Con Dorelli mica sempre è un piacere

Tutto vero! La famiglia di Johnny Dorelli (quasi al completo) ha chiesto e ottenuto l’oscuramento di una pagina di Clarence (che, vi ricordiamo, trovate nell’archivio cache di Google e non sui server di Clarence cliccando qui) in cui lo stesso veniva definito, più o meno “seduttore di vecchie tardone come Lauretta Masiero e padre di un figlio d’arte fallito come Gianluca Guidi.

Riportiamo la frase per intero dal momento che è apparsa nell’ordine su Repubblica, Corriere della Sera, il Giorno e .com, sperando che per questo motivo la pagina che state leggendo non venga oscurata e a nessun P.M. venga in mente di far brillare le rotative dei suddetti quotidiani.

Ok, siamo gente perbenino, noi, e se abbiamo sbagliato siamo pronti a chiedere scusa. Però vogliamo le prove. Per questo motivo (e per davvero) Clarence inoltrerà un regolare esposto per ottenere il sequestro probatorio delle candeline sulla torta del prossimo compleanno di Lauretta Masiero. O, in alternativa, in mancanza delle candeline, l’esame del Carbonio 14.


Lauretta MasieroIn definitiva, a tutta Clarence spiace che un mito comune all’interno della redazione come Johnny Dorelli se la sia presa tanto a male per un articolo che intendeva esclusivamente glorificarlo e auspicava il ritorno dello stesso in tv. In realtà se l’è presa molto di più il figlio Gianluca Guidi (non chiedete “Chi???”, altrimenti ci mettete nei guai), che ha preso carta e penna e, dopo un anno dalla pubblicazione del pezzo ma con incredibile tempismo sulle prime teatrali dei nuovi spettacoli di padre e figlio, ha sporto querela.
Ed è un peccato, perché se avesse atteso qualche giorno avrebbe saputo che la redazione di Clarence si era autonomamente impegnata in un piano redazionale quadriennale di articoli dedicati esclusivamente all’adulazione della famiglia GuidiDorelli. Ve ne riportiamo qualche stralcio…

25 ottobre 2002: Clarence festeggia i 20 anni dell’attrice emergente Lauretta Masiero. Il ricevimento, svoltosi nella prestigiosa sala banchetti dell’hotel Cavalieri Hilton di Roma, ha potuto fregiarsi della presenza di ospiti illustri del mondo del cinema e dello spettacolo. Da segnalare l’arrivo in tarda serata del faraone Tutankamon, che si è unito ai festeggiamenti, e la mancata presenza del figlio della Masiero, Gianluca Guidi, impossibilitato a partecipare in quanto impegnato in una tournée teatrale che ha riscosso ampio successo in tutta Italia.

25 ottobre 2003: Come di consueto, anche quest’anno si è tenuto il ricevimento per celebrare i 19 anni dell’attrice Lauretta Masiero. Diversa location (l’hotel Sheraton Golf Parco de’ Medici di Roma), ma garantita la presenza di innumerevoli vip per l’evento modano della stagione. La Masiero, in procinto di girare il secondo film (questa volta da protagonista), si è lanciata nelle danze con uno dei convitati del mondo del cinema, “La Mummia” in persona, ma non ha potuto espletare il rito del soffio sulle candeline insieme al figlio Gianluca Guidi, che nello stesso momento stava tenendo un memorabile concerto per cui i biglietti erano andati esauriti da mesi alla Royal Albert Hall.

25 ottobre 2004: Auguri di cuore da parte di Clarence all’ormai affermata attrice Lauretta Masiero, per i suoi 18 anni. La festa mondana per eccellenza, quest’anno davvero speciale considerato il raggiungimento della maggiore età da parte dell’ormai più acclamata attrice italiana (in procinto di posare per il calendario 2005 del mensile Max) si è tenuta presso la lussuosa sala dell’hotel Regis Grand. Il mondo del cinema è accorso al completo e l’attrice ha animato la serata intrattenendo il cast di “Jurassic Park“, intavolando un’interessante discussione con il brontosauro, con qualche divergenza di opinioni nei confronti del velociraptor. Da segnalare, anche quest’anno, la mancata presenza (giustificata) del figlio Gianluca Guidi, impegnato a New York dalla cerimonia per la consegna dei Golden Globe, nel corso della quale ha ricevuto dalle mani di Martin Scorsese i premi come “miglior attore protagonista”, “miglior regista” e “miglior musical” e “miglior figlio d’arte fidanzato con la co-protagonista del proprio musical”.

25 ottobre 2005: Con un gesto a sorpresa, l’Academy Awards ha deciso di rimodellare l’ormai vetusta statuetta dorata dello zio Oscar sulle fattezze di Gianluca Guidi, per celebrarne la folgorante carriera. La presenza di Guidi nello studio in cui avrebbe dovuto posare è stata in forse fino all’ultimo momento: l’attore aveva desiderio di partecipare per la prima volta al ricevimento per i 17 anni della madre, Lauretta Masiero, che come di consueto si tiene a Roma in un importante hotel. Gianluca Guidi poco prima di imbarcarsi dal Los Angeles International Airport ha poi ricevuto la notizia che il ricevimento era stato annullato in quanto la Masiero, minorenne, non aveva ottenuto dai genitori il permesso di uscire di casa.

(Visited 941 times, 1 visits today)

5 Comments

  1. Voi di Clarence,siete delle gran teste di cazzo”questo per sottolineare,quanto il vostro essere inopportuni,nei confronti di una seria attrice come Lauretta Masiero ,sia rivoltante quanto meno.Per quanto riguarda il figlio,ho avuto modo di apprezzarne le doti di attore teatrale,e per quanto sia difficile,confrontarsi essendo figlio d’arte e’ pur sempre un personaggio bene in vista e conosciuto,sicuramente non come voi che vi trincerate dietro dei computer e sparate commenti a destra e a manca,e probabilmente avete culi e pance sporgenti,occhi storti e quant’altro,pero’ ci mancherebbe,vi ritrovate sempre a criticare gli altri,chi per l’eta’ chi perche’ secondo voi non e’ mai all’altezza.Sperate di vivere una vita intensa come puo’ dire di averla vissuta,la Masiero e in fondo vi rodete il fegato per non essere figli d’arte come Gianluca Guidi,che ha al suo fianco bellissime donne come voi nemmeno potete sognarle.Ecco tutto.

  2. voi di clearance…o come cavolo si chiama,non sapete proprio come occupare la vostra vita…voi forse sapete davvero cosa vuol dire essere FALLITI

Rispondi