. Minoranze silenziose – I non-fumatori che considerano i fumatori degli esseri umani | Maria Di Siena
  5. C’è stata l’Aurora | Due cuori e...
  6. Accadde a Bananas (Hanno fatto ridere il mondo) « Canterville Ghost
  7. Blog per Chianciano, aggiornamento | Kelebek Blog
  8. Blog per Chianciano, aggiornamento | Kelebek Blog
  9. Attualità: il caso Travaglio-Schifani | Valeria Gentile
  10. La legge sulle intercettazioni | Giorgio Jannis
  11. La legge sulle intercettazioni | Giorgio Jannis
  12. Fochette ammaestrate | Haramlik

Rispondi